fbpx

BLOG

Come sfruttare Pinterest per il tuo e-commerce

pinterest
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ah, se fare shopping online fosse facile quando pinnare un’immagine su Pinterest. 

Come non conosci il verbo “pinnare” e tantomeno Pinterest? Ti sveliamo subito come puoi sfruttare questo social network per il tuo e-commerce.

Pinterest: quali sono i vantaggi per il tuo e-commerce?

Il nome Pinterest deriva dall’unione di due parole inglesi: pin che significa appendere e interest che in italiano si traduce con interesse. Si tratta di una piattaforma social dove è possibile pubblicare e condividere fotografie, immagini, video e gif.

Questo canale è organizzato in bacheche tematiche all’interno delle quali si possono salvare (o pinnare) e condividere immagini visibili a tutti prelevate da Internet, da altre bacheche o create dagli utenti stessi.

Grazie alle bacheche gli utenti possono connettersi tra loro e trovare contenuti in base al tema preferito o digitando una parola chiave sul motore di ricerca interno della piattaforma. Pinterest può essere collegato ad altri social network come Facebook e Twitter.

Inoltre, installando un’estensione per browser è possibile pinnare qualsiasi immagine web senza salvarla prima nel proprio supporto. Infatti, il pin-it-button permette di salvarla direttamente su un bacheca di Pinterest, mantenendo un link al sito di provenienza.

Come avrai capito uno degli elementi più importanti di Pinterest è che cliccando su un’immagine salvata in bacheca è possibile accedere ad un sito esterno. Per esempio è possibile fotografare i prodotti di un e-commerce, creare delle bacheche per tema (magari attinenti a quelle del catalogo prodotti) e linkare le fotografie alle relative schede prodotto.

Una ricerca ha dimostrato che il 93% degli utenti Pinterest acquista online abitualmente e usa la piattaforma come una wishlist (in particolare le donne) e un carrello (gli uomini).

Da queste informazioni iniziali si capisce che Pinterest è un canale particolarmente indicato se si vende online sia con e-commerce ma anche con i marketplace.

Ma come si possono incrementare le vendite online attraverso Pinterest? Siamo contenti tu l’abbia chiesto!

Porta il tuo e-commerce su Pinterest: primi passi

Vediamo le prime azioni che un’attività deve fare dopo l’iscrizione:

  • Innanzittutto, devi avere ben chiaro quale ruolo ha questo canale nella tua strategia di e-commerce marketing: sicuramente se lo hai scelto ci sarà un motivo, vero? 😉 Gli obiettivi possono essere tanti: aumentare il traffico al sito e le conversioni, fare lead generation, incrementare la visibilità di un’azienda etc. In base a questo organizziamo un bel piano editoriale.
  • Crea un profilo coerente con la tua azienda, ricorda che devi essere riconoscibile in tutti i canali che utilizzi. Introduci una foto profilo del logo azienda e aggiungi una descrizione, senza dimenticare di scrivere anche il riferimento al sito web ufficiale. Questo social network deve contribuire alla creazione della tua brand identity.
  • Ora in base a quanto elaborato nel tuo piano editoriale devi capire come strutturare le bacheche: ognuna deve avere un nome legato alla tematica prescelta. Ricorda di scegliere bene il titolo delle tue boards, perchè in base a questo verranno presentate nelle ricerche che gli utenti fanno dentro la piattaforma alla ricerca di immagini belle e emozionanti.Perciò se, per esempio, hai un e-commerce di arredamento puoi creare una bacheca per ogni stanza, “Idee arredamento camera da letto – bedroom” o “Idee arredamento cucina”.Se vendi all’estero puoi creare delle bacheche gemelle o inserendo i pin e collegandoli alla rispettiva scheda prodotta in lingua straniera. Se vuoi prendere ispirazione per l’organizzazione delle tue bacheche ti consigliamo di dare uno sguardo ai maggiori brand di moda e arredamento, ma anche food e  design: Zalando, Lovli, OVS possono essere un buon punto di partenza.

Bene, ora ti senti pronto per usare Pinterest per il tuo e-commerce? Non correre, abbiamo ancora qualcosa da dirti.

Migliora la tua strategia su Pinterest: alcuni consigli

Ti vogliamo fornire qualche raccomandazione per migliorare la tua strategia:

  • La tua bacheca ha un doppio scopo: farti conoscere da nuovi follower e attirare clienti vecchi e nuovi, questi due elementi non sempre corrispondono. La tua bacheca deve proporre due tipologie di immagini, alcune provenienti dal tuo e-commerce, come abbiamo detto. Altri pin possono essere creati per farti trovare e incuriosire gli utenti potenzialmente interessati ai tuoi prodotti. Qualche esempio? Rimanendo nell’esempio precedente, puoi creare una bacheca dove raccogli aforismi sull’interior design o fatte dai maestri dell’arredamento oppure un’altra dove raccogli idee fai da te per la casa oppure oggetti stravaganti, schemi di colore o altre immagini interessanti per il target. Non solo offerte commerciali ma anche idee, spunti, ispirazioni per chi ti segue.
  • Aggiungi una descrizione ad ogni immagine che posti sul social network e se il prodotto è in vendita inserisci anche il prezzo.
  • Sai che il 75% degli iscritti si connette da mobile? Per questo è fondamentale che il tuo sito sia mobile friendly e garantisca una ottima esperienza d’uso a chi da Pinterest atterra sul tuo e-commerce.
  • Ricorda che ogni immagine che posti su Pinterest deve avere un’ottima qualità, deve essere nitida ed essere capace di affascinare chi guarda e naviga.
  • Ogni foto del tuo prodotto deve avere un link alla relativa scheda prodotto dell’e-commerce: a proposito l’utilità di Pinterest arriva fino ad un certo punto, quindi cura le schede del tuo e-commerce!
  • Su Pinterest puoi geolocalizzare le tue immagini e questa funzionalità può essere utile se vuoi attirare i clienti nel tuo negozio fisico, in un locale o altro luogo in cui fai business.
  • Rimani aggiornato: Pinterest punta sempre di più a diventare un vero social-commerce. Conosci l’iniziativa Pinterest Buy It? La piattaforma la ha presentata agli utenti in un video:

     

    Questo è solo un piccolo assaggio su tutte le possibilità offerte da questo canale. Ora devi valutare se può essere veramente utile per il tuo brand e integrarlo in una strategia dettagliata e finalizzata al raggiungimento dei risultati.

Vuoi affidarti ad un’azienda che ti faccia vendere online conoscendo e sfruttando tutti i canali che il web mette a disposizione? Noi siamo pronti: contattaci!

Vuoi migliorare il tuo business online?
Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

IL METODO STROGOFF

Avviare un e-commerce richiede il coraggio e l’intraprendenza dell’imprenditore, ma anche la competenza e la professionalità di chi dovrà trasformare l’idea in realtà.

Per questo motivo abbiamo ideato un METODO che ci consente di analizzare la tua idea di business e di fornirti tutti gli strumenti per affrontare lo sviluppo digitale della tua azienda.

Chiudi il menu

Il Commercio è 4.0!

Grazie per aver letto in nostri contenuti, speriamo che ti siano piaciuti e soprattutto che ti siano utili!

Non perdiamoci di vista: iscriviti alla nostra newsletter, e riceverai novità e appunti sul commercio elettronico direttamente sulla tua e-mail preferita.