Campagne Facebook ADS: come capire se stanno funzionando?

campagne facebook ads come capire se stanno funzionando Belli i tempi in cui Facebook era lodato da ogni social media manager per la sua capacità di raggiungere e coinvolgere un enorme pubblico in modo gratuito (o quasi). Questo incantesimo è durato poco: oggi chi possiede una pagina business e vuole usarla per aumentare la brand awareness, ottenere nuovi contatti oppure per aumentare le vendite deve necessariamente affidarsi a Facebook ADS. Le campagne su Facebook d'altronde possono trasformarsi in un potenze mezzo per intercettare il cliente tipo e mostrargli ciò che vuole. Tante aziende sfruttano queste pubblicità per aumentare i follower o addirittura per incrementare le conversioni nel proprio e-commerce. Alcune sono davvero efficaci e potenti, altre si trasformano in un flop e non raggiungono i risultati sperati. Infatti, molti si illudono che una campagna su Facebook ADS sia facile da gestire e così la sottovalutano finedo per perdere soldi, tempo e fiducia nel sistema. Anche tu hai iniziato a fare pubblicità con Facebook? In questo articolo vediamo quali sono gli elementi per comprendere se sta funzionando oppure no. Buona lettura! 

Le tue campagne su Facebook non sono il lasciapassare per il successo

Immaginiamo che tu abbia impostato perfettamente la tua pubblicità, e questa ti stia portando risultati positivi in termini di reach (raggiungimento del target) ed engagement (coinvolgimento), a questo punto tu devi solo preparare il portafogli e aspettare i primi clienti a braccia aperte giusto? No, la pubblicità su Facebook non annulla eventuali pecche presenti, per esempio, nel tuo e-commerce. D'altronde come puoi pensare di fare una campagna per aumentare le vendite online se poi il tuo sito è difficle da usare, colmo di errori, con contenuti poco accattivanti e immagini sfocate? La tua campagna non fa miracoli. Perciò prima di pensare ai modi per sponsorizzare il tuo sito web, il tuo blog o il tuo negozio assicurati che questi siano davvero in grado di convertire il consumatore. Ma andiamo avanti. Fare pubblicità su Facebook è così facile che molti pensano che sia facile anche da gestire e permetta a tutti di ottenere grandi risultati. Purtroppo non è così, non tutte le campagne escono con il "buco". Jon Loomer, guru americano del social media marketing ha elencato i 10 errori più comuni delle campagne sul social media. Li riassumiamo di seguito. Controlla e dicci (nei commenti) se ne hai commesso qualcuno anche tu.
  1. Focalizzarsi solo sugli interessi e non su altri elementi proposti durante la creazione dell'annuncio. Spesso sono meno precisi di ciò che si pensa.
  2. Selezionare correttamente il pubblico ma sbagliare la sua posizione all'interno del funnel. Per esempio, l'awareness è sicuramente un criterio ottimo se l'utente si trova all'inizio del funnel e tu vuoi fargli conoscere il tuo brand. Per capire come individuare il punto esatto in cui si trova il consumatore all'interno del cosiddetto "Buyer's Journey" ti consigliamo di leggere un articolo precedente.
  3. Veicolare il messaggio sbagliato. Per esempio, questo succede quando imposti una campagna per aumentare l'awareness del tuo brand (raccogliere Mi Piace alla pagina) ma nel messaggio proponi all'utente di comprare i prodotti. Lui non è pronto per l'acquisto e tu rischi di apparire troppo frettoloso e poco professionale.
  4. Sbagliare il budget. La questione del budget è tutt'altro che secondaria, perchè occorre impostare una cifra che non sia nè troppo alta nè troppo bassa. Per esempio, impostando una spesa alta per un pubblico ridotto si rischia di apparire più volte nella bacheca dello stesso utente, facendo la figura dell'azienda invadente e prezzemolina. L'utente in questo caso potrebbe addirittura segnalare il post a Facebook e questa piccola azione potrebbe rovinare l'intera performance della tua sponsorizzazione. Lo stesso vale per un budget striminzito che non permette al post di raggiungere il pubblico desiderato, e anche in questo caso l'impatto sui risultati è totalmente negativo.
  5. Impostare manualmente la propria offerta, senza avere dimestichezza con il sistema. Facebook di default imposta delle offerte per le campagne, spesso gli inserzionisti più impadividi (e imprudenti) prendono in mano la situazione rovinando l'intera performance dell'inserzione.
  6. Usare il formato sbagliato. Ad ogni campagna il suo tipo di contenuto. Ti rivolgi ai fan della tua pagina, che conoscono bene il tuo brand, e il tuo obiettivo finale è quello di vendere un prodotto in promozione? Evita un video, uno slideshow, una fotografia generale, ma punta dritto all'obiettivo con una bella foto del prodotto e una call to action che invita chiaramente all'acquisto presso il punto vendita, oppure con un bel link alla scheda prodotto.
  7. Creare un gruppo di annunci con immagini uguali, o quasi. I test su Facebook sono fondamentali, in particolar modo quando imposti un gruppo di annunci, ovvero annunci con un unico obiettivo ma un messaggio visuale differente. Sperimenta sempre: usa tanti gruppi di annunci, e per ciascun gruppo metti in gioco tutta la tua creatività.
  8. Ottimizzare la campagna per un'azione scorretta. Ricorda che a capo di ogni campagna c'è un obiettivo (engament, awareness, conversioni...) e secondo ciò che vuoi raggiungere dovrai poi ottimizzare l'intera campagna.
  9. Non tracciare le visite al tuo sito web. In poche parole, hai impostato la tua campagna per aumentare traffico/conversioni alla tua piattaforma ma poi non hai impostato il pixel per vedere se effettivamente la pubblicità sta portando risultati. Se non conosci i risultati, nel futuro non potrai ottimizzare la tua campagna.
  10. Prendere in considerazione metriche scorrette. Esistono dei parametri che è obbligatorio tenere in considerazione per comprendere se la sponsorizzazione sta andando bene e, nel caso, modificarla in corsa oppure creare una nuova campagna da zero.
Ma quali sono le metriche da considerare per capire se la tua campagna su Facebook ADS sta portando risultati? Vediamo subito 5 parametri da non trascurare.

