Cos’è il brand positioning e perché è molto importante?

Cos’è il brand positioning e perché è molto importante?

Se ti trovi su questo articolo del nostro blog è perchè qualcuno ti ha parlato dell’importanza del tuo brand e del suo posizionamento sul mercato. Stai cercando informazioni e vuoi capire perchè tutti continuano a citarti questo brand positioning e come puoi applicare questo concetto alla tua azienda. Anzi, veramente vuoi capire se è davvero necessario impelagarti in un processo che ti sembra così difficile e lungo. Noi siamo qua per aiutarti a trovare qualche risposta e per levarti qualche dubbio.

Continua a leggere per saperne di più.

Brand positioning: cos’è?

Se in Italia si parla di posizionamento del brand è grazie a professionisti del marketing come Frank Merenda e Marco De Veglia. In realtà, le origini di questo concetto sono assai più remote. Per citarne solo uno, David Ogilvy è stato sicuramente uno dei primi utilizzatori. Lo studio viscerale delle abitudini dei consumatori e la ricerca approfondita dei competitor era quasi un metodo scientifico che applicava sempre, prima di iniziare a scrivere qualsiasi pubblicità.

Tutti ricorderete il payoff per la Dove “Con un 1/4 di crema idratante” o le pubblicità per Guiness, Schweppes, Hathaway, Rolls Royce e tante altre.

brand-positioning-Ogilvy-Dove brand-positioning-Ogilvy-schweppes brand-positioning-Ogilvy-guiness

Per definire il Brand positioning ci affidiamo a Philip Kotler, definito come il quarto guru del management di tutti i tempi dal Financial Times. Secondo l’esperto il Brand positioning è la progettazione dell’offerta e dell’immagine dell’azienda necessaria ad occupare un posto distintivo nella mente del consumatore e nel mercato di riferimento.

I punti cardine sono quindi:

Solo con un posizionamento di marca ben definito e forte si può costruire il resto della comunicazione. Se prima non chiarisci qual è il tuo spazio nel mercato, tutte le attività di marketing saranno confuse, disallineate e avranno solo un risultato: farti spendere tanto budget per ottenere risultati insoddisfacenti. Quindi, parti dalla definizione chiara del tuo posizionamento e lavora successivamente per comunicarlo e farne il tuo focus.

So già cosa stai pensando…

<< Ma io sono una piccola impresa, non ho un budget infinito e non posso occuparmi di questa attività meramente concettuale per rinunciare alla pubblicità su Facebook. >>

Niente di più sbagliato. L’attività di Brand positioning è fondamentale anche e soprattutto per te. Lo è certamente per la grande azienda, ma per te che sei piccolo può davvero fare la differenza tra chiudere bottega e avere buoni risultati. Avere un posizionamento confuso non ti aiuterà a uscire dalla massa e a spiccare rispetto ai tuoi concorrenti. E allora sì che ti servirà un budget alto per le campagne pubblicitarie. Invece, se hai un chiaro posizionamento, eviterai di sprecare il poco budget che hai a disposizione per “sparare sul mucchio” ma saprai esattamente dove sta il TUO mucchio e cosa puoi fare per soddisfarne i bisogni.

Brand Positioning Marketing

Perchè è importante il posizionamento del marchio?

Semplice. Se modelli la tua offerta in base alle reali necessità e preferenze dei potenziali clienti, loro saranno fedeli al tuo brand, vorranno acquistare e riacquistare i tuoi prodotti e servizi. Devi risultare diverso rispetto alla concorrenza e credibile nella mente del tuo consumatore per avere un posizionamento efficace.

Il positioning è importante perchè c’è così tanto affollamento nel mondo online che se ti presenti sul tuo mercato con il solito messaggio, uguale o poco differente da quello dei tuoi competitor, nessuno lo noterà, a prescindere da quanto investirai su Facebook su Google Ads. Soprattutto se vendi prodotti simili e lo fai senza un messaggio differenziante. Come abbiamo già detto, devi essere DIFFERENTE.

Quali sono le tappe fondamentali per creare un posizionamento di successo per il tuo brand?

#1 – ANALISI

Senza questa, non andrai da nessuna parte.

Quindi, non aver remore e fatti tantissime domande:

Queste e tantissime altre domande faranno emergere i tuoi segni distintivi, quelli che ti differenziano dagli altri e per i quali il consumatore potrebbe scegliere il tuo marchio piuttosto che quello del tuo competitor.

#2 – FATTIBILITÀ

Una volta completata l’analisi, sarai in grado di scrivere il tuo posizionamento nero su bianco.

Prima di lanciarlo sul mercato ti consigliamo di rispondere a queste domande:

#3 – APPLICAZIONE

La vera sfida sta in questo punto. Ora devi applicare la dichiarazione di posizionamento in tutto ciò che fai: payoff, packaging, servizi collaterali, comunicazione offline e online. Insomma, ovunque. Tutto quello che comunichi deve aver sempre presente il posizionamento del tuo brand così come è stato definitito.

Facile a dirsi, non altrettanto a farsi.

E se adesso stai pensando che possiamo occuparci NOI del TUO brand positioning, stai sbagliando. Il brand positioning non è un’attività che puoi delegare ad un’agenzia o fornitore esterno (chi ti fa il sito, chi ti segue i social). Devi essere tu a capo di questa importante attività, tu conosci il prodotto/servizio che vendi, conosci i tuoi competitor e il mercato.

Certo, noi possiamo sederci accanto a te e guidarti con le nostre competenze lungo questo percorso ma, se non ci sei tu, è tutto inutile.

Pensaci, smetti di sprecare budget alla ricerca della giusta pubblicità su Facebook se non hai ancora capito cosa differenzia il tuo prodotto dagli altri. Se vuoi approfondire il discorso, contattaci.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *