fbpx

BLOG

Metodi di pagamento per l’e-commerce: come pagare in Italia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Quando non esistevano gli e-commerce, andare in giro con i primi soldi in tasca era una conquista per ogni ragazzo, un assaggio di indipendenza difficile da dimenticare.

Oggi, la sensazione dei giovani è simile, ma loro invece di andare in giro con i 10 € usano la Postepay per acquistare online. Non hanno più il resto in caramelle, ma in compenso, possono comprare ciò che vogliono senza limiti di spazio e di tempo.

Quella del pagamento a distanza è una delle sfide più importanti vinte dall’e-commerce. All’inizio era difficile fidarsi dei negozi virtuali, ma oggi gli utenti sono sempre più abituati ad inserire i loro dati personali nei form d’acquisto.

Se vuoi aprire un e-commerce devi considerare questo aspetto, e rassicurare i tuoi clienti facendo scegliere il metodo di pagamento nel rispetto della loro privacy.

Ecco i metodi di pagamento che puoi inserire nel tuo e-commerce

Il report sull’e-commerce di Casaleggio Associati ci permette di conoscere lo scenario dei pagamenti online in Italia.

Nello studio emerge che i metodi di pagamento più usati sono:

  1. Carta di credito
  2. Digital Wallet (es. PayPal)
  3. Contrassegno o pagamento in contanti alla consegna
  4. Bonifico

metodi pagamento online

Analizziamoli in dettaglio.

  • La Carta di credito è la forma di pagamento più usata, scelta per il 45% degli acquisti online. Si tratta di un metodo pratico e sempre più sicuro: basta inserire il nome dell’Intestatario, il numero della data, la scadenza e il numero di controllo ed in pochi click si completa l’acquisto.Questo metodo è conveniente anche per il venditore che riceve subito il pagamento e può preparare e spedire la merce in breve tempo. Le carte di credito più diffuse in Italia appartengono al circuito Visa e Mastercard. Gli istituti di credito hanno aumentato gli standard di sicurezza e oggi è più difficile cadere in frodi o altre truffe online.
  • Con il termine digital wallet si intendono tutti i servizi che consentono ai privati di effettuare transazioni e pagamenti online in modo sicuro senza diffondere i dati della carta. Il servizio più famoso è PayPal che permette di effettuare il pagamento scrivendo le credenziali con cui si è iscritti sul sito. Il conto bancario è infatti collegato all’account personale di PayPal. Le transazioni sono immediate e anche in questo caso il gestore dell’e-commerce vedrà subito il pagamento e spedirà la merce velocemente.Inoltre, PayPal ha realizzato una propria carta ricaricabile per fare acquisti online. Seguendo il trend del momento e fedele alla sua indole innovativa, la società sta sperimentando un metodo di pagamento per il mobile chiamato “PayPal Here”. In questo caso si parla di “mobile wallet” un concetto in espansione che si diffonderà presto.A questo punto è necessario fare una precisazione. Se installi PayPal come metodo di pagamento nel tuo negozio online, al momento dell’acquisto si apre una finestra divisa in due parti: una permette di finalizzare l’acquisto con il digital wallet, l’altro inserendo i dati della carta. Per questo motivo, nella percentuale dei paganti con carta di credito è necessario inserire anche coloro che pagano con carta tramite PayPal.
  • Il Bonifico Bancario è uno dei sistemi di pagamento meno usati; i motivi sono tanti, per esempio, l’evasione dell’ordine non avviene al pagamento ma è necessario attendere qualche giorno per visualizzare la transazione. Di conseguenza si allungano i tempi della spedizione. Infatti, molti esercenti, per accelerare i tempi chiedono al cliente di inviare via e-mail la ricevuta di pagamento.Esiste un servizio che cerca di ovviare il problema. Si chiama MyBank e facilita la comunicazione tra le diverse banche. In poche parole, la banca del rivenditore e quella del cliente sono collegate e al momento del bonifico ricevono entrambe una comunicazione che permette al rivenditore di visualizzare subito il pagamento.
  • Contrassegno è il metodo “vecchia scuola” con cui si cerca di rassicurare e convincere anche i più scettici. Viene sfruttato ancora adesso perché permette al cliente di pagare al momento del ritiro dell’ordine, i soldi in contanti vengono consegnati al corriere. Non è molto amato dagli esercenti ma rappresenta un’ulteriore possibilità per i clienti più refrattari a rilasciare i propri dati online.

Se vuoi offrire un servizio completo ai clienti del tuo e-commerce devi implementare nella piattaforma questi metodi di pagamento.

Ne preferisci alcuni al posto di altri?

Per agevolare alcuni metodi di pagamento che ti sono più congeniali potresti offrire sconti o disincentivi.

Ora devi implementare i metodi di pagamento sul tuo e-commerce, stringere accordi con le banche (per esempio Banca Sella) o altri istituti. Vuoi una mano?
La trovi alla fine del tuo braccio… oppure chiedici una consulenza!

Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

Chiudi il menu

Newsletter

Non perdere nessun articolo, iscriviti adesso