LE TUE CAMPAGNE FACEBOOK FUNZIONANO? 5 METRICHE UTILI

Partiamo dal fatto che ogni pagina Facebook e ogni attività di Facebook Advertising ha delle dinamiche interne uniche, e occorre considerare ogni singolo caso per valutare il successo della campagna.  Esistono però dei parametri che, in linea generale, è bene tenere a mente per valutare il successo di una campagna. Ecco quali sono e quali domande devi porti per calcolarli: 
  1. Costo per vendita: quanto spendiamo per ottenere una vendita? Se hai speso 100€ in campagne e hai registrato 4 conversioni, allora per ogni vendita hai speso 25€.
  2. Costo per lead: quanto ti costa ottenere un lead? Se hai impostato la tua campagna per ottenere i lead (come una Lead Ads) spendendo un budget di 150€ e ottenendo 30 lead (contatti) allora il costo di ogni lead è di 5€.
  3. Costo per click (CPC): quanto costa ogni click ottenuto dall'annuncio? Puoi monitorare giorgno dopo giorno il costo di ogni click e fai una media alla fine della campagna, intervendo in corsa per abbassare la spesa. Questo parametro ci comunica tanto della campagna. Per esempio, se è troppo basso si può valutare di aumentare il budget per rendere la campagna ancora più efficace.
  4. Frequenza: quante volte l'utente ha visualizzato l'annuncio? Se la frequenza aumenta vertiginosamente l'annuncio verosimilmente perde di efficacia, causando l'aumento del CPC.
  5. CTR ovvero il Click Trough Rate: quante persone, dopo aver visualizzato l'annuncio, ci cliccano? Se non lo fanno, l'occasione è persa e il costo aumenta. Se invece molti utenti cliccano sull'annuncio, Facebook valuta positivamente e fa diminuire i CPC diminuisce.
Questi sono solo alcuni degli elementi che permettono di capire se una sponsorizzazione sta funzionando o meno, ma così come succede in matematica, conoscere le formule non basta, bisogna anche applicarle e interpretare i dati.  Infatti, ogni inserzione su Facebook dovrebbe essere analizzata dettagliatamente per comprendere se sta portando risultati e soprattutto per valutare i passi successivi da fare per migliorare sempre di più. Come puoi notare, realizzare una buona campagna Facebook è più complesso di quanto sembra, ecco perchè ti consigliamo di affidarti sempre a professionisti esperti del loro mestiere. In Strogoff ci occupiamo anche di questo: dai un'occhiata al nostro SERVIZIO Comprendere, analizzare, progettare e mettere in pratica. Tante attività un solo obiettivo: vendere. Vuoi raggiungere con successo risultati reali? Fatti guidare: scopri subito cosa abbiamo pensato per te. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *