fbpx

BLOG

Cos’è e come sfruttare un’infografica

Come sfruttare un'infografica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Infografica, questa parola è sulla bocca di tutti e rappresenta l’unione tra due elementi molto importanti sul web: il testo informativo e la grafica. Insomma, questo contenuto presenta un’informazione interessante da leggere e bella da vedere. Troppo facile, eh? Per niente!

Vediamo nelle infografiche le figlie delle vecchie presentazioni in Power Point, che rendevano più fruibili e sintetiche le informazioni propinate durante lezioni universitarie, meeting e incontri di vario genere.

Poi sono arrivati i social network e i blog dove rendere l’informazione accattivante e reperibile in pochi secondi diventa fondamentale per non annoiare chi legge. Oggi le infographics dominano il web, basta andare su Pinterest per trovarne di tutti i colori, forme ed argomenti.

Ma qual è il loro ruolo all’interno di un piano di marketing? Le possibilità sono tante.

Perché usare un’infografica?

Le infografiche sono innanzitutto un ottimo strumento di content marketing, possono fare la differenza nel veicolare informazioni complesse e noiose, dando loro un nuovo vestito che sappia valorizzarle e spiegarle a colpo d’occhio, facendole sembrare subito comprensibili. E nel frattempo ti aiutano ad aumentare il traffico del tuo sito.

ATTIRARE – COINVOLGERE – VIRALIZZARE

Per raggiungere questo scopo, un’infografica deve attirare l’attenzione dell’utente che è costantemente impegnato nel saltare da un sito all’altro, bombardato di una marea di informazioni al secondo e pronto a ottimizzare il modo per memorizzarne altre in modo innovativo.

Dopo aver attirato l’utente è necessario coinvolgerlo fornendo dati chiave ma in modo estremamente sintetico e semplice, le informazioni devono essere comunicate in modo schematico e sintetico, eliminando fronzoli e scegliendo bene il contorno grafico.

Sembra facile, vero? In realtà non basta inserire un’immagine in png qua e là o sbizzarrirsi con i colori, serve uno studio preciso che permetta di scegliere correttamente sfumature, forme e colori per ogni documento. In poche parole, serve la collaborazione tra un esperto copywriter e un bravo grafico. Solo così l’infografica funziona, in condizioni contrarie si rischia di creare un oggetto brutto da vedere e inutile da leggere e rischiare di rovinare il lavoro di web reputation costruito con il tempo.

Senza dimenticare l’elemento virale che una infografica azzeccata può scatenare, facendo rimbalzare il nome di chi la ha creata da una pagina all’altra e movimentando la situazione del traffico al sito web: non può infatti mancare il nome dell’autore (che di solito è un brand) in fondo al documento.

A proposito di infografiche…

La nostra mente è ghiotta di questo tipo di contenuto e a spiegarci il motivo è una bellissima infografica di Neomam che fornisce ben 13 motivi per cui il cervello acquisisce più efficacemente grazie a questi contenuti. Per esempio, il 70% dei nostri recettori sensoriali sono posizionati negli occhi, mentre il 50% degli utenti è coinvolto ogni giorno nell’elaborazione di immagini per questo guardare e comprendere i contenuti infografici è del tutto naturale.

Attenzione: per realizzare l’infografica serve una pianificazione: ti serve un motivo per realizzarla. Facciamo qualche esempio.

Potrebbe essere un modo innovativo e accattivante per spiegare ai tuoi utenti il processo di acquisto nel tuo e-commerce, soprattutto se hai notato diversi carrelli abbandonati o un alto tasso di rimbalzo nel tuo sito web; oppure desideri spiegare in modo divertente e fruibile qual è il processo di produzione dei tuoi prodotti, nel caso tu li produca da zero (indicato se, per esempio, hai un e-commerce di vino o birra).

Per restare nel settore alimentare puoi mostrare in una infografica la filiera che porta alla commercializzazione dei tuoi prodotti agricoli, come la frutta e la verdura (indicato se coltivi i tuoi prodotti in modo biologico e puoi vantarti di una filiera corta e di qualità).

Ma possono anche slacciarsi dai tuoi prodotti e orbitare comunque intorno al tuo settore. Vendi strumenti musicali? Realizza un’infografica che spiega i benefici di suonare uno strumento oppure che riunisca i più grandi musicisti, creando per ognuno un piccolo profilo.

Questi ultimi tipi di contenuto non serviranno direttamente a spingere il tuo e-commerce o i tuoi prodotti ma potranno comunque esserti utili per fare girare in Rete il nome del tuo marchio o e-commerce.

E la SEO?

Ebbene sì, le infografiche possono dare un aiuto alla tua strategia SEO in particolare alla link building, basta seguire alcuni passaggi:

  • Creare l’infografica accattivante e interessante;
  • Aggiungere la propria firma alla fine, senza dimenticare di inserire il logo della propria azienda;
  • Inserirla all’interno di una pagina del sito: magari sotto un articolo di un blog che tratta un argomento attinente a quello dell’infografica che ne può rappresentare, per esempio, una sintesi.
  • Condividere la pagina nei principali canali, in particolare su Pinterest!

Se la tua infografica vale riceverai tanti backlink da altri siti.

Cosa aspetti ad inserire questi contenuti nella strategia del tuo e-commerce marketing?

 

 

Vuoi migliorare il tuo business online?
Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

IL METODO STROGOFF

Avviare un e-commerce richiede il coraggio e l’intraprendenza dell’imprenditore, ma anche la competenza e la professionalità di chi dovrà trasformare l’idea in realtà.

Per questo motivo abbiamo ideato un METODO che ci consente di analizzare la tua idea di business e di fornirti tutti gli strumenti per affrontare lo sviluppo digitale della tua azienda.

Chiudi il menu

Il Commercio è 4.0!

Grazie per aver letto in nostri contenuti, speriamo che ti siano piaciuti e soprattutto che ti siano utili!

Non perdiamoci di vista: iscriviti alla nostra newsletter, e riceverai novità e appunti sul commercio elettronico direttamente sulla tua e-mail preferita.