Sito web adattivo o responsivo: qual è la differenza?

Sito web adattivo o responsivo: qual è la differenza? Negli ultimi tempi, una delle maggiori sfide per i web designer è rappresentata dalla creazione di siti web che possano funzionare non solo con i computer ma anche e soprattutto sui dispositivi mobili. Infatti se prima si navigava in rete principalmente dal fisso, ora sempre più utenti consultano le pagine online in mobilità. Il boom di smartphone e tablet ha cambiato il nostro modo di comunicare, informarci e…progettare siti web! Secondo l’analisi condotta da Audiweb Trends e Doxa, nel corso del 2014 gli utenti connessi alla rete sono aumentati del 3%. Gli italiani che si connettono con lo smartphone sono 27,8 milioni mentre coloro che utilizzano il tablet superano i 10 milioni. Se vuoi proporti ai tuoi clienti online non trascurare questa tendenza, ottimizza il tuo sito per il mobile adottando soluzioni adattive o responsive. I due termini generano un po’ di confusione ma presentano caratteristiche differenti.

Web design adattivo e responsivo: cosa scegliere?

La differenza che intercorre tra web design adattivo e responsivo è molto sottile, ma di estrema importanza: mentre un sito responsivo si adatta esclusivamente alla forma e dimensione dello schermo del dispositivo, una soluzione adattiva è ottimizzata completamente per i device mobili, ciò garantisce una migliore user experience. La differenza tra i dispositivi fissi e mobili non è solo formale, riguarda anche la finalità d’impiego: mentre il computer viene usato stando seduti alla scrivania per un tempo prolungato, lo smartphone è più adatto ad una consultazione veloce e in movimento, il tablet è una fusione tra le due modalità precedenti, perché si può usare in mobilità ma anche sdraiati sulla poltrona e a differenza del pc può essere ruotato a piacimento. Quando si progetta un sito web è necessario valutare tali casistiche. Bisogna puntualizzare che non è possibile fare un sito web diverso per ogni singolo strumento, sarebbe difficile riuscire ad essere perfetti con tutte le varianti presenti sul mercato, si cerca però di adattare il sito alle caratteristiche uniche dello strumento. Per esempio, lo schermo di uno smartphone, essendo piccolo, avrà i tasti più grandi, un menù a tendina con le informazioni principali in primo piano e il mantenimento di circa 60 caratteri di testo in ogni riga per facilitare la lettura. Per creare un progetto online con tali caratteristiche è necessario usare le nuove tecnologie di programmazione come l’HTML5, il CSS3, Bootstrap CSS (un framework molto diffuso grazie alle sue caratteristiche responsive) e le Media Queries con le quali si definiscono i vari elementi del CSS. In poche parole, il sito web adattivo è il risultato di design responsivo e progressive enhacement: si parte da un ridimensionamento del layout per poi integrare le librerie javascript che forniscono strumenti utili per lo sviluppo di ulteriori dettagli.

Il futuro dei device…

Cosa ci aspetta in futuro? Non possiamo rispondere con esattezza a questa domanda ma sicuramente i dispositivi mobili sostituiranno gradualmente i fissi e cambieranno radicalmente il modo di sviluppare, progettare e promuovere un’azienda… perciò, per non rimanere indietro, ti consigliamo di concentrarti sullo sviluppo di un sito web ottimizzato per i mobile device! sito web adattivo e responsivo

4 risposte a “Sito web adattivo o responsivo: qual è la differenza?”

  1. marco ha detto:

    Ciao,
    Articolo interessante,ma non sono sicuro di aver capito bene, potresti darmi due esempi pratici: uno responsive e l altro adattivo?

    Grazie mille,
    Marco

    • strogoff ha detto:

      Ciao Marco,
      grazie. Un esempio di sito responsive può essere il nostro, che si adatta in funzione al dispositivo da cui navighi. Per citare anche un ecommerce il sito decathlon.it ha una versione responsive.

      Siti adattivi, invece, sono per esempio il sito ikea o il sito subito.it, che hanno proprio una versione apposita per il mobile (m.ikea.it – m.subito.it), differente e semplificata rispetto a quella web o tablet.

      Un saluto,
      Claudia

  2. Davide ha detto:

    Salve, potrei avere un link da consultare riguardo la programmazione o semplicemente un tutorial per quanto riguardo la creazione di pagine web attraverso Bootstrap

    • Claudia Pinna ha detto:

      Ciao Davide, non siamo in grado di segnalarti una guida o un tutorial ma sul web troverai un sacco di siti specifici e guide che possono aiutarti a capirne di più sul fantastico mondo della programmazione! 🙂 In bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *