fbpx

BLOG

Hotjar, scopri come gli utenti usano il tuo sito

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Hotjar è uno strumento online che ti offre informazioni su come i visitatori interagiscono con le pagine del tuo sito web. Avrai a disposizione molti dati sul comportamento dell’utente, su quali sono i contenuti di maggior interesse e su come si “muove” all’interno di ogni pagina del tuo sito web, blog o e-commerce.

Hotjar, quando usarlo

Hai creato un sito o un blog nel quale aiuti le persone a risolvere un problema in un determinato settore. Hai pensato proprio a tutto: pagine web divise per categorie, contenuti originali, immagini accattivanti, pulsanti che invitano gli utenti a compiere una o più azioni, quali ad esempio acquistare un prodotto o visitare un’altra pagina del tuo sito. Quando sei soddisfatto del tuo lavoro promuovi i tuoi contenuti sfruttando i social in modo da rafforzare la tua immagine di persona autorevole nel campo in cui vuoi posizionarti.

Ma come fai a sapere se le persone leggono interamente i contenuti che proponi loro? Oppure se seguono i link e i percorsi che hai preparato sul tuo sito web?

Puoi riuscirci grazie a uno strumento utilissimo per ottimizzare ogni pagina del tuo sito web: Hotjar.

esempio mappe di calore

Impara a utilizzare le mappe di calore per aumentare le tue conversioni

Le mappe di calore registrano le principali interazioni degli utenti sulla tua pagina, mediante una gamma di colori che variano dal blu al rosso. Le aree rosse sono quelle che hanno attirato l’attenzione del visitatore.
Con Hotjar è possibile generare tre tipi di mappe di calore:

  • click, ti mostra le aree più cliccate del sito;
  • move, ti indica in quali aree l’utente ha passato il mouse;
  • scroll, registra fino a che punto l’utente ha navigato sulla tua pagina.

Una volta che avrai registrato il comportamento degli utenti potrai scoprire quali elementi di ogni pagina web attirano l’attenzione degli utenti e quali passano inosservati. I contenuti che hanno destato interesse per l’utente potrai metterli in evidenza mentre quelli che gli utenti saltano con maggiore frequenza li puoi posizionare più in basso o su altre pagine apposite. Avrai una potente arma per riuscire a monetizzare dal tuo sito web perché potrai posizionare annunci, link o richieste di iscrizione alla newsletter nelle aree che attirano maggiormente l’attenzione dei visitatori.

Come configurare Hotjar

Una volta creato il tuo account con Hotjar dovrai cliccare sull’opzione Heatmaps (mappe di calore) nel menu a sinistra della pagina. Quindi in + Nuova Heatmaps:

come funziona

A questo punto dovrai selezionare un nome per la tua mappa di calore. Il mio consiglio è di assegnare un nome che ti consenta di identificare immediatamente la pagina che intendi monitorare, in questo modo ti sarà più facile la ricerca delle informazioni, soprattutto quando dovrai analizzare molti dati.hotjar come nominare un documento

Infine dovrai inserire l’url (l’indirizzo internet) della pagina che vorrai analizzare:ottimizzare Hotjar

Scopri le registrazioni di Hotjar:

Un’altra importante funzione è quella che ti consente di registrare le sessioni dei tuoi visitatori e vederle una ad una. Potrai misurare esattamente la durata e il tipo di interazioni dei visitatori sul tuo sito internet. Vedere il comportamento dell’utente dal primissimo momento in cui ha effettuato l’accesso. La registrazione ti mostrerà in quali menu o link ha cliccato l’utente ma soprattutto che ordine ha seguito per navigare il tuo sito internet o ancora rivelarti in quale punto del processo di acquisto l’utente abbandona.

Inoltre anche la durata della navigazione ti fornirà informazioni preziose perché potrà ad esempio mostrarti come mai ha effettuato l’accesso alla pagina e l’ha chiusa immediatamente. L’utente potrebbe essere entrato per errore o non aver trovato nulla che lo interessasse al punto da approfondire la navigazione. In questo caso potrai ad esempio inserire le principali notizie in alto in modo da renderle subito evidenti.

Come faccio ad attivare le registrazioni?

Nel menu Analytics , selezionare l’opzione Recordings. Quindi fare clic su Record Visitors:

registrare i visitatori con Hotjar

A questo punto ti verrà richiesto di selezionare il numero di visualizzazioni che desideri registrare, potrai scegliere tra 100, 2.000 o 5.000:

registrare con Hotjar gli utenti della tua pagina
Ora ti verranno proposte due opzioni:

  • registrare l’utente dal momento in cui accede alla tua pagina;
  • tracciare solo nel momento in cui accede a una pagina specifica.

come registrare Infine dovrai abilitare o disabilitare le opzioni di registrazione che preferisci. Infatti potrai indicare che vuoi registrare:

  • solamente le sessioni che presentano attività di click e scorrimento;
  • soltanto le sessioni di oltre 30 secondi;
  • alcuni dati relativi agli utenti (infatti Hotjar come impostazione predefinita elimina tutti i dati sostituendo il testo con asterischi (“***”) e il campo della quantità di ordini con “111”. Tuttavia, puoi inserire nella whitelist determinati campi purché non rientrino nelle restrizioni alla whitelisting.

come registrare con Hotjar

Dal momento in cui farai click su Record avrai un registro completo delle interazioni dei tuoi utenti.

