fbpx

BLOG

Come sfruttare al meglio Google+ per la tua attività

Come sfruttare al meglio Google Plus
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Quando un’azienda si affaccia nel mare magnum dei social network può pensare che sia necessario essere presente nella maggior parte delle piattaforme sociali, ma soprattutto nella fase iniziale può rivelarsi utile concentrare le proprie energie su un solo canale. Google Plus rappresenta una valida soluzione intermedia tra i più famosi Facebook e Twitter per quelle imprese che intendono iniziare una campagna social. Si tratta della piattaforma sociale del più grande e famoso motore di ricerca al mondo e vanta più di 300 milioni di utenti attivi.

Perché utilizzare Google Plus

Come detto in precedenza Google Plus rappresenta una valida soluzione mediana tra i due colossi del mondo social. Quali sono le caratteristiche che ha ereditato da essi? La condivisione dei contenuti è molto simile a quella di Facebook: il social di Big G permette infatti la pubblicazione di video, immagini, link ed elementi testuali, senza il limite dei 140 caratteri. La gestione dei contatti è invece analoga a quella di Twitter: non si stringono amicizie, bensì ogni utente può decidere chi seguire senza obbligo di reciprocità. Queste similitudini rendono Google + un ottima piattaforma da affiancare ad uno (o ad entrambi) i social di principale utilizzo. Oggi vogliamo illustrarvi come poter sfruttare al meglio Google Plus per promuovere la vostra attività commerciale. Iniziamo!

Pagina post Google Plus
Pagina post Google Plus

#1. Un profilo vincente

Come in ogni social network la pagina del profilo rappresenta un elemento cruciale per la promozione della propria attività, per questo motivo va completata con estrema attenzione. Il biglietto da visita virtuale dovrà innanzitutto contenere una breve descrizione con le informazioni principali dell’attività commerciale come il core-business e i valori dell’impresa, per permettere agli utenti di farsi un’idea generale della nostra azienda. Compilando il profilo bisogna poi tenere ben presente che Big G offre una vasta gamma di servizi tra loro integrati, pertanto le informazioni che forniamo verranno utilizzate da Google per essere presenti nei risultati mostrati agli utenti durante una ricerca. Potrà quindi rivelarsi utile inserire l’indirizzo aziendale: questo luogo geografico verrà reso disponibile per Google Maps e i clienti potranno così raggiungere la sede dell’impresa con maggiore facilità. Ultimo aspetto da non dimenticare al momento della compilazione della pagina profilo è l’inserimento di un link ad altri social network e alla pagina web dell’attività commerciale, in questo modo gli utenti potranno raggiungere con un semplice click uno spazio con informazioni decisamente più esaurienti.

Informazioni profilo su Google Plus
Informazioni profilo su Google Plus

#2. Segni particolari: cerchie ed hangouts

Se dovessimo stilare la carta d’identità di Google Plus, nei segni particolari inseriremmo indubbiamente cerchie ed hangouts: le due peculiarità di questo social.

Le cerchie sono vere e proprie community: gli utenti che condividono interessi e passioni si incontrano e confrontano idee, suggerimenti ed opinioni.  Sono suddivise in diverse categorie in base alle tematiche trattate e possono essere private o pubbliche. Per un’attività commerciale è sempre consigliabile mantenere l’accesso pubblico, così da permettere a un numero maggiore di utenti di entrare in contatto con il proprio business. Per lo stesso motivo, un’impresa deve creare il maggior numero di cerchie possibile, cercando di diversificare le tematiche: così da poter interagire con un pubblico più eterogeneo.

Gli hangouts sono una vera chicca per le aziende che decidono di utilizzare Google Plus per promuoversi: permettono infatti di organizzare videochiamate e videoconferenze con più utenti contemporaneamente. A cosa possono servire? Possono rivelarsi davvero utili per mantenersi in contatto con collaboratori fuori sede oppure per presentare un singolo prodotto o un’intera linea a più clienti o rivenditori contemporaneamente, permettendo di condividere con i partecipanti documenti, foto e video.

Pagina Google Plus di Scavolini
Pagina Google Plus di Scavolini

#3. Contenuti di qualità

Google Plus nasce fin dal principio (2011) come spazio virtuale di condivisione di contenuti di qualità di qualsiasi natura: elementi testuali,  contenuti condivisi direttamente dal web site, video oppure immagini. A tal proposito è bene ricordare che le possibilità offerte in campo visual sono davvero molte. È infatti possibile vedere i dettagli di una fotografia attraverso la funzione dello zoom, ricevere tutti i dettagli dello scatto e aggiungervi effetti speciali, per rendere ogni immagine davvero unica ed esclusiva.  Per offrire un’esperienza di livello agli utenti, le funzioni di Google + sono state inoltre integrate da Picasa Web Album. Non dimenticare che Google indicizza le immagini pubblicate sul social anche su Google Images, pertanto dovranno essere accattivanti e di grande qualità, per fornire agli utenti un valore aggiunto.

Parlando di contenuti è importante sottolineare come sia fondamentale mantenere una presenza costante sui social. In questo compito ci sono strumenti che possono aiutarti nella pubblicazione (anche temporizzata) di elementi sulle diverse piattaforme. Hootsuite è il più famoso mezzo professionale che ti permette di lavorare con rapidità e tenere sotto controllo più social contemporaneamente, questo è possibile grazie a pannelli di controllo studiati appositamente.

Questi sono i principali aspetti che puoi sfruttare per promuoverti attraverso Google Plus. Non ti resta che iniziare ad utilizzarlo per scoprire quali altri vantaggi riserva.

Arianna Previdi è Social Media Manager di Stampaprint S.r.l., azienda leader in Italia nel settore della stampa online. Dopo una carriera nel print marketing, Arianna ha studiato le dinamiche del search engine marketing per approfondire le molteplici opportunità di un loro utilizzo congiunto.
Vuoi migliorare il tuo business online?
Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

IL METODO STROGOFF

Avviare un e-commerce richiede il coraggio e l’intraprendenza dell’imprenditore, ma anche la competenza e la professionalità di chi dovrà trasformare l’idea in realtà.

Per questo motivo abbiamo ideato un METODO che ci consente di analizzare la tua idea di business e di fornirti tutti gli strumenti per affrontare lo sviluppo digitale della tua azienda.

Chiudi il menu

Prima di andar via...

Grazie per aver letto in nostri contenuti, speriamo che ti siano piaciuti e soprattutto che ti siano utili!

Non perdiamoci di vista: iscriviti alla nostra newsletter, e riceverai novità e appunti sul commercio elettronico direttamente sulla tua e-mail preferita.