Zalando: urla di piacere e marketing persuasivo

Zalando: urla di piacere e marketing persuasivo Chi non sorride guardando l'espressione del fattorino di Zalando? La sua faccia ha fatto il giro d'Italia e lo slogan "Urla di piacere" rispecchia la reazione di tutti i clienti felici che hanno perso la voce negli ultimi anni, circa 15 milioni a fine 2014. Un successo planetario quello di Zalando, il maggiore ecommerce europeo nel settore moda. 

Zalando e la passione dei tedeschi per le calzature

Zalando nasce nel 2009 in Germania come un ecommerce dedicato alla vendita di calzature e, pur sapendo che i tedeschi hanno dei gusti discutibili in fatto di scarpeTedeschi con i sandali e le calze bianche ... Zalando conquista immediatamente una grossa fetta di mercato, introducendo capi d'abbigliamento maschili, femminili, per bambini e recentemente anche prodotti per la casa. Fa le scarpe pure ai colossi delle vendite online! Alla fine del 2014 conta 100 milioni di visite mensili, di cui quasi la metà da mobile. La formula magica del suo successo è segreta come quella della Coca Cola. Fortunatamente noi ci occupiamo di ecommerce e non di bevande gassate: niente formule chimiche, ma un occhio di riguardo alle regole del marketing persuasivo. Su Zalando ritroviamo i tre motivi che spingono un utente ad acquistare online. Ad ognuno corrisponde un urlo di piacere, quelli che potrebbero scatenare i clienti pure nel tuo ecommerce, lasciati ispirare:

1° AHHH! TOCCARE CON MANO

Gli utenti che acquistano online non vogliono rinunciare alla possibilità di toccare e guardare il prodotto dal vivo. Secondo alcuni studi di mercato, poter tenere in mano il prodotto, guardarlo e anche annusarlo fa aumentare il valore percepito. In un primo momento, su Zalando si poteva avere quasi la sensazione di toccare un vestito, vedendo ogni suo dettaglio. Recentemente hanno escogitato un altro modo per far aumentare il senso d'appartenenza e alzare le vendite: ha esteso i tempi di eventuale rimborso e riconsegna fino a 100 giorni. Cento giorni ci sembrano abbastanza per fare affezionare il cliente ad un prodotto: il risultato? Pochi resi e tanti acquisti. L'invito è quello di trasformare la propria stanza da letto in un camerino privato, dove provare i capi, sentirli subito sulla pelle e non toglierli più di dosso. L'idea è quella di fare shopping da casa come se fossi in negozio: lo spazio fisico si unisce a quello virtuale, una fusione che preannuncia un nuovo successo di Zalando! Si promuove questo nuovo modo di vendere online: si mette l'accento sulla comodità di fare shopping da casa, avendo a disposizione migliaia di prodotti, senza rinunciare a provare tutto ciò che incuriosisce. Zalando in questo modo ha dato risalto a uno dei punti focali del commercio online: i diritti del consumatore ovvero i tempi di consegna, rimborso e reso. Questi dati nei normali ecommerce vengono relegati ad una pagina di solo testo, spesso difficile da leggere e poco comprensibile. Mettiamo in risalto i diritti di chi compra online, facciamo sentire a proprio agio l'utente e diamo risalto a tutto ciò di cui ha diritto. Zalando non solo mette in risalto i tempi di rimborso, ma li estende, trasformandoli in un punto di forza.

2° AHHH! I CONSIGLI DELLE “AMICHE”

Le donne, si sa, amano fare shopping in compagnia, con le amiche e persone fidate. Con questo spirito di solidarietà tra clienti-compagni, ci affidiamo alle recensioni prima di acquistare online. Il parere di una persona comune che ha acquistato il prodotto prima di noi ha un peso imponente sul web. Zalando ha sfruttato da subito questa possibilità: le recensioni sono accompagnate da un voto in stelline e compaiono in ogni scheda prodotto. Gli utenti sono particolarmente attivi, lasciano tanti commenti e si aiutano a vicenda nell'acquisto di un prodotto. Nel tuo ecommerce dai la possibilità ai clienti di fare delle recensioni sui tuoi prodotti? Un apposito form sulle tue schede prodotto potrebbe aumentare le conversioni. 3° AHHH! BRUTTE SORPRESE? NO GRAZIE! Le spese di spedizione sono una delle cose più fastidiose degli acquisti online, perché fino all'ultimo non si capisce mai quanto devi pagare. Basterebbe poco: mettere in carrello il prodotto con il totale da pagare, includendo già le spese di spedizione o l'iva, per evitare brutte sorprese al cliente. Se puoi, fai ancora meglio: elimina fin da subito le spese di spedizione. Su Zalando, l'utente è completamente a suo agio, non deve nemmeno pensare ai centesimi in più da spendere per acquistare un prodotto. Ci è rimasta un po' di voce e ti sveliamo un punto in più: abbiamo già parlato dell'importanza del customer service per un ecommerce. Zalando ne è la dimostrazione: il servizio clienti è attivo anche la domenica e consente di acquistare i prodotti anche con una semplice telefonata.

Con questi tre piccoli passaggi, potrai fare urlare di gioia i tuoi clienti e anche tu non griderai più maledicendo la rete, i competitor e il giorno in cui hai deciso di aprire il tuo negozio online!

Se non hai perso la voce, puoi CONDIVIDEREEEE questo post! :-)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *