fbpx

BLOG

Long tail: cos’è e come si applica nelle strategie SEO

Coda Lunga Long Tail SEO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

The Long Tail: Why the Future of Business Is Selling Less of More: questo libro scritto nel 2006 da Chris Anderson, (giornalista e direttore di Wired USA per più di 10 anni) ha introdotto un termine che ha rivoluzionato il marketing, l’e-commerce e la SEO, perchè per primo ha introdotto l’espressione “long tail” o coda lunga.

Secondo l’autore, il business online si basa sui prodotti di nicchia, cioè tutti quegli articoli riservati a pochi appassionati, che è difficile trovare nel negozio o supermercato dietro casa, ma possono fare la fortuna di un negozio online, perchè la clientela non si limita più ad un territorio circoscritto ma a tutto il mondo.

Con la somma di questa “merce rara” e specifica, i rivenditori possono avere ottimi guadagni, rispetto alla vendita di prodotti più generici e concorrenziali.

Con l’espressione “selling less of more” Anderson fu uno dei primi dei primi a riconoscere una delle maggiori potenzialità del web: soddisfare le nicchie!

Ma cosa ha a che fare tutto questo con la SEO?

Long Tail SEO: two is meglio che one

La teoria della coda lunga è usata nella SEO per ottimizzare parole chiave specifiche, costituite da tre o quattro termini.

Pensiamo, per esempio, alla keyword “Hotel Roma”, sicuramente questa query è molto usata dagli utenti su Google per cercare una struttura alberghiera nella capitale; per cui la concorrenza è altissima ed è molto difficile apparire tra le prime posizioni di Google per questa keyword, che di fatto è molto generica. In questo caso, la scalata alla prima posizione richiede tempo, denaro e impegno.

Per questo motivo, molto spesso chi si occupa di SEO, preferisce iniziare a posizionarsi per parole chiave specifiche, in particolare quando un sito è all’inizio della sua vita, non è molto autorevole e quindi poco calcolato da Google.

Ottimizzare le pagine per le long tail keyword può apportare diversi benefici al tuo sito web:

  • Queste parole chiave, prese singolarmente, portano poco traffico al tuo sito, ma se sommate tra loro potrebbero far arrivare alle tue pagine web più persone rispetto alle query più generali, posizionate più in basso.
  • Hanno una concorrenza bassa, perciò risulta più facile arrivare alle prime posizioni di Google.
  • Le long tail keyword hanno un tasso di conversione maggiore, rispetto a quelle generiche. Infatti, vengono usate da persone che hanno già ben chiaro in mente che cosa cercare (e acquistare).

Per esempio, un utente che ricerca su Google “Shampoo” probabilmente si deve fare un’idea di cosa offre il mercato, se man mano aggiunge termini sempre più specifici sicuramente ha già intenzione di acquistare quel dato prodotto di quella marca specifica come “Shampoo alla Camomilla Garnier Bambini”. A questo punto, probabilmente la sfida tra i diversi e-commerce si combatte più sul prezzo o sulla credibilità!

Long tail nella SEO
Il concetto di long tail espresso in un grafico

Ecco perché è importante posizionarsi anche per parole chiave più specifiche, che aiutano l’e-commerce ad avere più traffico e conversioni da una parte, ma anche ad aumentare l’autorevolezza agli occhi di Google, dall’altra.

Infatti, il motore di ricerca noterà che il CTR del tuo e-commerce aumenta e potrà riconoscere che hai fatto un buon lavoro, che sei interessante e apprezzato dagli utenti, e quindi potrà iniziare a prenderti in considerazione anche per il posizionamento delle parole chiave più generali: ti vedrà come una fonte attendibile!

La coda lunga è tua amica!

Lei si agita, ma tu continui a ignorarla e ti incaponisci a volerti posizionare per le keyword generiche: ma se Roma non venne costruita in un giorno, figuriamoci il posizionamento del tuo sito e-commerce. Perciò pazienza e vedi il posizionamento come una scalata.

Arrivare in cima è possibile, ma devi partire dalla base: costruisci la tua strategia SEO partendo dal posizionamento delle long tail keyword nel periodo iniziale, per poi passare a parole chiave sempre più generiche e competitive.

Non è un caso che la long tail assomigli tanto ad una scala: ti portiamo fin lassù!

Vuoi migliorare il tuo business online?
Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

IL METODO STROGOFF

Avviare un e-commerce richiede il coraggio e l’intraprendenza dell’imprenditore, ma anche la competenza e la professionalità di chi dovrà trasformare l’idea in realtà.

Per questo motivo abbiamo ideato un METODO che ci consente di analizzare la tua idea di business e di fornirti tutti gli strumenti per affrontare lo sviluppo digitale della tua azienda.

Chiudi il menu

RIMANI CON NOI?

Iscriviti alla newsletter, e mail dopo mail diventa un vero guru!