Blog

Il successo di Sephora e l'integrazione tra online e offline

successo di Sephora e l'integrazione tra online e offline 

Il termine Sephora deriva dall'ebraico "Tzipporah" e significa bella. E questo è il nome che identifica uno dei maggiori brand legati al mondo della cosmesi, della profumeria ed in generale il mondo della bellezza. 

La società francese nasce nel 1973 e, qualche anno più tardi, viene acquisita dalla LVMH, un acronimo che ai più non dirà nulla ma che rappresenta l'unione tra due colonni del beauty: Louis Vuitton e Moet Hennessy. 

Nonostante i 45 anni di età, Sephora rappresenta oggi uno dei marchi più innovativi e all'avanguardia del settore, capace di coinvolgere la propria clientela grazie all'uso strategico dei Big Data e l'ottima integrazione tra online e offline

Insomma, Sephora riserva tante sorprese in fatto di marketing multicanale. E allora potevamo non inserirlo tra i nostri Casi Studio? Assolutamente no: merita un posto a tutti gli effetti. Ma tu dirai: "Eh facile essere scelti da Strogoff con tutti quei soldi a disposizione da investire in marketing".

A dire la verità, la strategia di Sephora può darti tanti spunti da applicare anche in una scala più ridotta, in particolar modo se al tuo e-commerce affianchi anche un punto vendita.

Allora, ti abbiamo convinto? Continua a leggere e preparati ad accendere tante lampadine, bellissime lampadine!

Leggi tutto

Come ottimizzare la pagina carrello del tuo e-commerce

ottimizzare pagina carrello ecommerce Oggi rompiamo il ghiaccio con un indovinello: qual è quella pagina cruciale per finalizzare l'acquisto e che hanno in comune tutti gli e-commerce? Rullo di tamburi... ma naturalmente è la pagina carrello, una sezione determinante per trasformare un utente di passaggio in cliente assiduo! Purtroppo, pur essendo una pagina ricca di potenzialità, ancora pochi si preoccupano di renderla davvero magnetica, capace cioè di attirare altri acquisti oltre a quello in essere. Ecco perchè magari hanno diversi carrelli abbandonati! E tu hai ottimizzato la pagina carrello del tuo e-commerce? Ecco alcuni consigli per renderla davvero efficace!

Leggi tutto

Neuromarketing: come usarlo per aumentare le vendite online

neuromarketing ecommerce Cosa è il neuromarketing? Per rispondere a questa domanda abbiamo interpellato nientepopodimeno che la maggiore esperta di definizioni del mondo, Wikipedia! La prestigiosa enciclopedia lo definisce come una recente disciplina volta all'individuazione di canali di comunicazione diretta ai processi decisionali d'acquisto, mediante l'uso di metodologie legate alle scoperte delle neuroscienze. Questa disciplina fonde quindi diverse materie e si prefigge di capire cosa accade nel cervello umano quando è sottoposto a stimoli legati all'acquisto. Naturalmente il legame tra scienza e marketing non si limita alla comprensione, ma sono tanti coloro che hanno trovato il modo per influenzare una decisione d'acquisto proprio grazie alle tecniche di neuromarketing. Oggi vogliamo parlarti di questo rapporto, concentrandoci sul mondo dell'e-commerce: quali sono le tecniche per vendere di più? Vediamo subito 4 principi molto efficaci da applicare nella tua strategia!

Leggi tutto

Buy2Bee: l'e-commerce B2B che esporta la moda italiana nel mondo

buy2bee caso studio Il caso Buy2Bee ci permette di riflettere su due importanti aspetti legati al mondo dell'e-commerce:

  • le potenzialità del B2B, un tipo business ancora poco esplorato nel commercio elettronico;
  • la capacità di emergere in un mercato competitivo, quello della moda online.
Questa realtà imprenditoriale, sfruttando queste due caratteristiche non solo è cresciuta, ma è diventata un punto di riferimento per i commercianti che desiderano vendere accessori e capi d'abbigliamento Made in Italy. Partendo dalla provincia di Vercelli, In Moda (azienda che fa capo alla piattaforma) è riuscita a conquistare tutto il mondo aprendo anche un punto logistico negli Stati Uniti, oltre a vincere numerosi premi di settore. In questo articolo analizziamo l'evoluzione, le caratteristiche e i punti di forza del progetto, elementi che possono ispirare chi desidera aprire o migliorare la propria attività di vendita online.

Leggi tutto

Conversioni: tipologie e caratteristiche

conversioni_ecommerce.jpg Ricordi la fiaba di Pollicino? É la storia di un bambino che, per ritrovare la strada di casa, lascia una fila di sassolini lungo il percorso. Ora, proviamo a trasporre questo tenero racconto nel mondo dell'e-commerce: l'ultimo passo prima di arrivare alla casa è la conversione intesa nella sua accezione più classica ( ovvero l'acquisto effettivo di un prodotto online da parte dell'utente), ma ciò non potrebbe accadere senza che l'utente abbia raccolto, uno ad uno, i sassolini seminati lungo il sentiero. Giusto? Bene, ogni pietrolina è una piccola conversione. E tu, che hai sempre badato esclusivamente agli acquisti effettivi per calcolare il tuo CR, da oggi dovrai tenere conto anche di queste piccole azioni che, gradualmente, ti avvicinano alla meta finale.

Leggi tutto