fbpx

BLOG

Mobile user: ecco l’identikit!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

mobile_user_ecommerce

Connesso e in movimento: ecco, in due parole, una descrizione del mobile user!

In realtà la faccenda è molto più complessa, occorre un approndimento!
Chi è questo personaggio che si aggira per il mondo con la faccia nascosta dietro uno smartphone? Che non prenota in un ristorante senza consultare Tripadvisor? Che aspetta il Black Friday per fare i suoi acquisti online, rigorosamente via App?

Sai per certo che lo smartphone è un prolungamento del suo braccio, ma queste poche informazioni certamente non ti bastano per incuriosirlo e portarlo a comprare nel tuo e-commerce.

Hai bisogno di conoscerlo meglio, e noi possiamo aiutarti a raggiungere questo obiettivo: vediamo subito quali sono le caratteristiche del Mobile User e come sfruttarle nel tuo piano di e-commerce marketing!

Mobile User: qual è il suo più grande desiderio?

Ricordi i tempi in cui, se volevi accedere alla Rete, dovevi farlo con un computer fisso e una connessione a 56k? Potevi viaggiare (virtualmente) da un punto all’altro del mondo, con un unico limite: stare seduto davanti allo schermo del tuo pc.

Era bello, nuovo e ricco di novità, il mondo del web. Poi sei passato al computer portatile, ma anche questa volta era necessario avere un punto in cui poggiare il dispositivo. Dovevi fermarti.

Oggi, non hai bisogno nè di una scrivania nè di una sedia, puoi navigare mentre in movimento, grazie a dispositivi mobili come smartphone e tablet, ma non solo anche smartwach e altri dispositivi indossabili sempre più diffusi.

A proposito, è degli ultimi giorni la notizia di un nuovo pario di occhiali studiati da Snapchat. Si chiamano Spectacles e, una volta indossati, permettono di registrare dei video da salvare poi su supporto mobile o condividere sul famoso social network. 

Occhiali da sole Mobile User Snapchat

 

Questi occhiali, così come altri dispositivi indossabili, abbattono una ulteriore barriera: liberano la mano dall’ingombro dello smartphone. Non si sentono nemmeno e permettono al consumatore di muoversi naturalmente, senza sentire la presenza del dispositivo.

Ed è proprio questo a cui il Mobile User ambisce: muoversi liberamente senza rinunciare alla connessione in Rete. Così, gli strumenti di connessione saranno sempre più invisibili, o meglio integrati nel nostro corpo. Staremo a vedere…

Nel frattempo, partiamo da questo piccolo desiderio nasconsto del nuovo consumatore e cerchiamo di capire meglio chi è!

L’identikit dell’utente mobile: chi è?

Li chiamano Mobile Surfer, sono gli utenti che usano lo smartphone per navigare (o megli surfare), comunicare, giocare , socializzare e comprare.

Secondo il Report “Digital in 2016”, pubblicato da We Are Social e di cui abbiamo già parlato in un articolo precedente, il numero di questi utenti e più specificatamente dei “mobile social user” è aumentato del 17% rispetto al 2015.

crescita-annuale-statistiche-digitali-globali-1024x650.jpg

Oggi la connessione web è la normalità in tante zone del mondo: sono 3 miliari le persone che accedono ad Internet, con una penetrazione del 46% sulla totalità della popolazione mondiale. E il numero è straordinario se pensiamo che erano 1 miliardo in meno fino a un anno fa.

Se concentriamo la nostra attenzione sull’uso dello smartphone in Italia, scopriamo che sono tanti i consumatori che non possono farne a meno e che ormai lo utilizzano abitualmente per fare ricerche sul web e acquisti online.

Come rivela l’indagine condotta da Doxa, se prima lo smatphone era usato soprattutto all’inizio del processo d’acquisto (per esempio, per la ricerca di informazioni sui prodotti) oggi è il protagonista della conversione, ovvero la parte finale del procedimento, quella dedicata all’ordine e al pagamento.

Ma se dovessimo riproporre la “vecchia” ambivalenza tra iOS e Android, nel 2016?
Questa ci aiuta a capire bene come differenziare l’offerta. Parlando di acquisti da mobile, Subito.it ha studiato le differenze tra i due tipi di utente Apple e Microsoft scoprendo che il primo è più propenso all’acquisto da mobile (87% contro il 76% del totale).

