fbpx

BLOG

Come funziona il reso gratuito di PayPal?

Il reso gratuito su Paypal
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Troppo grande o stretto, danneggiato o diverso dalla descrizione: molto spesso capita che un prodotto acquistato online non rispecchi le aspettative del cliente. In questi casi occorre rinviare l’articolo al venditore, pagando le spese di spedizione, che anche se minime, possono diventare un deterrente per effettuare un acquisto online.

Fortunatamente, da qualche tempo chi compra su Internet tramite PayPal può avere il reso gratuito. Ecco come funziona il servizio!

PayPal: il reso dei prodotti è gratuito!

PayPal è uno dei sistemi più usati per i pagamenti online, permette ad aziende e privati di inviare e ricevere denaro, in modo sicuro, senza diffondere i dati del conto corrente o della carta.

Permette, così di superare la reticenza comune a molti utenti che frequentano i negozi online senza mai avere il coraggio di fornire le proprie credenziali per la transazione.

Approfondisci l’argomento: scopri quali sono i metodi di pagamento usati in Italia!

PayPal non si accontenta: oltre ad essere la prima a incentivare gli acquisti online, ora è riuscita anche ad abbattere un altro ostacolo del commercio elettronico, riuscendo a convincere anche chi non compra su Internet per paura che la merce non rispetti le aspettative.

La questione non si pone: da qualche mese la piattaforma fornisce il servizio di reso gratuito, ma solo a coloro che hanno scelto PayPal come metodo di pagamento. I limiti principali per i clienti sono:

  • Il rimborso massimo che si può richiedere è di 30€
  • Il servizio è attivo fino al 31 Dicembre 2016

Oltre a questo, il servizio ci sembra un ottimo modo per incentivare il commercio elettronico.

Messaggio di Paypal sulle nuove politiche di reso gratuito

Richiedere il rimborso delle spese di reso è molto facile: basta inoltrare la richiesta compilando un apposito form con i seguenti campi:

  • Dati anagrafici
  • Indirizzo di posta elettronica Paypal,
  • Codice di transazione Paypal presente nella lista movimenti
  • Paese
  • Motivazione della restituzione
  • Valuta e importo delle spese di spedizione pagate per restituire la merce
  • Prova della restituzione

Inoltre, è necessario allegare alla domanda le ricevute delle spese di spedizione.

Il modulo deve essere inviato entro 14 giorni dalla restituzione dell’ordine. Se la procedura viene accettata, le spese verranno riaccreditate sul conto PayPal entro 10 giorni.

Quali sono i vantaggi per chi vende online?

Se hai un e-commerce, sicuramente questo servizio ti offre diversi vantaggi, soprattutto verso i potenziali clienti che ancora tentennano a cliccare sul tasto “Acquista subito” delle tue schede prodotto.

Secondo una recente ricerca gli utenti acquisterebbero di più nei negozi online, se il reso fosse gratuito, perciò quello proposto da PayPal è un ottimo servizio da sfruttare.

Il servizio è completamente gratuito per i rivenditori, l’utente deve attivarlo in poche mosse dal proprio account e richiedere il rimborso: ti consigliamo di testarlo e approfondire la procedura, per poter assistere al meglio i clienti che hanno dubbi e domande sul servizio.

Potresti realizzare dei banner da inserire nel tuo sito per promuovere il servizio. Troppa fatica? PayPal ha pensato anche a questo, ha sviluppato una pagina dinamica che permette di scegliere tra banner di diverse dimensioni da copiare sull’interfaccia del sito. Il banner è collegato ad una pagina di approfondimento su PayPal che spiega nel dettaglio il servizio.

Ecco uno dei banner messi a disposizione per i commercianti:

Banner di PayPal per il reso gratuito

Ora non ti resta che promuovere la novità, attraverso la tua pagina social o una newsletter realizzata ad hoc. A chi la devi inviare? Naturalmente ai tuoi clienti ma anche ai contatti che hai attirato con le tecniche di lead generation!

Vuoi migliorare il tuo business online?
Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

IL METODO STROGOFF

Avviare un e-commerce richiede il coraggio e l’intraprendenza dell’imprenditore, ma anche la competenza e la professionalità di chi dovrà trasformare l’idea in realtà.

Per questo motivo abbiamo ideato un METODO che ci consente di analizzare la tua idea di business e di fornirti tutti gli strumenti per affrontare lo sviluppo digitale della tua azienda.

Chiudi il menu