fbpx

Strategie di prezzo nel tuo ecommerce: ecco cosa devi sapere!

Tempo di lettura: 3 min
Strategie di prezzo per ecommerce

Uno degli elementi più importanti che concorre alla decisione d’acquisto online è il prezzo di un prodotto. La crescita dell’e-commerce ha permesso ai venditori di essere sempre più competenti e attenti agli interessi dei clienti. Di conseguenza, i negozi online giocano sempre più ad armi pari e una delle leve su cui si può ancora puntare è proprio la convenienza dei prodotti.

Ma, parafrasando un vecchio programma tv, qual è il prezzo giusto di una merce su Internet? Andare al ribasso non è sempre la soluzione consigliata, esistono delle vere e proprie strategie anche per decidere le tariffe da applicare ai singoli prodotti online.

Oggi parleremo proprio di questo!

Ecommerce: ok, il prezzo è giusto

Tu come decidi il prezzo dei tuoi prodotti online? Prendi come riferimento i tuoi competitor? Cerchi di offrire tariffe molto basse anche a discapito dei tuoi guadagni?

Applicare il prezzo significa prendere una decisione che da una parte sia soddisfacente per chi compra, dall’altro sia in linea con la concorrenza e permetta al negozio di avere delle entrate.

Il prezzo rappresenta uno dei quattro elementi del vecchio marketing mix (insieme a product, place e promotion). La sfida è proprio qui, cercare di capire qual è il prezzo che l’utente è disposto a pagare per comprare il tuo prodotto o servizio, tenendo conto anche della promozione da fare e del contesto in cui vendi.

Prezzo elevato o al ribasso? Queste due strategie devono essere usate con cognizione di causa:

  • Proporre un prezzo tanto conveniente da sbaragliare la concorrenza, che rinuncia a proporre quel prodotto ai suoi clienti. Per fare questo l’azienda deve avere a disposizione i mezzi economici necessari, che le permettano di ridurre (eventualmente) i margini di guadagno sul quel prodotto.
  • Fissare un prezzo alto che mira a conferire al prodotto un’immagine esclusiva e rivolta ad una fascia disposta a spendere tanto. Ricordate la pubblicità dove una coppia si rivolgeva al venditore di auto dicendo “Ma noi vogliamo spendere molto di più”. Ecco questa strategia è rivolta a loro! In questo caso è fondamentale che il prodotto sia estremamente di qualità ed è necessario anche investire in una pubblicità di un certo calibro. Insomma, bisogna avere i mezzi e conoscere bene il cliente-tipo.

Esistono poi delle strategie da usare quando un prodotto viene lanciato sul mercato: in questi casi si ricorre generalmente ad una tariffa promozionale, ossia un prezzo basso che permetta al prodotto di farsi conoscere e conquistare la fiducia dei consumatori. Anche in questo caso i volumi di vendita degli altri prodotti devono compensare i bassi margini della promozione.

Ma cosa è esattamente un margine o markup?

Si tratta della quota di denaro che risulta dalla sottrazione prezzo meno costo del prodotto. Sottraendo il secondo dal primo è possibile capire quale è il margine, cioè il guadagno finale che ha generato quell’articolo.

Maggiore è il margine di guadagno e più elevati saranno i profitti di un’azienda: ma comprendere quale strategia adottare non è sempre così facile. Bisogna conoscere bene l’andamento del mercato e le caratteristiche della clientela (per esempio, se un mercato è in crisi sicuramente i prezzi non potranno essere troppo elevati, mentre se il prodotto è prestigioso e difficile da comprare (probabilmente) un prezzo più alto della media è comprensibile.

Con un’occhiata ai comparatori di prezzo potrai farti un’idea delle tariffe applicate dalla concorrenza. Ricorda che puoi puntare su alcuni prodotti facendo degli sconti particolari e mantenere il prezzo di mercato in altri articoli. Insomma, gestire questa variabile del tuo e-commerce è come usare un mixer: aumentando, diminuendo, studiando e testando riuscirai a trovare il tuo equilibrio.

Sicuro che il problema del tuo e-commerce sia proprio il prezzo dei prodotti? Chiedici una consulenza, ti aiuteremo a far decollare il tuo business!

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print