Metodi di pagamento per l’e-commerce: come pagare in Italia

Metodi di pagamento per l’e-commerce: come pagare in Italia Quando non esistevano gli e-commerce, andare in giro con i primi soldi in tasca era una conquista per ogni ragazzo, un assaggio di indipendenza difficile da dimenticare. Oggi, la sensazione dei giovani è simile, ma loro invece di andare in giro con i 10 € usano la Postepay per acquistare online. Non hanno più il resto in caramelle, ma in compenso, possono comprare ciò che vogliono senza limiti di spazio e di tempo. Quella del pagamento a distanza è una delle sfide più importanti vinte dall'e-commerce. All'inizio era difficile fidarsi dei negozi virtuali, ma oggi gli utenti sono sempre più abituati ad inserire i loro dati personali nei form d'acquisto. Se vuoi aprire un e-commerce devi considerare questo aspetto, e rassicurare i tuoi clienti facendo scegliere il metodo di pagamento nel rispetto della loro privacy.

Ecco i metodi di pagamento che puoi inserire nel tuo e-commerce

Il report sull'e-commerce di Casaleggio Associati ci permette di conoscere lo scenario dei pagamenti online in Italia. Nello studio emerge che i metodi di pagamento più usati sono:
  1. Carta di credito
  2. Digital Wallet (es. PayPal)
  3. Contrassegno o pagamento in contanti alla consegna
  4. Bonifico
metodi pagamento online Analizziamoli in dettaglio. Se vuoi offrire un servizio completo ai clienti del tuo e-commerce devi implementare nella piattaforma questi metodi di pagamento. Ne preferisci alcuni al posto di altri? Per agevolare alcuni metodi di pagamento che ti sono più congeniali potresti offrire sconti o disincentivi.

Ora devi implementare i metodi di pagamento sul tuo e-commerce, stringere accordi con le banche (per esempio Banca Sella) o altri istituti. Vuoi una mano? La trovi alla fine del tuo braccio... oppure chiedici una consulenza!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *