fbpx

BLOG

Quali competenze ti servono per gestire un progetto digitale?

marketing digitale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

 

Il termine competenza deriva dal verbo latino competere, che a sua volta è formato dall’unione di cum e petere e significa “dirigersi verso”, ovvero andare verso una direzione, verso un obiettivo preciso.

Qualsiasi sia il percorso scelto, avere le competenze giuste per raggiungere la meta è cruciale. Questo concetto è ancor più vero se le competenze sono condivise e ben assortite all’interno di un gruppo di lavoro. Infatti, come diceva qualcuno “Da soli si va veloce, ma insieme si arriva lontano“.

Ecco perchè, per creare e gestire un progetto digitale è fondamentale avere il TEAM con le giuste COMPETENZE. Anche tu vuoi mettere a punto un progetto e raggiungere un obiettivo specifico: branding, vendite, lead generation? In questo articolo ti aiutiamo a capire quali figure devi interpellare!

Gestire un progetto digitale: ecco le competenze necessarie

Avere competenze inadeguate può causare enormi problemi alla buona riuscita di un progetto digitale: dall’impostazione di obiettivi sbagliati, allo spreco di tempo e denaro, fino al rischio di vederlo fallire in breve tempo.

D’altronde costruire un progetto di marketing è un po’ come realizzare una casa: tra le prime cose da fare c’è il reperimento delle figure professionali necessarie.

Per esempio, per sviluppare un e-commerce non chiameresti mai un muratore; per costruire un muro non ti affideresti mai ad uno sviluppatore. Giusto? Sembra una verità scontata, ma basta dare uno sguardo al Rapporto DESI 2017 sulla Digital Economy e Society Index per renderti conto che sono ancora tante le aziende italiane che non sanno che pesci pigliare quando si tratta di fare marketing e vendere online.

D’altronde i progetti digitali non sono tutti uguali: per esempio, i punti vendita hanno come obiettivo l’acquisizione di clienti a livello Local, mentre un e-commerce mira alla vendita online su un segmento di mercato decisamente più ampio.

Siccome non si può parlare di tutti i progetti – perchè ognuno ha le sue peculiarità – ci concentreremo sul marketing digitale per il commercio elettronico, escludendo altri reparti come quello della logistica o dell’amministrazione. Vediamo come comporre al meglio il team per raggiungere ottimi risultati di vendita online.

Ecco le figure professionali necessarie.

Quali sono le competenze necessarie per gestire un progetto digitale? Continua a leggere! 
Quali sono le competenze necessarie per gestire un progetto digitale? Continua a leggere!

#1 – Store Manager

Questa è la figura principale per gestire un progetto digitale per l’e-commerce, e ha anche ampie responsabilità nella creazione e gestione della strategia. Si occupa di implementare la strategia e coordinare le attività del team in modo che vengano raggiunti gli obiettivi prefissati.

Ogni decisione dello Store Manager è presa in seguito all’analisi dei dati e si riferisce sempre all’obiettivo di vendita, che è sua responsabilità. In base a questi due punti fermi, può effettuare delle modifiche sul sito – per esempio, prevede delle promozioni e cambia i prezzi – oppure sul progetto stesso – per esempio, modifica del piano editoriale e propone nuovi canali di vendita. Questa figura ha un ruolo attivo in tutto il processo di vendita: dalla strategia, allo sviluppo, fino alla gestione del progetto e all’analisi dei dati.

# 2 – Project Manager

Il Project Manager nelle piccole realtà è spesso la stessa persona che svolge il ruolo dello Store Manager. Le attività sono leggermente diverse, anche se queste due figure lavorano a stretto contatto. Il Project Manager fa riferimento allo Store Manager per quanto riguarda le attività necessarie a concretizzare la strategia e si occupa di suddividere il lavoro tra i diversi membri del team e controllare che ogni attività sia svolta in modo corretto.

Molto spesso, si occupa anche di confrontarsi con il cliente finale: presenta i lavori svolti, le modifiche richieste e mette a punto tutte le richieste necessarie a rendere la strategia più efficace.

#3 – Esperto di User Experience

Anche questa figura, per quanto importante, viene spesso trascurata nei piccoli e-commerce. Questa attività è spesso soppiantata da sviluppatori e web designer che si occupano di costruire un sito web intuitivo e facile da usare, in realtà questo ruolo è specifico e molto importante. Occorrono le competenze adeguate e non bisogna accontentarsi della giusta combinazione di colori in Home Page.

Detto ciò, l’Usability Expert si occupa di semplificare e rendere fluido tutto il processo d’acquisto, migliorando l’interfaccia, le pagine del sito web, incluse le schede prodotto o la pagina carrello; senza dimenticare le operazioni secondarie, come la ricerca di prodotti o brand nel sito e l’inserimento di eventuali form all’interno degli articoli dei blog.

Non mancano A/B Test e altre tecniche per migliorare sempre di più l’usabilità del sito web e permettere all’utente di acquistare in totale comodità e sicurezza.

Anche in questo caso l’analisi dei dati e l’implementazione di attività e modifiche è il pane quotidiano di questa figura professionale.

