fbpx

BLOG

Consulenza e-commerce: ecco l’analisi per fare un preventivo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Hai finalmente deciso di fare il grande passo: aprire il tuo e-commerce!

Come si dice, chi ben comincia è a metà dell’opera, ma (aggiungiamo noi) per iniziare devi avere un’idea, e la consulenza e-commerce ti permette di capire sia di cosa ti serve a livello strategico e tecnico, sia dei costi necessari per avere un lavoro di qualità.

Certo, è possibile non spendere un patrimonio e ottenere un buon risultato. Ma il prezzo non è l’unico elemento da considerare in un preventivo. C’è dell’altro.

Ecco, in base alla nostra esperienza, i punti da analizzare per elaborare il preventivo per il tuo e-commerce.

Avere le idee chiare (o quasi)

Per farti un’idea del budget per aprire un e-commerce che venda, devi comprendere e progettare ciò che ti serve. No, “un e-commerce” non è una risposta esaustiva, ti serve qualcosa di più specifico. Chiarire fin da subito il progetto nel dettaglio ti tornerà utile quando andrai a chiedere il preventivo ad un’azienda.

A proposito, ti consigliamo di vagliare diverse possibilità e presentare la tua idea a diverse aziende. Ognuna ti proporrà un progetto, cerca di valutarne i pro e i contro, senza tenere in considerazione solo il prezzo più basso. Non è un’asta al ribasso, è il tuo business.

Le prime domande importanti sono:

  • Cosa vuoi vendere? A chi vuoi vendere?
  • Il tuo è un prodotto facilmente reperibile nei negozi tradizionali, o tratti un settore di nicchia?
  • Vuoi vendere solo in Italia o anche all’estero?
  • Quanti prodotti ci sono nel tuo catalogo?

In base a queste prime domande, puoi trarre qualche conclusione, tipo queste:

Vendere prodotti e servizi richiede impegno differente. Per fare un esempio, i primi richiedono un magazzino, imballaggio e spedizione, ovvero una logistica ben organizzata; per i secondi, ti serve efficienza e una rete di collaboratori più intensa.

Se vendi prodotti di nicchia sappi che Internet è il luogo ideale per vendere articoli che non si trovano facilmente nei punti vendita (come ti abbiamo già spiegato nell’articolo sui vantaggi e svantaggi di un e-commerce).

Ricorda: se vendi prodotti di ogni tipo ma hai 1000 euro, non puoi permetterti una piattaforma come Amazon.

Il preventivo varia in base al numero di prodotti. Infatti, per ogni prodotto è necessario associare una scheda dettagliata con descrizione breve, lunga, informazioni varie e soprattutto una o più fotografie del prodotto. A proposito, attenzione agli errori ricorrenti nelle schede prodotto!

Un altro fattore che incide sulla realizzazione dell’e-commerce è il sito in multilingua: se vendi anche all’estero ti serve comunicare con i tuoi clienti stranieri nella loro lingua. Inoltre, devi prendere accordi con un corriere che effettua il servizio anche all’estero ed implementare nella tua piattaforma diversi tipi di valute; e decidere i metodi di pagamento.

Tutti questi fattori incidono sul costo di realizzazione dell’e-commerce.

Per analizzare le opportunità e i limiti del tuo progetto, ti serve un piano di marketing realizzato ad hoc per il tuo business. Se non sai da dove partire, leggi il nostro approfondimento!

Gli aspetti tecnici: tra piattaforme e strumenti di marketing online

Ok, ora hai in mente (più o meno) ciò che vuoi realizzare a livello teorico.

Per passare alla pratica ti serve una piattaforma per il tuo e-commerce, che ti aiuti a gestirlo facilmente. Esistono tre tipi di sistema per vendere online, puoi optare per una piattaforma in affitto, per un sito proprietario e per l’open source. Per capire ciò che è più adatto a te, scopri le differenze tra i vari tipi di piattaforma.

Ora hai un contenitore per il tuo negozio online, devi renderlo usabile e soprattutto riempirlo con contenuti interessanti e ben leggibili.

Ricorda che il sito deve essere progettato non per te, ma per i tuoi clienti: crea un processo di acquisto semplice e intuitivo, aggiorna i prodotti in home page e gli sconti, realizza testi SEO e cura il blog.

In fase di preventivo dovrai decidere se aggiungere alla spesa una strategia SEO ( fondamentale per aumentare il traffico e le conversioni) e raggiungere più clienti con i social media, con le pubblicità a pagamento e così via.

Ecco tutti gli strumenti per promuovere il tuo business online e non solo.

Se pensi di non riuscire a scrivere sul blog articoli esplosivi e in modo costante, affidati ad un copywriter, se invece ti serve qualcuno che gestisca gli account sui social network, ti puoi affidare ad un social media manager. Esiste una persona specializzata in ogni campo e in Strogoff le trovi tutte! 🙂

Il tuo preventivo è come un puzzle: devi riuscire a incastrare tutti i tasselli per creare un progetto efficace che ti faccia vendere online.

Quali sono le altri voci da considerare per un preventivo online? Ti sveliamo un po’ di segreti del mestiere per aiutarti a scegliere il preventivo migliore: clicca qui!

Bene, ora ti serve capire quanto costa il tuo progetto: chiedici un preventivo!

Vuoi migliorare il tuo business online?
Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

IL METODO STROGOFF

Avviare un e-commerce richiede il coraggio e l’intraprendenza dell’imprenditore, ma anche la competenza e la professionalità di chi dovrà trasformare l’idea in realtà.

Per questo motivo abbiamo ideato un METODO che ci consente di analizzare la tua idea di business e di fornirti tutti gli strumenti per affrontare lo sviluppo digitale della tua azienda.

Chiudi il menu

Il Commercio è 4.0!

Grazie per aver letto in nostri contenuti, speriamo che ti siano piaciuti e soprattutto che ti siano utili!

Non perdiamoci di vista: iscriviti alla nostra newsletter, e riceverai novità e appunti sul commercio elettronico direttamente sulla tua e-mail preferita.