fbpx

Errori comuni nella vendita tramite marketplace

Tempo di lettura: 3 min

errori-marketplace.jpg

I marketplace sono una buona soluzione per chi vuole vendere online senza investire in un e-commerce proprietario, ma anche per chi desidera testare un nuovo tipo di prodotti o esordire in un nuovo mercato.

Basta entrare su eBay o Amazon per vedere che i merchant sono sempre di più: questi canali raccolgono tantissimo traffico, sono già autorevoli e vendono spazi web molto facili da gestire.

Purtroppo, gestire numerosi prodotti sui marketplace può diventare problematico: è facile perdere il controllo e cadere in errore. Il rischio è quello di non vendere trasformando l’investimento in un vero flop.

Per questo motivo, oggi voglio metterti in guarda rivelandoti quelli che, secondo me, sono gli errori più diffusi, assolutamente da evitare.

Ti conviene vendere sui marketplace?

Questi sistemi di vendita hanno diversi pro e contro, che ti abbiamo descritto in un articolo precedente. Essere consapevole di tutte le loro caratteristiche permette di capire se realmente vendere su un marketplace è la scelta migliore per un negozio. 

Se la tua idea è quella di rendere la tua azienda autorevole nel tuo mercato e costruire un brand forte e riconoscibile, allora forse dovresti ambire ad un sito web proprietario, perchè in un marketplace il tuo nome sarebbe solo uno tra tanti e rischierebbe di perdersi tra tanti. Allo stesso tempo però, possono essere validi trampolini di lancio per nuovi prodotti, per esplorare un nuovo settore o mercato, per studiare il target. 

Potresti affiancare il tuo sito di vendita ad un marketplace, ma l’operazione deve essere ben ponderata per non rischiare di sprecare risorse che potrebbero invece andare al tuo sito web. 

Insomma, prima di procedere fatti questa importante domanda, chiediti se il tuo business ha davvero bisogno di questo.

Se giungi alla conclusione che sì, vuoi vendere nei marketplace… allora continua a leggere e scopri quali sono gli errori da evitare all’interno del tuo negozio di eBayAmazon, Aliexpress e così via.

Sbagliare i prezzi

Il prezzo vantaggioso è sicuramente una leva forte in questo tipo di siti web. Tuttavia, uno degli errori più comuni è quello di impostare prezzi troppo bassi.

Il risultato? Il commerciante ci rimette e va in perdita. Ecco perchè prima di scegliere il prezzo per i tuoi articoli devi esaminare attentamente quelli proposti dalla concorrenza e scegliere una tariffa che ti permetta di trarre un, seppur minimo, guadagno.

Scheda prodotto priva di dettagli

Un altro elemento decisivo per il cliente finale è la scheda prodotto. Ma molti merchant sembrano sottovalutarla: alcuni non inseriscono descrizioni, altri omettono le foto dei prodotti. In realtà, una scheda prodotto ricca di informazioni e immagini dell’articolo è fondamentale per aumentare le vendite. Questi dati possono convincere l’utente ad acquistare proprio presso il tuo negozio!

Cattiva gestione della logistica

Un altro tasto dolente è la gestione dell’ordine: dopo che il cliente ha acquistato, il servizio deve essere impeccabile. Pena, un feedback o una recensione negativa che potrebbero minare future vendite. 

Innanzitutto, è fondamentale avere un inventario dei prodotti sempre aggiornato: per esempio, se un prodotto è disponibile online, deve essere presente anche in magazzino.

Inoltre, occore sempre essere puntuali con le consegne: rispettare le scadenze e rendere così il cliente felice e soddisfatto.

Inoltre, consigliamo anche di curare la relazione con il cliente nel post-vendita, magari proponendo un articolo simile o chiedendo una recensione del venditore.

Incoraggiare gli utenti a ripetere l’esperienza d’acquisto è sempre più importante. Amazon ed eBay non consentono di inviare newsletter dopo gli acquisti o inserire dei coupon nei pacchi, nonostante ciò si può inviare una cartolina e invitare il cliente a segure la pagina Facebook o visitare l’e-commerce ufficiale dove trovare tante altre offerte. In questo caso, il marketplace può essere un ottimo modo per aumentare la popolarità anche di un eventuale e-commerce proprietario.

E tu quali metodi usi per migliorare le vendite sui marketplace? Ci sono degli errori passati da cui hai imparato? Condividili con un commento, aiuteranno altri imprenditori come te a gestire al meglio le vendite con i marketplace.

Comprendere, analizzare, progettare e mettere in pratica. Tante attività un solo obiettivo: vendere. Vuoi raggiungere con successo risultati reali? Fatti guidare: scopri subito cosa abbiamo pensato per te.

{{cta(‘8eb215df-6453-4db0-8b9e-b0fb44dac469’)}}

 

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Newsletter

Non perdere nessun articolo, iscriviti adesso