fbpx

Consigli pratici per studiare il tuo target

Tempo di lettura: 3 min

Visto che tra qualche giorno è Natale, iniziamo l’articolo parlando di regali. Immagina di doverne fare uno a un tuo amico. Per azzeccare ciò che realmente gli piace, devi conoscerlo. Giusto?

Questo succede anche nel marketing: per offrire davvero ciò che serve al tuo target, hai bisogno di studiarlo in modo approfondito.

Ma quali sono i metodi migliori per analizzare il tuo pubblico ed elaborare un’offerta davvero irresistibile? Ti offriamo 3 consigli pratici per indovinare esattamente cosa offrire ai tuoi potenziali clienti!

Inizia a preparare nastri e carta da regalo, ne avrai bisogno 😉

Chi è il tuo potenziale cliente?

Questa è una delle prime domande da porsi quando si inizia un business, perchè il target è ciò che permette alla tua idea di vivere ed evolversi.

Iniziamo definendo il target come il gruppo dei consumatori a cui si rivolge un’azienda. Infatti, non è pensabile che un business prenda come riferimento TUTTI. Bisogna scegliere, tracciare un limite e mettere dentro l’insieme, le persone che sono maggiormente disposte ad acquistare un prodotto o servizio.

In altre parole, occorre SEGMENTARE IL MERCATO. Segue lo studio del segmento selezionato e il posizionamento del prodotto.

segmentare-mercato.jpg
Ecco alcune domande da porti in questa fase di studio del target:

  • Quali sono le caratterisiche sociali del mio target? (Sesso, età, cultura, ceto sociale, reddito, zona di residenza…)
  • Quali sono le sue abitudini di acquisto? (A quali canali si rivolge, frequenza, quando spende, tipologia e quantità di prodotti comprati…)
  • Quali sono i bisogni? (quali sono i vantaggi ricercati nel prodotto, problemi da risolvere e altre esigenze…)
  • E le caratteristiche psicologiche? (atteggiamenti, emotività, stile di vita…)

A queste domande puoi aggiungerne altre che, nel caso tu abbia un e-commerce, ti permettano di capire esattamente chi si ferma a guardare meglio un prodotto, chi legge un tuo articolo fino in fondo, e soprattutto chi esegue tutti gli step necessari fino all’acquisto.

Per rispondere meglio ti offriamo tre consigli che puoi applicare subito!

1- Monitora i tuoi canali

Il primo passo per migliorare la conoscenza del target è monitorare e studiare le persone che già sono clienti della tua azienda, cercando di rispondere alle domande che ti abbiamo suggerito precedentemente e inserendo tu qualche quesito che ti può aiutare.

Per esempio, puoi analizzare quali sono i movimenti degli utenti all’interno del sito o nei social, tramite strumenti come Analytics.

In questo modo, è possibile ottenere un database di dati da organizzare e sfruttare per costruire i differenti profili degli utenti tipo, le buyer’s personas (di cui ti abbiamo già parlato in un articolo precedente).

2 – Analizza i canali esterni

Studia e presidia i luoghi frequentati dal tuo cliente tipo o quelli centrali del tuo settore: leggi i blog degli influencer e soffermati sui commenti dei lettori; segui le pagine Facebook di maggior successo; trova i ruoli virtuali e reali dove i tuoi clienti-tipo si incontrano e si scambiano opinioni e idee.

Assimila il modo di interagire, le parole usate e, a momento opportuno, intervieni cotribuendo a rendere interessante il confronto. In questo modo otterrai, da una parte, un aumento di visibilità; dall’altra una conoscenza ancora più approfondita del target.

3 – Sfrutta tutti gli strumenti a tua disposizione

Per analizzare e conoscere davvero il target, devi radunare gli strumenti utili e usarli al meglio e nel momento più opportuno.

Impara a riconoscere quali sono quelli più adatti a te. Per esempio, hai già un negozio fisico? Sfrutta i tuoi clienti proponendo loro un sondaggio per conoscere meglio aspettative e interessi o dei focus group, che danno più libertà a chi intervisti e possono fare emergere elementi che con le domande chiuse rimarrebbero inespressi.

Speriamo di averti offerto una direzione per studiare al meglio i tuoi clienti, reali e potenziali, e migliorare così la tua strategia di marketing.

E se abbiamo acceso qualche lampadina e ti abbiamo offerto un motivo per riflettere sui passi futuri del tuo business, siamo lieti di parlarne con te e aiutarti a raggiungere insieme gli obiettivi.

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Newsletter

Non perdere nessun articolo, iscriviti adesso