fbpx

Come creare un nome aziendale

Tempo di lettura: 4 min

Dopo tanta attesa, finalmente hai dato alla luce il tuo più grande tesoro. É proprio come lo hai sempre desiderato, ti assomiglia e farà tanta strada. Più lo guardi, più sei orgoglioso di te. Sei talmente emozionato che ti sei dimenticato della cosa più importante: che NOME dare al tuo nuovo progetto imprenditoriale?

La tua azienda ha bisogno di un naming forte e orecchiabile, perchè fra non molto (e tu ci credi) sarà sulla bocca di tutti.

Perciò, se hai appena creato una cartella nel desktop che raccoglie tutte le idee attorno al tuo nuovo progetto, rinominala con un naming d’effetto. Se non altro la potrai trovare facilmente tra i tuoi documenti!

Naming aziendale: che nome diamo al nuovo arrivato?

naming .png

Se attualmente la situazione del tuo desktop è questa, c’è qualcosa che non va.

Ricordi quando, da piccolo, giocavi con il tuo peluche Efelante, che puntualmente litigava con il tuo gatto di plastica, il temibile Draghetto. Sì, lo sapevi che non sputava fuoco ma chiamandolo così poteva fare miracoli.

E ora? Sei davanti al progetto più importante per la tua impresa e non gli hai ancora dato un nome degno di nota. Lo so, con tutto ciò che hai da fare, ti manca solo pensare per troppo tempo al naming.

Ebbene è qui che ti sbagli: il nome è fondamentale per il successo di un’azienda. E se ci pensi bene, i brand di maggiore successo sono anche quelli dal naming più forte, evocativo e inimitabile. Nutella, Apple, Nike sono solo alcuni. Se ti sforzi, potresti partorire un’idea davvero geniale.

Non preoccuparti, non ti lascio solo: voglio aiutarti a generare il tuo naming con alcuni suggerimenti. Iniziamo? 🙂

ASSOCIAZIONI MENTALI

Quando si tratta di riflettere e trattenere le idee io penso che niente sia meglio di carta e penna, perciò preparati e inizia a scrivere tutto ciò che ruota attorno alla tua idea imprenditoriale.

Se vuoi aprire un locale, un ristorante o un e-commerce di prodotti alimentari potresti iniziare a buttare giù tutti i termini legati al settore. Scrivi anche il punto di forza della tua azienda, quell’elemento che la rende unica: per esempio, vuoi vendere solo prodotti senza glutine o per vegani? Il tuo naming deve racchiudere in una breve parola tutto il tuo brand.

Parliamo ora di Apple, una delle aziende più importanti al mondo che deve il suo successo all’associazione di nome e logo.

Schermata 2017-02-09 alle 10.35.47.png

Fonte immagine: thinkmarketingmagazine.com

Le ipotesi sulla nascita del naming della Apple sono tante, ma se ci atteniamo alla prima versione del logo è possibile che all’origine del nome ci sia un riferimento a Isaac Newton, che secondo una leggenda arrivò a riflettere sulla forza della gravità a causa di una mela che gli cadde in testa mentre era seduto sotto un albero. Da qui realizzò una delle leggi della fisica più importanti della storia, quella della graviazione universale. Ecco quindi che, nella mente dei fondatori della Apple l’azienda avrebbe dovuto incarnare il genio, l’innovazione, l’immediatezza, il guizzo.

Osservando il logo che oggi tutti conosciamo e legandolo al naming ci viene da pensare e Eva, che diede alla mela il morso proibito, quello della conoscenza.

Le ipotesi create negli anni intorno al naming della Apple sono tante: ed è anche questo il bello di un naming azzeccato, ovvero ognuno può vederci una sfumatura divesa e personale, costruendo intorno al marchio una storia!

Spero di averti ispirato con questa storia, quindi ora inizia a buttare sulla carta tutte le parole chiave legate al tuo brand, o se ti viene più facile puoi anche fare dei piccoli disegni evocativi che ti serviranno anche a creare il logo (un’altra bella gatta da pelare). Infine, per rafforzare il tuo nome puoi creare un payoff d’effetto.

IMG_481218.png

ORA CONTROLLA IL DOMINIO – DEVI ESSERE UNICO!

Durante il processi di creazione del tuo nome aziendale non puoi trascurare l’analisi dei competitor.

Sfruttali sia per farti venire nuove idee per il nome, sia per assicurarti che il nome a cui hai pensato non sia già usato da altri. Se, per esempio, hai in mente di lanciare un nuovo paracadute non puoi chiamarlo Skype, perchè questo nome già esiste. 🙂

naming1.gif

Infine, assicurati che il dominio web sia LIBERO! Questa è una fase molto importante, anche perchè poi dovrai diffondere il tuo progetto in Rete e creare con questo nome i diversi account.

Per sapere se un dominio è già occupato puoi affidarti ad un sito (dal naming interessante) che s chiama whois.net. Si tratta di un servizio gratuito e non ti dice solo se un sito web con quell’indirizzo già esiste, ma ti offre alcune informazione sul proprietario e il server.

Se il nome a cui hai pensato è geniale e il dominio è libero, allora hai fatto bingo e sei pronto a partire con il tuo nuovo progetto imprenditoriale!

Comprendere, analizzare, progettare e mettere in pratica. Tante attività un solo obiettivo: vendere. Vuoi raggiungere con successo risultati reali? Fatti guidare: scopri subito cosa abbiamo pensato per te!

{{cta(‘8eb215df-6453-4db0-8b9e-b0fb44dac469’)}}

 

 

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print