fbpx

BLOG

Come funziona Facebook Search

Funzionamento Facebook Search
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Il bianco e il nero, la notte e il giorno, lo Ying e lo Yang, Facebook e Google: secondo il Kybalion ogni elemento ha due poli, allo stesso tempo, gli opposti sono destinati a toccarsi, condividere sempre qualcosa.

Anche il più famoso motore di ricerca al mondo e il social network più usato si sono spesso incontrati e scontrati. Una delle ultime trovate fu quella di Zuckerberg, che introdusse Instant Articles, cioè la possibilità per gli utenti di postare articoli e notizie direttamente sulla piattaforma social.

Ma il CEO di Facebook si è spinto oltre, ha lanciato da pochi mesi il suo motore di ricerca, invadendo ufficialmente il campo a Google.

Si chiama Search FYI, il search engine di Facebook, ora disponibile solo negli Stati Uniti, ma presto anche nel resto del mondo. Probabilmente assisteremo ad uno scossone anche per quanto riguarda le regole SEO (o social-SEO), perciò non ci resta che prepararci per tempo e capire come funziona.

Vi presentiamo Facebook Search FYI!

Piacere, sono Search FYI e sto per rivoluzionare le tue ricerche online!

Nasco per venire incontro alle esigenze degli utenti che ormai usano Facebook anche per fare ricerche online, in particolare per monitorare le reazioni dei propri contatti alle notizie e ai trend topic del momento.

Al contrario di quell’altro (mi pare si chiami Google), ti permetto di trovare esclusivamente le informazioni presenti sul social network e non quelle sparse per il web.

Inoltre, i risultati non sono organizzati in base alle regole SEO, ma do la priorità ai post condivisi dai tuoi amici più stretti, le pagine di cui sei fan, gli eventi a cui partecipi, i post con cui hai interagito (con un Like, un commento o una condivisione),  le conversazioni e i commenti della tua rete.

Facebook Search Engine

Non a caso, il mio nome, FYI, non è stato scelto a caso dal mio papà Zuckerberg ma è l’acronimo di For Your Information e questo fa capire che l’obiettivo è quello di offrirti risultati completamente personalizzati, costruiti in base alla tua rete sociale.

I Seo Specialist possono tirare un sospiro di sollievo, per ora: le pagine business non devono essere ottimizzate per salire in SERP, questa faccenda rimane ancora un’esclusiva di Signor Coso (Google) e degli altri motori di ricerca online.

Naturalmente, potrai vedere solo i post pubblici o dei tuoi amici, ma non quelli degli utenti sconosciuti che hanno una privacy ristretta. Insomma, non puoi sbirciare, ma neanche essere sbirciato 😉

Eccomi qui, arriverò presto anche nella tua dashboard di Facebook e allora ne vedremo delle belle!

Bene, presentazioni fatte. Ora, lasciamo FYI agli utenti americani e vediamo come lavorerà per noi, in futuro.

Come si cercherà su Facebook Search FYI?

Il successo di Facebook è dovuto anche alla sua usabilità e questa sarà anche la caratteristica principale del motore interno: sarà sufficiente digitare le prime lettere sulla barra di ricerca per ottenere un suggerimento, esattamente come accade con Google Suggestions (ma guarda un po’…)

I risultati saranno altamente dinamici, basterà aggiornare la ricerca per ottenere gli ultimi contributi della propria rete, pubblicati in tempo reale.

L’obiettivo è organizzare in modo compatto l’enorme flusso di contenuti che nasce dai trend e da post particolarmente coinvolgenti.

Facebook Engine Search

Con un unico click sarà possibile vedere come si evolvono le conversazioni e i dibattiti più accesi, ma si potranno movimentare quelli in sordina, osservare quali sono le frasi più popolari, le persone taggate e il sentimento generato da particolari notizie.

Facebook ci presenta così il suo Search Engine:

A noi ha incuriosito molto e non vediamo di testare tutte le sue funzionalità.

Stiamo già pensando a quali potrebbero essere le opportunità per migliorare il nostro servizio di social media marketing!

Vuoi migliorare il tuo business online?
Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

IL METODO STROGOFF

Avviare un e-commerce richiede il coraggio e l’intraprendenza dell’imprenditore, ma anche la competenza e la professionalità di chi dovrà trasformare l’idea in realtà.

Per questo motivo abbiamo ideato un METODO che ci consente di analizzare la tua idea di business e di fornirti tutti gli strumenti per affrontare lo sviluppo digitale della tua azienda.

Chiudi il menu

Il Commercio è 4.0!

Grazie per aver letto in nostri contenuti, speriamo che ti siano piaciuti e soprattutto che ti siano utili!

Non perdiamoci di vista: iscriviti alla nostra newsletter, e riceverai novità e appunti sul commercio elettronico direttamente sulla tua e-mail preferita.