Local SEO: cosa è e come sfruttarla a proprio vantaggio

Local SEO: cosa è e come sfruttarla a proprio vantaggio Oggi sono tante le aziende che, per essere più competitive, si affidano ad una strategia SEO, che mira ad aumentare il traffico al sito web dal motore di ricerca. Tuttavia, le tecniche di Search Engine Optimization non sono usate esclusivamente chi ha un sito web o un e-commerce, ma anche da chi vuole semplicemente che la propria attività commerciale possa essere notata rispetto ad altre presenti sul territorio. Per questo motivo ristoranti, locali, negozi di ogni tipo oggi possono sfruttare le potenzialità della Local SEO! Spesso è più facile cercare una pizzeria su Google piuttosto che fermare uno sconosciuto: lui probabilmente potrebbe omettere un'opinione espressa in stelline, per esempio. Mister G questo lo sa e fa di tutto per offrire le informazioni complete ed esaustive, capaci di soddisfare l'utente quando ha voglia di pizza, sushi, un nuovo paio di jeans o una stanza d'albergo. In poche parole, quando deve fare una ricerca legata ad una attività con una precisa posizione geografica. In questo contesto la local SEO si carica di importanza: le aziende che operano sul territorio devono saperla sfruttare al massimo per poter aumentare il traffico dentro il loro locale!

Cosa è la Local SEO?

Il 17 Marzo 2004 nasceva Google Local, un sistema rivolto a chi desiderava cercare attività commerciali nel territorio. Bastava digitare il nome di un negozio e il motore di ricerca si trasformava in una versione moderna e digitale delle Pagine Gialle. Questo esperimento ebbe successo e catturò l'attenzione dei tanti esperti SEO: alcuni decisero addirittura di specializzarsi nella Local SEO offrendo un servizio fondamentale a ristoranti, hotel, negozi, locali, palestre e tutti questi siti geolocalizzati. Dal 2008 Google ha addirittura migliorato l'esperienza d'uso di un utente geolocalizzato: ha inserito in SERP i risultati di Google Maps. Se, per esempio, a noi di Strogoff ci andasse una bella pizza in zona: basterebbe cercare "Pizza Sestu" per notare a colpo d'occhio le pizzerie disponibili sulla mappa e addirittura le stelline di Tripadvisor per orientarci tra le migliori alternative. [caption id="attachment_8760" align="alignnone" width="537"]Ricerca "Pizza Sestu" e risultati Google Maps Ricerca "Pizza Sestu" e risultati Google Maps[/caption] La Local SEO, ovvero l'ottimizzazione di una pagina web per una ricerca spiccatamente locale, diventa fondamentale per ogni negozio fisico. Certo, probabilmente una buona posizione centrale, una vetrina curiosa e una insegna luminosa potrebbero già fare tanto, ma certamente con un piano ben studiato da un esperto si potrebbero raggiungere risultati di gran lunga più soddisfacenti. I numeri parlano chiaro: nel 2015 il 42% dei consumatori italiani utilizzava normalmente lo smartphone per cercare informazioni locali. (Fonte: Storage.googleapis.com) Google riconosce l'importanza della Local Search e spinge sempre di più su questa opportunità di business. Oggi le aziende, ancor prima di aprire un e-commerce dovrebbero chiedersi: sto davvero facendo tutto il possibile per aumentare la visibilità del mio negozio fisico? Se la risposta è negativa, come si pensa che un e-commerce potrebbe salvare la situazione? Noi consigliamo sempre di pensare ad un business nel modo più completo possibile, ricordando che il marketing non si muove per compartimenti stagni, ma funziona benissimo quando tutti gli elementi di un'attività dialogano in modo produttivo tra loro e sono sfruttati al massimo delle loro possibilità: le persone cercano il negozio su Google e lo trovano sul territorio e poi, perché no, possono decidere di acquistare la merce online e, ancora, ritirarla in negozio. Insomma: oggi per essere davvero competitivi bisogna sfruttare la multicanalità!

Attività che cerchi, risultato (diverso) che ti ritrovi!

Anche le ricerche locali non sono certo tutte uguali, ma cambiano in base all'attività ricercata. Se prima avevamo chiesto a Google una pizzeria, ecco cosa succede se lo interroghiamo circa un "hotel a Cagliari": [caption id="attachment_8761" align="alignnone" width="448"]hotel cagliari Ricerca hotel Cagliari[/caption] Otteniamo ben quattro annunci AdWords in pole position, seguiti da un box contenente gli hotel trovati in corrispondenza dei punti rossi. Segue un elenco degli hotel ordinato in base al gradimento del pubblico (le stelline) e accanto c'è addirittura la tariffa/stanza. Che servizio, ragazzi! Ma Google ci può offrire ben tre tipi diversi di risultato quando ricerchiamo nel suo motore un'attività locale: Ora ti invito a fare un gioco, se hai un'attività sul territorio cercala su Google e controlla come anche i tuoi potenziali clienti ti vedrebbero sul motore di ricerca. Ora prova a trovare anche i tuoi concorrenti (il ristorante a pochi metri dal tuo, il negozio di abbigliamento dall'altra parte della strada...): probabilmente loro hanno già una loro pagina local su Google Plus e (forse) hanno già contattato un esperto SEO che abbia riempito il loro locale durante l'aperitivo.  

Cosa aspetti? Si può essere realmente competitivi solo usando tutti i mezzi messi a disposizione dalla Rete: scopri cosa possiamo fare per te e la tua attività!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *