fbpx

BLOG

Vendere con i marketplace: caratteristiche e vantaggi

La risposta è dentro di te Quelo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Se gestisci una tua attività di vendita prima o poi (se non è già successo) inizierà a solleticare la tua mente un’idea: no, non è quella di mollare tutto e partire alle Maldive, ma vendere su Amazon o eBay, cioè su piattaforme conosciute come marketplace.

Oggi cerchiamo di dipanare i tuoi dubbi e aiutarti a trovare una risposta: ti conviene usare questi canali di vendita?

Marketplace: cosa sono?

“Marketplace”, forse questo termine ti è nuovo ma cosa ci rispondi se ti diciamo Amazon, eBay ma anche Alibaba e Aliexpress? Questi sono i più famosi marketplace al mondo.

Parliamo di grandi piattaforme online che propongono prodotti di ogni tipo (dall’elettronica, ad articoli per la casa, fino agli alimenti) e permettono ai venditori di mettere in vendita i propri articoli affiliandosi al servizio.

Immaginiamo i marketplace come enormi supermercati digitali che mettono a disposizione dei negozi indipendenti all’interno dell’edificio principale. Ogni commerciante può affittare uno spazio e approfittare dell’enorme mole di clientela che entra ed esce dal portale.
Parliamo di un business enorme: piattaforme come Amazon o eBay rappresentano il 40% delle vendite effettuate online e secondo lo studio di Casaleggio&Associati sono usati dal 33% delle aziende nostrane.

E-commerce-italia-marketplace
Studio Casaleggio&Associati su E-commerce e marketplace

Ora ti starai chiedendo perché non hai ancora sfruttato questa opportunità, ma attenzione prima devi sapere che l’affiliazione ai marketplace non risulta la mossa vincente per TUTTE le aziende. Prima di buttarti in questo business devi comprendere meglio come funzionano i marketplace e soprattutto valutarne i pro e i contro.

Svantaggi dei marketplace

Non è tutto oro ciò che luccica. Allo stesso modo vendere sui marketplace non è sempre la mossa vincente, soprattutto se hai un e-commerce ben avviato e ti aspetti un guadagno uguale o superiore.

Ecco alcuni elementi che potrebbero farti desistere:

  • Saresti uno tra tanti. Sui marketplace non hai un template personalizzato, neanche un logo in evidenza, ma uno spazio uguale a quello altri mille merchant come te. Ogni venditore ha a disposizione una vetrina standard dove non è possibile fare un piano di marketing, come invece succede con l’e-commerce.
  • Uno su mille ce la fa. Parafrasiamo una canzone di Gianni Morandi per comunicarti che i marketplace sono popolati da migliaia di merchant che vendono il medesimo prodotto. Se in Rete il tuo competitor è ad un click di distanza, qui è possibile trovarlo sotto di te e con un mega sconto in evidenza.
  • Diritti, quali diritti? Alcuni marketplace (come Amazon) si appropriano del copyright sulla descrizione del prodotto e sulle fotografie. Simpatico eh?
  • Altro tasto dolente: i pagamenti. Su Amazon per ottenere il pagamento della merce venduta puoi attendere fino a 20 giorni, su Alibaba il doppio.
  • Probabilmente stai rubando tempo e investimenti preziosi per il tuo e-commerce. Si perché essere sul marketplace non significa vendere. Neanche con l’e-commerce, ma questo è un altro discorso.

Non ti demoralizzare. Non è detto che la tua idea sia del tutto sbagliata, anzi.

Ci sono anche i vantaggi!

Esistono un sacco di motivi per aprire un negozio su un marketplace.

Eccone alcuni:

  • Traffico e fiducia: ti diamo subito due buone ragioni per vendere su Amazon&Co. Queste piattaforme sono frequentate da milioni di utenti, che sono abituati ad acquistare dai tanti merchant ogni genere di prodotto. Non devi impegnarti particolarmente nè per costruire la tua credibilità online nè per ottenere tante visualizzazioni. Si tratta di un processo già collaudato da tantissimi utenti e tu puoi sfruttare quest’onda positiva per guadagnare, in modo particolare se hai prezzi convenienti.

Ma i marketplace sono soprattutto una palestra utile se sei a digiuno di termini come “conversioni”, “schede prodotto”, “ricerche di mercato” e cosi via.
Infatti ti permettono di:

  • Comprendere meglio le esigenze del target: nel tuo negozio fisico hai sicuramente prodotti più richiesti rispetto ad altri, ma cosa metteresti in vendita nel tuo e-commerce? Aprire un negozio su un marketplace significa farsi un’idea della merce più appetibile dagli utenti del web e soprattutto iniziare ad osservare cosa mettono in vendita i tuoi competitor e a quale prezzo.
  • Quello dei marketplace è sicuramente si tratta di un metodo di vendita più pratico ed economico rispetto ad un e-commerce proprietario.
  • Imparare a realizzare le schede prodotto: queste pagine sono fondamentali per il successo di un negozio. Servono descrizioni sintetiche ma esaustive, fotografie di qualità e tutti i dettagli.
  • Conoscere il parere dei tuoi clienti con i feedback o le recensioni online. Tutte le piattaforme permettono ai merchant di conoscere il gradimento del pubblico per quanto riguarda servizio e prodotti venduti. Questa si che è una opportunità per il tuo business: grazie ai clienti puoi capire dove puoi migliorare.
  • Gestire la logistica l’organizzazione del magazzino, la disponibilità del prodotto online, la preparazione degli ordini e le spedizioni. In poche parole, puoi imparare a gestire tutte le attività che avvengono dietro le quinte.Questa è una parte molto importante per il successo del tuo business: abbiamo dedicato un servizio ad hoc alla logistica per e-commerce!

In conclusione, ti conviene vendere sui marketplace?

Questi sistemi hanno sia svantaggi che opportunità e ogni attività di marketing dovrebbe essere ben integrata in un progetto costruito ad hoc.
In via generale, i marketplace sono un’ottima palestra per chi fa fatica ad avviare un proprio e-commerce, che richiede investimenti di tempo e denaro. Inoltre, permettono di conoscere meglio come muoversi nel campo minato del commercio elettronico: apprendere la gestione dell’ordine, l’ottimizzazione delle schede prodotto, la valutazione dei prezzi e così via.

Non ti arrendere, come dice Quelo la risposta è dentro di te…

Se invece vuoi andare sul sicuro noi possiamo aiutarti a scegliere i canali giusti per la tua attività di vendita online. Scopri il nostro servizio di consulenza dedicato ai marketplace!

Vuoi migliorare il tuo business online?
Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. vorrei vendere la auto d’epoca quale è sito migliore gratuito e più visitato

    1. Buongiorno Carlo, se desideri vendere l’auto (una sola automobile) i marketplace, ti consigliamo un sito di annunci tra privati. Per esempio, un sito famoso e molto frequentato è Subito.it Buona giornata, Claudia- Team Strogoff

Lascia un commento

IL METODO STROGOFF

Avviare un e-commerce richiede il coraggio e l’intraprendenza dell’imprenditore, ma anche la competenza e la professionalità di chi dovrà trasformare l’idea in realtà.

Per questo motivo abbiamo ideato un METODO che ci consente di analizzare la tua idea di business e di fornirti tutti gli strumenti per affrontare lo sviluppo digitale della tua azienda.

Chiudi il menu