MOBILE

Identikit del consumatore italiano: ecco chi compra online

Identikit del consumatore italiano: ecco chi compra online

Italiani, popolo di santi, poeti e consumatori online. Almeno a quanto si deduce dall'ultima ricerca di Confesercenti e Idealo, il famoso comparatore di prezzi italiano. Grazie ad un sondaggio proposto ad un folto gruppo di acquirenti online, si è notato che l'e-commerce in Italia ha avuto un interessante picco di crescita nell'ultimo anno. Quindi cari imprenditori, le stelle vi sorridono: i vostri e-commerce possono contare su un folto pubblico predisposto all'acquisto da digitale. Ma non rilassatevi troppo: i consumatori da una parte aumentano, dall'altra sono sempre più esigenti e consapevoli di ciò che vogliono. Occorre capire quali sono le esigenze, dove preferiscono comprare, a cosa non rinuncerebbero mai e quali sono le leve più importanti per finalizzare l'acquisto. E si, parliamo anche a te: se sei qui probabilmente possiedi un e-commerce. Giusto? Questa ricerca ti aiuterà a creare una strategia mirata ed efficace. Buona lettura!

Leggi tutto

Mobile user: ecco l'identikit!

mobile_user_ecommerce

Connesso e in movimento: ecco, in due parole, una descrizione del mobile user!

In realtà la faccenda è molto più complessa, occorre un approndimento!
Chi è questo personaggio che si aggira per il mondo con la faccia nascosta dietro uno smartphone? Che non prenota in un ristorante senza consultare Tripadvisor? Che aspetta il Black Friday per fare i suoi acquisti online, rigorosamente via App?

Sai per certo che lo smartphone è un prolungamento del suo braccio, ma queste poche informazioni certamente non ti bastano per incuriosirlo e portarlo a comprare nel tuo e-commerce.

Hai bisogno di conoscerlo meglio, e noi possiamo aiutarti a raggiungere questo obiettivo: vediamo subito quali sono le caratteristiche del Mobile User e come sfruttarle nel tuo piano di e-commerce marketing!

Leggi tutto

Mobile email marketing: numeri e scenari futuri

mobile email marketing

L'email marketing è morto, viva l'email marketing!

Ebbene sì, qualcuno è convinto che sfruttare la casella di posta elettronica per promuovere la propria azienda sia obsoleto e inutile. Eppure le statistiche dicono il contrario: l'email marketing sta vivendo un periodo florido, complice la possibilità di sfruttare i big data per migliorare le performance e la diffusione dei dispositivi mobili, che consentono di inviare e ricevere messaggi ovunque e in ogni momento. 

Insomma, newsletter e derivati possono davvero fare breccia nel cuore degli utenti, basta prendere bene la mira e scagliare al meglio le proprie frecce.

Ciò che è morto quindi non è l'email marketing ma la possibilità di avere successo senza impegnarsi, inviando messaggi non ottimizzati per il mobile e in modo massivo, senza una strategia alle spalle. 

Vuoi usare l'email marketing con la tua azienda? Vediamo quali sono gli aspetti da considerare, i numeri ed alcuni esempi pratici per accogliere al meglio scenari futuri.

Leggi tutto

Come sfruttare il cellulare per incrementare le vendite

sfruttare il cellulare per vendere online

Hai voglia di giocare? Allora iniziamo questo articolo con un indovinello. Qual è l'oggetto che guardi prima di andare a dormire e il primo che accendi appena ti svegli? 

Se hai risposto il cellulare, allora hai indovinato! Secondo il report Digital In 2017 eseguito da We Are Social gli italiani consultano il proprio smartphone circa 9 miliardi di volte ogni giorno. 

Il suo schermo non ha mai pace, dalla mattina presto alla notte fonda, viene continuamente consultato dagli utenti. Il cellulare è il protagonista della nostra quotidianità, e riesce ormai a influenzare le nostre abitudini d'acquisto. Trascurare questo fatto è controproducente per ogni azienda, anche e soprattutto per chi vende online.