Inoltre, l’utente iOS ricerca in particolar modo l’offerta legata al BRAND e acquista in particolare prodotti elettronici. Perciò chi possiede un iPhone è maggiormente influenzato dal marchio, dall’oggetto esclusivo e ha un’attenzione speciale verso gli ultimi trend. Per lui un acquisto non è legato alla necessità, ma al desiderio, è uno status symbol.

E l’utente Android? Sicuramente è più pragmatico: ricerca per categorie e si interessa maggiormente al Prodotto, ne consulta le caratteristiche tecniche ed effettua diverse ricerche online, per scoprire qual è l’oggetto migliore da comprare. 

Perciò il nostro consiglio è di capire qual è il cliente tipo, quale sistema usa e concentrarsi su ciò che maggiormente lo influenza in fase di acquisto.

Ma da dove parte il processo d’acquisto da mobile? Secondo il report pubblicato su Smartinsights.it e focalizzato sull’utenza americana, tutto inizia da una ricerca sul web, su motori come Google e simili; seguono i siti responsive dei singoli brand e le App, destinate a crescere e diventare un punto di incontro tra marchio e utente.

Mobile-commerce-statistics-2014-research-600x445.jpg

Insomma, il mobile ormai è usato in tutte le fasi del processo d’acquisto: dall’interesse iniziale all’ordine finale. E per tale motivo è diventato particolarmente importante anche nel mondo dell’e-commerce e prende proprio il nome di MOBILE COMMERCE, un trend in crescita che promette di conquistare enormi fette di mercato nei prossimi anni.

E tu, non vorrai mica rimanere con le mani in mano! Vogliamo darti qualche consiglio per iniziare subito a conquistare i tuoi clienti con una strategia di vendita increntata sul mobile.

Come coinvolgerlo?

Molti si illudono che per rendere una strategia mobile efficace sia sufficiente “ridimensionare” quella tradizionale, pensata per i supporti fissi. In realtà, ogni dispositivo meriterebbe una pianificazione a se stante, perchè possiede peculiarità difficilmente replicabili.

Per aiutarti, ti offriamo i nostri consigli per rendere efficace la tua strategia di mobile marketing 

  • Il tuo sito è mobile friendly?
    Partiamo dalle basi. Avere un sito che può essere usato semplicemente ed efficacemente anche da Mobile è sicuramente il primo passo per costruire una strategia. Per controllare se il tuo sito è mobile friendly ti consigliamo lo strumento progettato da Google. Per testare il tuo sito web clicca qui.
    Se il responso di Google è negativo, corri subito ai ripari.
  • Non solo il sito web, ma anche gli altri elementi che usi per fare marketing devono essere mobile friendly; per esempio crea una newsletter che può essere letta comodamente anche su smartphone e tablet.
  • Fai attenzione al Web Design, che oltre ad essere bello e accattivamente deve possedere dettagli fondamentali per essere mobile friendly. Un esempio? I tasti sono più grandi rispetto perchè devono essere toccati con le dita senza rischiare di sbordare e accedere ad altre sezioni del sito.
  • Personalizza la tua offerta: traccia l’IP dell’utente e mostra contenuti diversi ogni volta che accede al tuo sito da mobile. Per esempio, la prima volta potrebbe vedere una presentazione delle categorie, dei prodotti o le istruzioni per sfruttare al meglio le informazioni delle pagine. La volta successiva i contenuti mostrati potrebbero cambiare in base alle sue scelte precedenti e così via. In questo modo creerai un’offerta davvero adatta a lui.
  • Dai la possibilità ai tuoi utenti di navigare tra i contenuti del sito con una ricerca interna… vocale!
  • Crea un’app che ti permetta di creare un rapporto speciale con alcuni utenti e da dove sia possibile fare acquisti in modo diretto. Carica prodotti esclusivi, sconti e promozioni: sarà un ottimo mezzo di fidelizzazione!

Ora hai diverse informazioni che ti possono aiutare a conoscere e riconoscere il Mobile User e coinvolgerlo per aumentare le tue vendite online.

Non ti resta che applicare i nostri consigli nella tua strategia!

Vuoi un supporto in ogni fase della tua strategia di e-commerce marketing? Possiamo aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di vendita: scopri subito i nostri Servizi!

Ecco una infografica molto utile con gli ultimi dati riguardanti il Responsive Design pubblicata sul sito Top 10 Website Hosting.infographic-responsive-design.png

Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

Chiudi il menu

Newsletter

Non perdere nessun articolo, iscriviti adesso