Passiamo ora al Reparto Creativo, fondamentale per gestire il progetto digitale
Passiamo ora al Reparto Creativo, fondamentale per gestire il progetto digitale

# 4 – Web Developer e Web Designer

Parliamo ora della coppia di professionisti coinvolta nella creazione della piattaforma di vendita. Entriamo nel campo della creatività e della pratica vera e propria.

Il Web Developer si occupa di sviluppare il sito web, ma naturalmente deve avere anche delle competenze in digital marketing. Per esempio, oggi è impossibile creare una sito senza una struttura SEO Friendly oppure senza la possibilità di inserire un collegamento ai principali social network e così via.

Il Web Designer si occupa della parte grafica, e anche in questo caso occorre possedere delle competenze legate all’usabilità e alla comunicazione visiva.

Le due figure si interfacciano tra loro, ma anche con il Project Manager e lo Store Manager, durante la costruzione della piattaforma e sono indispensabili anche dopo la pubblicazione. Infatti, non mancano mai modifiche, migliorie e altri aggiornamenti che richiedono il loro intervento. Senza contare il loro importante supporto in parecchie attività di marketing, come per esempio la creazione di una Landing Page; o la creazione di grafiche apposite per i social media.

#5 – Copywriter, Video Maker e Fotografo

Quando si parla di creatività e content marketing non si possono non citare le tre figure professionali maggiormente coinvolte in questo processo: il trio ha il compito di produrre testi, foto e video capaci di intercettare l’attenzione del potenziale cliente e convincerlo ad acquistare.

Viviamo in un mondo in cui gli stimoli visivi rappresentano un veicolo fondamentale per aumentare la clientela. Questi stimoli sono trasmessi non solo tramite il sito web, ma anche gli altri canali usati, per esempio i social network. Infatti, chi desidera comprare un prodotto online non ha la possibilità di toccarlo, annusarlo, vederlo dal vivo, ma si deve affidare alla versione su schermo. Se questa non è abbastanza emozionante e non invoglia all’acquisto, allora va a caccia di qualcos’altro.

Ecco perchè i retailer devono impegnarsi per creare un’esperienza sensoriale coinvolgente ed emozionante, capace di supplire all’assenza fisica del prodotto. Questa importante responsabilità è affidata ai creativi del reparto marketing, che sono coinvolti sia durante la fase di sviluppo che nella gestione del progetto.

# 6 – Digital Specialist

Passiamo ora a chi mastica numeri, statistiche e grafici, pubblicità a pagamento e tecnica. Parliamo dei Digital Specialist, figure cruciali durante tutto il ciclo di vita dell’e-commerce.

Sono loro che occupano di generare traffico e vendite al sito web. Sono coloro che, in poche parole, creano campagne pubblicitarie Google AdWords o Facebook Ads e di tutte le attività pubblicitarie da realizzare per vendere online. In questo calderone troviamo tante sotto-figure, come l’Adwords Specialist, l’Esperto SEO, il Professionista specializzato in Facebook ADS e così via.

# 7 – Social Media Manager

Data l’enorme diffusione dei social network, oggi nessuna azienda può prendersi il lusso di non usarli: ciò significherebbe tagliarsi fuori da una fetta di mercato enorme e con grosse potenzialità. Attenzione però, usarli non significa postare un contenuto ogni morte di papa oppure riempire la propria Pagina Social con contenuti commerciali, poco appetibili dagli utenti.

Un Social Media Manager studia pianifica le attività da effettuare sui social network in base alla strategia decisa insieme allo Store Manager. Definisce un piano editoriale pensato per migliorare la visibilità dell’azienda sui social e incrementare traffico e vendite del sito.

Spesso il Social Media Manager si occupa anche di un aspetto importante: cura il Servizio Clienti, ovvero gestire le conversazioni con i consumatori. Il suo lavoro è limitato ai social network? Non sempre, può anche essere il referenze dell’intera attività di Customer Service.

Inoltre, nelle piccole realtà il Social Media Manager corrisponde con la figura di copy, fotografo o video maker.

Team e-commerce interno o in outsourcing?

Questi professionisti possono essere delle persone interne all’azienda oppure dei consulenti esterni. Senza dubbio, ogni figura menzionata ha un ruolo chiave per avviare e gestire un e-commerce, è un ingranaggio necessario.

Tuttavia, sappiamo bene che tali argomenti si scontrano poi con le reali possibilità di budget delle aziende. L’imprenditore deve quindi decidere quali sono le figure professionali da mantenere internamente e quali invece è possibile reperire in outsourcing, cioè all’esterno.

Capire quali sono le risorse che ti servono per raggiungere i tuoi obiettivi di vendita è il primo passo per costruire e gestire un progetto digitale davvero efficace!

Vuoi migliorare il tuo business online?
Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

IL METODO STROGOFF

Avviare un e-commerce richiede il coraggio e l’intraprendenza dell’imprenditore, ma anche la competenza e la professionalità di chi dovrà trasformare l’idea in realtà.

Per questo motivo abbiamo ideato un METODO che ci consente di analizzare la tua idea di business e di fornirti tutti gli strumenti per affrontare lo sviluppo digitale della tua azienda.

Chiudi il menu

RIMANI CON NOI?

Iscriviti alla newsletter, e mail dopo mail diventa un vero guru!