fbpx

Conosci il tuo cliente tipo? 5 dritte per imparare a identificarlo

Tempo di lettura: 4 min

conosci il tuo cliente tipo

Hai mai avuto la sensazione di proporre il prodotto o servizio della tua azienda alla persona sbagliata? Magari sì, e ricordi bene la sensazione di quel momento: parlavi a vuoto, senza che dall’altra parte ci fosse una risposta positiva alla tua proposta, un accenno di interesse.

Dopo tutto, anche tu sei un consumatore, ed è capitato che qualcuno ti proponesse l’acquisto di un vino, mentre tu sei astemio. Un’altra volta, ti hanno chiamato da un call center (interrompendo il pranzo) perchè volevano venderti l’abbonamento per il campionato di Calcio, e te che non sai neanche cosa è un fuori gioco!

Ecco, questo è uno degli errori principali errori per un’azienda: offrire il proprio prodotto o servizio alla persona sbagliata e al momento sbagliato.

Basterebbe fare uno studio del target per avere maggiori opportunità di successo. Eppure molti sembrano saltare a piè pari l’analisi per passare subito alla pratica, senza però ottenere risultati.

Certo, non è facile individuare il cliente modello e conquistarlo. Ecco perchè oggi vogliamo aiutarti a trovare la strada giusta per conoscere il tuo cliente-tipo: vediamo subito cinque consigli che ti permetteranno di individuarlo tra la mischia! 

Dove vado a cercare i miei potenziali clienti?

Eh già, il mare è così ricco di pesci che tu non sai dove pescare quello che vuoi. Ed è proprio qui che devi iniziare a farti le domande giuste: vuoi un salmone? O preferisci una bella e grassa orata? Hai voglia di una trota?

I pesci non sono tutti uguali: esistono quelli d’acqua dolce o salata; alcuni poi non si trovano nel Mar Mediterraneo, e devi spostarti verso il Nord. Acchiapparli tutti è impossibile, a meno che tu non abbia una flotta di peschiere e ti chiami Capitan Findus!

Allo stesso modo, i consumatori hanno gusti e bisogni differenti, non puoi pensare di conquistarli tutti, a meno che tu non abbia un colosso online e ti chiami Mr. Amazon. Non è questo il caso? Allora impegnati a conoscere il target giusto per il tuo prodotto.

Vediamo cinque dritte che possono aiutarti a trovare il tuo cliente ideale!

1 – Studia i tuoi competitor

Lo studio dei competitor offre tante opportunità alle aziende, purtroppo la forza della concorrenza non è ancora sfruttata pienamente dalle imprese.

Se non hai ancora una tua azienda e parti da zero, il mio consiglio è quello di inviduare online i tuoi competitor.

  • studia i fan delle loro pagine social, in questo caso uno strumento utile per te può essere Fanpagekarma che analizza i fan analizzando anche i dati anagrafici, e le interazioni. Ciò ti può permettere di conoscere il tuo potenziale cliente e capire cosa piace di più.
  • studia gli ingressi ai siti web, il traffico, le parole chiave usate e altri dati. Per farlo esistono tanti strumenti, uno di questi è Semrush.
  • fai una ricerca online e controlla se il nome dei tuoi competitor “circola in rete” sotto forma di notizia o anche all’interno dei forum. Per aiutarti puoi sfruttare Google Alert.

analisi-della-concorrenza-online.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte immagine: Blog di Semrush

2 – Muoviti in base al tipo di prodotto che vendi

In questo caso, non si parte dal competitor, ma dal prodotto che vendi. Le possibilità sono tante:

  • hai deciso di aprire un’attività e vendere prodotti di marchi famosi (per esempio, cucine Scavolini; abbigliamento Adidas…)
  • ti rivolgi a una nicchia (costumi di carnevale)
  • vendi un prodotto molto specifico, per esempio corsi motivazionali agli imprenditori.

Come vedi in tutti questi casi, sono i prodotti stessi a guidare la tua attività di ricerca. Per quanto riguarda i prodotti di brand famosi puoi affidarti proprio all’analisi di una base di clienti solida e, magari, già fidelizzata, che cioè ama quel brand.

Allo stesso momento se questo è ben definito, puoi partire dalle sue caratteristiche per comprendere chi lo userebbe al meglio.

In questo caso, ti consigliamo di costruire la tua Buyer Persona… e andiamo con la prossima dritta!

3 – Disegna il tuo cliente ideale, la tua Buyer Persona

La Buyer Persona sarebbe una sorta di cliente immaginario, costruito però sulla base di uno che esiste realmente.

Leggi un articolo precedente che ti indica passo dopo passo come individuare e creare il profilo della tua Buyer Persona.

Ecco un modello:

buyer-persona-sample-hubspot.png

4 – Vendi ciò che ti appassiona

Spesso qualcuno ci chiede consiglio su “cosa vendere online“. Noi consigliamo sempre di fare ciò che piace!

Anche tu vuoi iniziare a vendere online? O fondare un’impresa? Bene, pensa a ciò che ti appassiona, e parti da lì. Fai un’analisi cercando di capire qual è la situazione nel mercato, se c’è richiesta… e magari potresti scoprire che le probabilità sono buone!

In quel caso partiresti avvantaggiato, perchè il primo “cliente modello” saresti proprio tu. Sei uno sportivo? Sicuramente allora partecipi già agli eventi e sai chi potrebbe comprare prodotti da running o climbing, quindi approfondisci la conoscenza con queste persone, e magari prepara un sondaggio che ti permetta di capire come incontrare i loro gusti.

La passione per una particolare nicchia sarà il motivo del tuo successo.

5 – Parti dai dati che già possiedi

Hai già un negozio fisico e vuoi affiancare un sito di vendita online?  Hai un sito web vetrina o un lavori sui marketplace? Hai una pagina su Facebook? Se parti già da un’attività di base, anche se piccola, puoi sfruttare tutti i dati a disposizione, pur essendo pochi. 

  • Se hai un negozio fisico, sottoponi ai tuoi clienti un questionario per conoscere meglio i gusti e ciò che vorrebbero comprare. Prepara le domande e consegnale in un foglio da compilare anche a casa. Chi lo restituisce completo ha un buono per un acquisto nel tuo punto vendita.
  • Se hai un sito vetrina, analizza i dati sul tuo pubblico con Analytics.
  • Crea un sondaggio da distribuire online, magari nella tua pagina Facebook.

Insomma, chiedi, chiedi e chiedi… saranno proprio i tuoi attuali clienti e utenti ad aiutarti a conoscerli meglio e migliorare la tua offerta.

Inoltre, loro si sentiranno più coinvolti e partecipi e ameranno ancor di più la tua attività imprenditoriale.

Spero di averti aiutato a conoscere meglio i tuoi clienti modello: sfrutta i consigli e costruisci un target stabile e fedele al tuo brand!

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Newsletter

Non perdere nessun articolo, iscriviti adesso