Anche tu vorresti sfruttare il cellulare per incrementare le vendite del tuo e-commerce? Allora continua a leggere, ti daremo qualche spunto per raggiungere il tuo obiettivo!

Leggi tutto

Snapchat: come funziona e a cosa serve

Snapchat: come funziona e a cosa serve

Se non ci hai ancora sbattuto il muso, presto o tardi succederà: "oggi ho scaricato Snapchat" dirai un giorno ad un amico, e subito verrai inghiottito da un vortice di divertenti selfie che ti trasformeranno in sirenetta, mostro o tenero gattino. Dopo l'entusiasmo iniziale, ti verrà anche voglia di usarlo per il tuo business. Ed è qui che inizia la sfida: Snapchat funziona benissimo per i brand e ti può aiutare a raggiungere nuovi e vecchi clienti. Vuoi iniziare ad usarlo? Scopri subito come funziona Snapchat!

Leggi tutto

Pagine AMP e vantaggi per la SEO

Pagine AMP e vantaggi per la SEO

Bisogna dirlo: Google ce la sta mettendo tutta per accontentare anche chi usa i suoi servizi o effettua una ricerca online da smartphone e tablet. Recentemente ha eliminato gli annunci AdWords dalla barra destra dei risultati di ricerca o ha inserito la voce "mobile friendly" in SERP, accanto alle pagine adattate ai dispositivi mobili. Tra gli ultimi aggiornamenti pro-mobile, Google ha annunciato la nascita delle AMPAccelerated Mobile Pages, un progetto ideato da Mister G. in parthership con aziende leader del settore tecnologico ed editoriale. Il progetto ha come obiettivo quello di migliorare la fruibilità dei contenuti da dispositivi mobili. Questo progetto che ha come obiettivo quello di migliorare l'esperienza d'uso da smartphone e tablet, ci conferma una questione importante anche per chi vende online: non è più possibile rimandare lo sviluppo di piattaforme responsive o adattive e la realizzazione di strategie di mobile marketing pensate per chi naviga da mobile. Vediamo nel dettaglio come le pagine AMP possono aiutare la tua strategia SEO! 

Leggi tutto

Paid advertising e mobile: cosa è cambiato

Paid advertising e mobile: cosa è cambiato

Risale a pochi giorni fa (fine Febbraio 2016) l'ultima novità di casa Google: l'eliminazione degli annunci a pagamento AdWords dalla barra destra dei risultati di ricerca. Il cambiamento non rivoluzionerà completamente l'esperienza d'uso degli utenti, ma è sicuramente una strizzata d'occhio a tutti coloro che effettuano le ricerche da mobile. Il nuovo layout si è intrufolato nelle vite di molti utenti in modo quasi silenzioso, ma non è passato inosservato agli inserzionisti. Basta fare qualsiasi ricerca online su Google per rendersi conto che ora gli spazi concessi agli annunci AdWords sono meno! Qualcuno penserà che Google, riducendo lo spazio riservato alla pubblicità, si da la zappa sui piedi. Ma non è affatto così. In questo modo, il Pay per Click è ottimizzato per le ricerche effettuate da mobile, che già dalla fine del 2015 hanno ufficialmente superato quelle da desktop. Ma cosa comporta questa inversione di rotta nel paid advertising?

Leggi tutto

Come pubblicizzare la tua app: alcuni consigli

Come pubblicizzare la tua app: alcuni consigli

Hai avuto l'idea, contattato lo sviluppatore o fatto tutto da solo, poi hai caricato la tua nuovissima app sia su App Store che su Google Play (wow sei molto avanti!) e ora? Beh! Non penserai che il lavoro sia finito qui, vero? In realtà sei solo all'inizio: se vuoi sperare che la la tua applicazione mobile guadagni visibilità e download devi impegnarti per fargli una bella promozione. Non importa che tu abbia o meno un grosso budget a disposizione, ti serve tanta forza di volontà e un po' di creatività!

Leggi tutto