fbpx

BLOG

Non riesci a vendere online? Forse commetti uno di questi errori

problemi con gli acquisti online
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Costruire il tuo business su Internet è molto difficile, soprattutto se non hai mai avuto esperienza nella vendita online. Ogni errore commesso sul tuo e-commerce significa che stai perdendo vendite.

Cosa fare allora? Imparare a riconoscere gli errori più comuni per evitarli o per poterli correggere prima che ti abbiano fatto perdere i potenziali clienti.

Scopri subito i primi 3 errori da evitare per avere un e-commerce di successo.

Errore e-commerce n° 1: Non curare la navigazione degli utenti sul tuo sito.

Quando si realizza un ecommerce a volte si trascurano gli elementi che rendono piacevole la navigazione degli utenti su un sito web. Non si organizza il proprio shop online per accompagnare l’utente in qualunque ricerca voglia fare, dalla selezione del prodotto fino alla conferma d’acquisto passando per le pagine dedicate all’azienda. 

Rendere piacevole l’esperienza di navigazione vuol dire ad esempio:

  • curare i tempi di caricamento delle pagine,
  • fornire la possibilità di ricercare o di filtrare i prodotti del negozio,
  • permettere di trovare facilmente le caratteristiche dei prodotti in vendita e le informazioni sull’azienda,
  • mostrare foto o video che evidenzino ogni dettaglio di un prodotto.

Molti imprenditori preferiscono realizzare uno store online che appaghi i propri canoni estetici o peggio ancora hanno la tendenza a risparmiare sulle piattaforme utilizzate a scapito del risultato.

Quando le richieste degli imprenditori si fondono con scarsa esperienza e competenza delle web agency i risultati che si ottengono sono quelli di avere un e-commerce che non vende.

A volte si ha un sito con un layout innovativo che però rallenta il caricamento della pagina. Altre volte, per il solo motivo di non ritenerli adatti ad un design minimal, non vengono mostrati chiaramente i pulsanti per la ricerca o quelli da cliccare per compiere un’azione. Se la piattaforma scelta non è adatta non è possibile inserire comandi che agevolino la navigazione come quelli che consentono di effettuare delle ricerche mediante il nome del prodotto o scrivendo una caratteristica.

Per capire meglio cosa si intende quando si parla di fornire all’utente la migliore esperienza d’acquisto possibile, proviamo a fare un esempio tratto dal mondo reale: 

Immagina di entrare in un negozio, ti guardi attorno e:

  • non riesci a capire dove puoi trovare il prodotto che stai cercando;
  • non sai dove cercare le taglie o i colori disponibili;
  • i commessi non sono riconoscibili e non sai a chi rivolgerti;
  • non hai idea di quanto costino i prodotti esposti;
  • non vieni servito subito;
  • ti viene detto che il prodotto che desideri acquistare ha un prezzo, mentre sei alla cassa scopri che il prezzo è più alto;
  • non ti risponde nessuno se chiedi quali sono le modalità e le condizioni per restituirlo.

Anche se ti trovassi nel negozio più bello del mondo, sicuramente andresti via rinunciando a effettuare l’acquisto.

Proprio di fronte al negozio nel quale sei entrato c’è un altro store con una vetrina meno attraente ma nel quale:

  • trovi subito il prodotto che cerchi,
  • oltre a scegliere facilmente la taglia, il colore o il modello che preferisci, puoi confrontare i prodotti simili a quello che hai scelto,
  • ti viene chiaramente detto quale sarà il prezzo finale d’acquisto,
  • per qualunque dubbio è presente una persona che ti fornisce assistenza rispondendo alle domande più frequenti.

È facile intuire quale dei due sarà il negozio nel quale avrai effettuato l’acquisto e al quale farai pubblicità.

Online la distanza tra questi due negozi non si misura in metri ma nei 2/3 secondi necessari a cliccare su un altro dei risultati di Google.

 Se avrai reso il tuo sito facilmente navigabile e messo a disposizione dei tuoi visitatori le azioni necessarie per effettuare agevolmente un acquisto consapevole, miglioreranno le vendite dei tuoi prodotti e in più Google ti premierà. Infatti i motori di ricerca danno maggiore visibilità ai siti nei quali il lettore avrà visitato più pagine o si sarà trattenuto più a lungo, al contrario verranno “penalizzate” le pagine web che vengono abbandonate velocemente per ritornare ai risultati di ricerca. 

Vuoi approfondire lo studio della user experience?

Errore e-commerce n° 2: Le schede prodotto hanno descrizioni incomplete o peggio ancora copiate dal sito del fornitore

Le schede prodotto hanno come scopo principale quello di far capire all’utente quali sono i vantaggi del tuo prodotto rispetto alla concorrenza. È importante descrivere il prodotto cercando di catturare la sua attenzione. Il contenuto non dev’essere troppo corto perché inserire una descrizione poco esauriente limita l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca. Allo stesso modo non bisogna scrivere troppo per non stancare il visitatore. La descrizione migliore è quella che esalta le caratteristiche del prodotto in vendita mostrando all’utente i benefici che otterrà acquistandolo.

Domanda: se il sito del produttore avesse creato una descrizione che contenga questi requisiti, posso copiarla? 

Non sarebbe la scelta vincente perché se copi i contenuti da altri siti il rischio è che il tuo lavoro non piaccia a Google e quindi non lo considererà.

Questa regola si applica a tutti i motori di ricerca ed è valida anche per i contenuti che vengono ripetuti all’interno dello stesso sito. Si tratta di una situazione molto frequente specialmente si hanno a catalogo prodotti simili e i messaggi che spiegano i vantaggi vengono ripetuti in diverse descrizioni. In molti casi potrebbe risultare complicato scrivere contenuti differenti per ciascuna delle decine di prodotti in vendita.

La soluzione? Se le schede prodotto non possono essere modificate o lo sforzo per scriverle in maniera sempre differente sarebbe maggiore rispetto al beneficio che ne deriverebbe, allora il consiglio è di risolvere il problema con il tag canonical. 

Anche i titoli delle schede prodotto sono fondamentali, perché da un lato devono semplificare il lavoro di comprensione del motore di ricerca e dall’altro essere utili per aiutare i potenziali acquirenti a capire che il prodotto è quello giusto per loro. Non esiste una regola valida in tutti i casi, ad esempio nell’immagine successiva (complice anche la lingua inglese) si è utilizzato lo schema brand/modello/descrizione breve prodotto.

Esempio di scheda prodotto per ecommerce

Errore e-commerce n° 3: Caricare immagini non accattivanti o di scarsa qualità

È possibile conquistare un cliente senza mostrare le caratteristiche migliori dei prodotti in vendita? 

La risposta è no, eppure molti e-commerce pubblicano immagini con una scarsa risoluzione oppure inseriscono foto con scatti generici anziché mostrare il prodotto specifico.

La situazione peggiore avviene quando, non avendo a disposizione l’immagine, si opta per non caricare nulla. Ovviamente in questi casi generalmente il risultato è che l’utente non compra, a meno che i prodotti non abbiano un prezzo talmente vantaggioso da accettare il rischio di essere fregati. 

I principali studi sulla user experience hanno dimostrato che le immagini accattivanti e di qualità ricevono più click. Più click vogliono dire più utenti potenzialmente interessati e quindi più vendite.

Viste del prodotto da varie angolazioni migliorano la vendita del prodotto del 58%

Attenzione a non confondere il caricamento di immagini belle con avere nel proprio e-commerce fotografie molto grandi e di alta qualità. Queste ultime possono diminuire notevolmente la velocità di caricamento della pagina soprattutto in funzione del dispositivo usato dall’utente. Se le pagine del vostro sito non caricheranno velocemente l’utente abbandonerà la navigazione prima ancora di aver visto il vostro prodotto. 

Il consiglio? Realizzare il vostro sito in maniera tale che possa adattarsi al dispositivo usato dal visitatore. Fate anche delle prove sui tempi di caricamento, sia simulando i vari dispositivi tramite le applicazioni apposite oppure caricando le pagine del vostro ecommerce direttamente da pc, tablet e smartphone, in modo da rendervi immediatamente conto di eventuali problematiche. 

Un valido accorgimento sulle immagini da inserire nelle schede prodotto è quello di affiancare le classiche foto da catalogo con scatti di uso quotidiano in modo che l’utente possa identificarsi con l’immagine proposta e desiderare di concludere l’acquisto.

Questi sono solo alcuni esempi dei tantissimi errori che si possono commettere ogni volta che si realizza un e commerce o quando lo si gestisce. Imparare come riconoscerli e correggerli ti permette di avere un sito che risponde alle richieste di fiducia e professionalità che ogni utente ricerca in rete. 

Per aumentare le vendite del proprio sito internet non esistono scorciatoie, oltre ad offrire un servizio adeguato, è necessario affidarsi a professionisti e imparare da loro quali sono gli accorgimenti da usare per non commettere errori. 

Vuoi approfondire l’argomento? Ecco quali sono le più importanti competenze di un team ecommerce.

Vuoi migliorare il tuo business online?
Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

IL METODO STROGOFF

Avviare un e-commerce richiede il coraggio e l’intraprendenza dell’imprenditore, ma anche la competenza e la professionalità di chi dovrà trasformare l’idea in realtà.

Per questo motivo abbiamo ideato un METODO che ci consente di analizzare la tua idea di business e di fornirti tutti gli strumenti per affrontare lo sviluppo digitale della tua azienda.

Chiudi il menu

RIMANI CON NOI?

Iscriviti alla newsletter, e mail dopo mail diventa un vero guru!