fbpx

BLOG

Come pubblicizzare la tua app: alcuni consigli

Promuovere app
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Hai avuto l’idea, contattato lo sviluppatore o fatto tutto da solo, poi hai caricato la tua nuovissima app sia su App Store che su Google Play (wow sei molto avanti!) e ora? Beh! Non penserai che il lavoro sia finito qui, vero? In realtà sei solo all’inizio: se vuoi sperare che la la tua applicazione mobile guadagni visibilità e download devi impegnarti per fargli una bella promozione.

Non importa che tu abbia o meno un grosso budget a disposizione, ti serve tanta forza di volontà e un po’ di creatività!

Perché dovrei scaricare la tua app?

Le app sugli store aumentano, ma la memoria disponibile sui diversi dispositivi no. Bisogna guadagnarsi quel quadratino sullo schermo di tablet o smartphone.
Perché un utente dovrebbe scegliere la tua applicazione e non quella di un altro venditore? Il segreto è offrire qualcosa di più, in modo che la tua offerta scateni un circolo di curiosità. Tutto va bene, purchè se ne parli!

Ma come puoi rendere accattivante e originale la app di un negozio online? Secondo noi il segreto è quello di non offrire unicamente un insieme di prodotti ma una vera esperienza che possa diventare insostituibile per il tuo target.

Pensaci bene: quali sono le applicazioni più usate? A noi vengono in mente quelle di messaggistica, i social network e i giochi. Cosa ne pensi di inserire questi tre elementi dentro il tuo prodotto?

Potresti creare divertente gioco che, invece di far guadagnare punti e stelline, permette di accumulare sconti, promozioni e prodotti in omaggio per lo shopping del tuo store online. Ricorda che i giochini migliori sono quelli semplici: pensa a Candy Crush o a giochi come Angry Birds. Per farti venire qualche idea, ecco la top delle app-game più scaricate al mondo:

Top ten app con più download
Le 10 app più scaricate al mondo. Fonte: Digitalic.it

 

Ma anche l’idea di realizzare una piccola community di utenti, clienti o curiosi non è mica male: ognuno potrebbe inserire le foto del prodotto che ha acquistato e tu a tua volta potresti mostrarle sul tuo store, in modo che gli altri utenti abbiano altre immagini di riferimento e più reali, rispetto a quelle standard inserite nella scheda prodotto.

Questa idea potrebbe essere l’ideale per gli e-commerce di abbigliamento: spesso non è possibile farsi un’idea esatta del prodotto basandosi esclusivamente sul vestito o sulla giacca indossata da una modella.

Ma un’app veramente efficace è quella che stabilisce un filo conduttore con l’e-commerce. Ricorda alcuni aspetti fondamentali:

  • L’utente deve poter acquistare in mobilità, mentre fa un viaggio in autobus, passeggia o aspetta un amico al bar per questo deve essere facile e veloce da usare.
  • L’app deve tener conto delle esigenze specifiche del tuo target. Se, per esempio, hai un negozio di articoli per animali potresti mettere a disposizione di chi scarica l’app una mappa geolocalizzata con parchi, ristoranti, negozi pet-friendly che hanno un’area dedicata al tuo cane o gatto o permettono l’ingresso di animali domestici.
  • Cerca di capire di cosa hanno bisogno i tuoi clienti. Per farlo, potresti approffittare di un database di contatti e fare un sondaggio chiedendo quali sono i servizi che vorrebbero avere insieme all’applicazione. Le ricerche di mercato sono un asso nella manica da sfruttare, soprattutto se hai un e-commerce, una pagina social e una newsletter già avviati!
  • Non dimenticare il servizio clienti disponibile anche su app!

Con questi accorgimenti sicuramente la tua applicazione ha delle basi da cui partire. Ma adesso pensiamo a portarla in alto nelle classifiche di download!

Utilizzo delle app nella vita quotidiana
Utilizzo delle app nella vita quotidiana

5 consigli per pubblicizzare la tua app

La pubblicità porta i suoi frutti solo se fatta con impegno, competente e (perchè no) un budget adeguato. Vuoi fare i primi passi? Mi raccomando, non dimenticare queste cinque attività di marketing:

  1. Poteva non esistere uno strumento ideato da Google appositamente per pubblicizzare le app con il pay per click? Naturalmente no: infatti eccolo qui. 🙂 Si tratta di un programma pubblicitario di AdWords, ideato per promuovere le applicazioni sui dispositivi mobili. Se hai in mano un buon prodotto, potresti investirci un po’ di soldi!
  2. Rendi disponibile gratis la tua applicazione al lancio: questo è il momento clou per ogni app e gli utenti potrebbero essere invogliati a provarla se possono farlo senza spendere!
  3. Pubblicizza la tua app sui canali social, sia sul tuo profilo privato, che sulla pagina Facebook del tuo e-commerce… perchè tu hai una pagina Facebook, vero? 🙂
  4. La pubblicità a pagamento può funzionare anche su Facebook: ricorda in questo caso di sponsorizzare e ottimizzare i contenuti per gli utenti da mobile. Si-può-fare!
  5. Realizza una piccola e divertente storia della tua app in un blog: racconta come ti è venuta l’idea e le varie fasi che hanno portato alla realizzazione del tuo progetto. La gente ama queste cose e tu potresti ricavarne sia download che recensioni positive!

Usa queste strategie per migliorare il tuo piano di marketing: ricorda, il tuo obiettivo non è avere tanti download bensì ottenere conversioni grazie alla tua app. Perciò non dimenticarti di tracciare ed analizzare periodicamente i risultati.

Sicuramente uno strumento del genere potrebbe farti guadagnare anche tanta visibilità, ma per funzionare deve essere ben integrato in un progetto di e-commerce marketing!

Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

Chiudi il menu

Newsletter

Non perdere nessun articolo, iscriviti adesso