fbpx

BLOG

E-commerce marketing: 10 suggerimenti per il tuo e-commerce

Ecommerce Marketing 10 suggerimenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Negli ultimi mesi del 2014 in Italia sono state fatte più di 50 milioni di transazioni online: chi vuole aprire un negozio sul web si trova davanti un terreno abbastanza fertile, ma per farlo fruttare deve usare gli strumenti giusti, in particolare un piano di ecommerce marketing che renda il negozio autorevole, affidabile e visibile. Per facilitarti il lavoro, ti offriamo 10 suggerimenti che potrebbero migliorare il fatturato del tuo negozio online.

 

10 suggerimenti per la tua strategia di Ecommerce Marketing

  1. Realizza un piano di content marketing che converta
    Aumenta le vendite del tuo e-commerce realizzando contenuti attinenti e veramente interessanti (non solo testi, ma anche video, documenti PDF e slide). Il contenuto di valore è quello che viene salvato nei preferiti dagli utenti. Potrebbe generare un passa parola e portare traffico e conversioni al tuo e-commerce. Per iniziare ad elaborarlo, individua i tuoi potenziali clienti e cerca di comprendere di cosa hanno bisogno. Il contenuto deve informare, guidare, aiutare, divertire e intrattenere: guidare gli utenti verso l’acquisto!
    content marketing
  2. Costruisci la Lead Generation
    Il lead è il tuo potenziale cliente. Le attività di lead generation mirano a trasformare in clienti le persone che hanno manifestato interesse verso la tua attività, per esempio cliccando Mi Piace sulla tua pagina Facebook o iscrivendosi alla tua newsletter. Monitora i canali di marketing che utilizzi e prepara la lista dei tuoi lead. Per esempio, puoi creare un elenco di iscritti alla tua newsletter o di tutte le persone che interagiscono più frequentemente nella tua pagina social. A questo punto, veicola un messaggio a questa stretta cerchia di persone: può contenere un’offerta o una richiesta di contatto. Loro potrebbero rispondere positivamente e comprare ciò che tu gli proponi.
    Lead Generation
  3. Implementa le recensioni per i tuoi prodotti
    Un commento positivo su un prodotto può diventare una leva d’acquisto importante per ogni utente che capita nel tuo e-commerce. Il parere degli altri avvalora quello del rivenditore: grazie ad una recensione si percepisce il valore reale di un prodotto e l’affidabilità di un marchio, perciò largo alle recensioni che siano stelline, sorrisi, voti o commenti.
    recensioni-ecommerce
  4. Personalizza il tuo pacco
    Il pacco non è solo un contenitore ma una vera e propria lavagna da personalizzare. Ecco alcune idee: puoi creare dei pacchi a tema in determinati periodi dell’anno, come il Natale, i saldi o l’estate. Puoi inserire in ogni pacco un gadget, cosa ne pensi delle caramelle gommose o di un campioncino di prodotto in omaggio? Ricorda che risulta molto efficace, inserire nel pacco di spedizione anche un coupon e il tuo catalogo prodotti. Amazon, per esempio, ha creato una serie di pacchi con i Minions:
    packaging ecommerce
  5. Email automatiche
    Realizza dei messaggi automatici da recapitare via mail agli utenti che si iscrivono alla newsletter o che effettuano altre azioni sul sito. L’email di benvenuto può contenere un coupon o un contenuto extra. Questi elementi oltre a creare un primo legame con l’utente sono anche un incentivo per ritornare, assicurano gli utenti e aiutano le vendite del tuo e-commerce: soprattutto se proponi uno sconto extra sul primo acquisto. Ad ogni azione dell’utente deve corrispondere un messaggio sulla sua casella di posta: se abbandona il carrello, se effettua un ordine o che suggerisca prodotti simili a quelli già acquistati.
    email marketing
  6. Newsletter
    Programma un’attività di newsletter continuativa: puoi inviarla una volta a settimana o, se hai poco tempo, una al mese. La newsletter, insieme alle email automatiche di cui abbiamo parlato, fa parte dell’email marketing: utilizza la casella di posta elettronica come canale di comunicazione verso l’utente. Abbiamo già parlato di come creare una newsletter efficace in un articolo precedente, ma ti ricordiamo tre elementi fondamentali di una newsletter efficace: scrivi un oggetto accattivante che spinga l’utente ad aprire il messaggio, elabora un contenuto veramente interessante per chi legge e, dulcis in fundo, inserisci all’interno dell’email (dentro il testo o in un bottone) un link diretto al tuo e-commerce, meglio se ad un prodotto specifico.newsletter
  7. Crea account social della tua azienda
    Anche tu hai creato un profilo aziendale su Facebook, Twitter, Google +, Pinterest, Instagram, LinkedIn e Tumblr? Cancellati e tieni solo quelli che riesci ad aggiornare frequentemente. ma scegli quelli più adatti al tuo business e inizia ad aggiornare la pagina periodicamente. Per esempio, Facebook è il social con il numero maggiore di utenti, quindi adatto a tutti i settori. Consente di creare una Pagina Business: aggiornala almeno due volte al giorno con notizie interessanti che possano generare coinvolgimento. Fai attenzione alle novità: social come Pinterest, Instragram e Twitter stanno sperimentano dei tasti “Compra” che permetteranno di acquistare i prodotti direttamente dalla community.
    social media branding
  8. Pubblicità pay per click
    I principali servizi online di pubblicità a pagamento PPC sono AdWords, che ti consente ottenere visibilità nei risultati di Google e Facebook Ads, un servizio offerto da Facebook che ti permette di promuovere la tua pagina fan o il tuo sito web all’interno del social. Caro lettore, ricorda che gli obiettivi sono differenti: mentre AdWords si basa sulla scelta di keywords che portino traffico al sito dal motore di ricerca, le pubblicità di Facebook riescono a creare interesse intorno alla tua azienda e ti aiutano a rafforzare la presenza sul social.  Se ti interessa realizzare una campagna di marketing online, scopri la nostra mini guida di AdWords Editor.
    Google AdWords
  9. SEO
    Implementa nel tuo sito web tutte le tecniche che ti aiutano a scalare i risultati di Google e aumentare la tua visibilità online. Puoi intervenire su qualsiasi sezione del tuo ecommerce, cura le schede prodotto inserendo titoli e descrizioni ottimizzate. Non aspettarti risultati immediati come con AdWords ma attendi che Google digerisca il tuo sito e riconosca il suo valore. Ricorda che un blog costantemente aggiornato oltre a darti per favorito agli occhi di Google, puoi creare un legate forte con il tuo target.
    SEO
  10. Mobile Friendly e App
    I tuoi clienti devono poter acquistare i tuoi prodotti ovunque. Realizza un e-commerce mobile friendly o addirittura una app per permettere al target di raggiungerti con un touch!
    Mobile Friendly

Hai in mente altri modi per sviluppare una strategia di marketing
adatta al commercio online?

Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

Chiudi il menu

Newsletter

Non perdere nessun articolo, iscriviti adesso