fbpx

BLOG

Promozione sito e-commerce: ecco un piano marketing tipo

piano marketing e-commerce
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Il piano di marketing è un documento molto importante, perché ti consente di capire quali sono le mosse da fare per rendere il tuo e-commerce, un progetto capace di attirare traffico dai canali giusti, individuare i clienti e vendere online.

Infatti, per puntare in alto, devi partire dalla costruzione di fondamenta stabili e profonde: con questo documento puoi calcolare le opportunità, individuare i rischi, definire il budget e le caratteristiche del mercato. In poche parole, il piano di marketing è lo strumento ideale per raggiungere gli obiettivi del tuo e-commerce.

Ecco come fare il tuo piano di marketing

Prendi un foglio e una penna (l’analogico, in certe occasione, ritorna ancora molto utile) e inizia a prendere appunti.

Il tuo piano di marketing ti servirà a stabilire la rotta che ti porterà a raggiungere il tuo traguardo.

Per tracciarla, devi lavorare principalmente in tre fasi:

  1. Stabilire gli obiettivi e la tua identità aziendale tramite la matrice S.W.O.T.
  2. Definire il target
  3. Analizzare la concorrenza

Bene, andiamo con ordine!

Fase # 1 – definisci gli obiettivi

Inizia dall’individuazione degli obiettivi. Fin qui è facile: l’obiettivo generale di un e-commerce è vendere. Tutte le azioni di promozione che effettuerai avranno questa finalità.

Ma questo non basta, cerca di essere più specifico: cosa vuoi vendere? Quanto vuoi vendere in un anno? Vuoi vendere in Italia o all’estero? Ti devi concentrare su dei prodotti in particolare? Prevedi che le tue vendite saranno maggiori in un particolare momento dell’anno?

Rispondere a queste domande ti aiuterà a costruire la tua mission, l’identità della tua azienda.

Con la matrice S.W.O.T. (Strengths – Weaknesses – Opportunities – Threats) puoi fare un sunto di tutte le risposte che ti sono venute in mente e ordinarle in quattro parti: i punti di forza e debolezza, le minacce e le possibilità. In poche parole, questa fase fotografa il tuo e-commerce nel contesto in un cui opera.

SWOT

Ora che hai creato un quadro generale della tua azienda, puoi analizzare i diversi elementi che lo compongono, che possono definire meglio il tuo piano di azione.

Fase # 2 – Analisi della concorrenza

Innanzitutto, devi slegarti dalla concezione che la concorrenza sia una nemica ed iniziare a vederla come un punto di riferimento: qualcosa da cui prendere spunto o distanza.

Realizza una tabella divisa per colonne: nella prima ci sarà il nome del tuo competitor, nella seconda il numero di prodotti che vende nel suo e-commerce, nella terza le lingue in cui è tradotto, spese di spedizione e tempi di consegna, poi potresti passare a controllare su quali social è presente e quanti sono i follower, in seguito, con una ricerca su Google, puoi annotare tutte le parole per cui è posizionato.

Insomma, fai una radiografia alla concorrenza, evidenziando quali sono i suoi punti di forza e debolezza

Per farlo, puoi usare anche Semrush che ti aiuta ad individuare i siti concorrenti ed estrarre informazioni fondamentali, come le keyword usate o la presenza sui motori di ricerca.

Fase # 3 – Analisi del target

Arriva il momento di analizzare e individuare il target di riferimento, estrapolando tutte le caratteristiche del cliente tipo (sesso, età, estrazione sociale etc.). Analizza il comportamento, i bisogni, ma anche il modo di parlare, se ciò ti aiuta. Dividi i tuoi clienti in diversi gruppi e crea un’offerta ad hoc per ogni tipo di utente.

Target e-commerce

 

Arriverai a delineare le caratteristiche delle personas: cioè personaggi immaginari usati per rappresentare tutte le diverse persone che potrebbero usare il tuo sito e acquistare i tuoi prodotti. Creare un profilo dettagliato dei tuoi clienti tipo ti aiuterà a non perdere di vista le loro esigenze e creare un offerta specifica.

Ora hai tutti gli elementi che ti servono per usare al meglio gli strumenti di promozione del tuo e-commerce: dalla SEO ad AdWords per aumentare traffico e conversioni, i social media per interagire con i tuoi clienti, effettivi e potenziali, le e-mail e così via.

Per terminare, ricorda di monitorare ogni attività di promozione in modo da perfezionare continuamente il tuo piano di marketing e renderlo sempre più efficace.

Vuoi aprire un e-commerce o vendi già online, ma vuoi migliorare le tue vendite? Noi ci occupiamo proprio di questo: scopri tutti i nostri servizi!

Vuoi migliorare il tuo business online?
Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

IL METODO STROGOFF

Avviare un e-commerce richiede il coraggio e l’intraprendenza dell’imprenditore, ma anche la competenza e la professionalità di chi dovrà trasformare l’idea in realtà.

Per questo motivo abbiamo ideato un METODO che ci consente di analizzare la tua idea di business e di fornirti tutti gli strumenti per affrontare lo sviluppo digitale della tua azienda.

Chiudi il menu

Il Commercio è 4.0!

Grazie per aver letto in nostri contenuti, speriamo che ti siano piaciuti e soprattutto che ti siano utili!

Non perdiamoci di vista: iscriviti alla nostra newsletter, e riceverai novità e appunti sul commercio elettronico direttamente sulla tua e-mail preferita.