I vantaggi di usare Hotjar non finiscono qui

I vantaggi di usare Hotjar non si esauriscono nelle mappe di calore e nelle registrazioni. Altri preziosi strumenti sono:

I funnels che ti permettono di tracciare tutto il percorso dell’utente ad esempio da quando accede a quando acquista. Questa funzionalità è utile per identificare ciò che potrebbe ostacolare l’utente nel passaggio tra l’informazione e la conversione. In che modo? Il funnel mostra il numero di visualizzazioni di pagina di ciascuna pagina, il numero di conversioni e il numero di utenti che interrompono la navigazione prima di eseguire un’azione.

creare un funnel con hotjar

Ad esempio, se il tuo obbiettivo è la registrazione a un webinar il tuo funnel ideale potrebbe essere costituito da:

1) accesso al tuo sito;

2) lettura delle informazioni;

3) registrazione;

4) partecipazione al webinar.

I forms di contatto del tuo sito possono essere migliorati?

Sfruttando un’altra funzionalità di Hotjar potrai verificare se tutte le informazioni che richiedi sul form di contatto presente sul tuo sito sono necessarie. Infatti puoi scoprire quali campi hanno richiesto più tempo per essere compilati, quali ha saltato e quali non ha compilato prima di abbandonare la pagina.

Grazie a queste preziose informazioni sarai in grado di determinare se il tuo form serve allo scopo che ti eri prefissato o se le domande che poni generano sfiducia o confondono l’utente impedendo la conversione.

Usa Hotjar per comprendere cosa pensa il tuo pubblico

Non solo dati. Nel menu Feedback puoi capire cosa pensano gli utenti della loro esperienza sul tuo sito internet. Infatti con Hotjar potrai:

  • chiedere ai tuoi visitatori di lasciare un feedback per capire meglio cosa gli utenti apprezzano e quali sono i problemi che hanno riscontrato;
  • trovare nuove opportunità di crescita tramite i sondaggi in modo da sapere quali argomenti i tuoi lettori vorranno discutere nei prossimi post o comprendere ciò che i tuoi visitatori stanno cercando;
  • reclutare fra gli utenti più attivi informazioni preziose sui tuoi prodotti e servizi offrendo magari un omaggio in cambio della loro collaborazione.

Quanto costa Hotjar?

Con Hotjar hai la possibilità di scegliere fra un piano Personal adatto per siti a basso traffico e start-up. Offre una versione gratuita che registra fino a un massimo di duemila visualizzazioni al giorno. Altrimenti puoi valutare di spendere 29 euro mensili e avere report su 10.000 visualizzazioni giornaliere. È importante ricordare che ogni visita conta come una visualizzazione di pagina, questo significa che se l’utente accede alla tua pagina più di una volta, avrà una mappa di calore generata da ogni visita.

quanto costa Hotjar

Esistono inoltre piani Business che variano in base alla quantità di dati che intendi raccogliere (da 20.000 a 400.000 visualizzazioni giornaliere) con costi ovviamente superiori.

Grazie a Hotjar avrai una serie di opzioni per interagire con i tuoi visitatori e scoprire cosa può essere migliorato nel tuo blog o sito web. Informazioni utili per la creazione di nuove pagine, per la realizzazione delle campagne pubblicitarie e per verificare la tua strategia di marketing.

Imparando a sfruttare le mappe di calore, i sondaggi, le registrazioni delle sessioni degli utenti e l’analisi dei funnel di conversione sarai in grado di ottimizzare ogni pagina. Inizia a usare Hotjar oggi stesso per il tuo sito internet o e-commerce cliccando qui.

Vuoi migliorare il tuo business online?
Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

IL METODO STROGOFF

Avviare un e-commerce richiede il coraggio e l’intraprendenza dell’imprenditore, ma anche la competenza e la professionalità di chi dovrà trasformare l’idea in realtà.

Per questo motivo abbiamo ideato un METODO che ci consente di analizzare la tua idea di business e di fornirti tutti gli strumenti per affrontare lo sviluppo digitale della tua azienda.

Chiudi il menu

Il Commercio è 4.0!

Grazie per aver letto in nostri contenuti, speriamo che ti siano piaciuti e soprattutto che ti siano utili!

Non perdiamoci di vista: iscriviti alla nostra newsletter, e riceverai novità e appunti sul commercio elettronico direttamente sulla tua e-mail preferita.