fbpx

BLOG

Bing ADS VS Google Adwords: quale scegliere?

Bing Ads vs Google AdWords quale scegliere
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Se ti occupi di campagne PPC sicuramente conoscerai AdWords, lo strumento di Google per fare pubblicità a pagamento online. Cosa mi dici invece di Bing Ads, lo usi e lo sfrutti perfettamente?

Si tratta di una piattaforma per gestire gli annunci pubblicitari su Bing, il motore di ricerca di Microsoft (il diretto concorrente di Google, per intenderci).

Il servizio di Google continua a detenere il primato ma Bing Ads nell’ultimo anno è cresciuto, catturando l’attenzione dei marketer. Noi li mettiamo a confronto e ti mostriamo come usarli efficacemente per il tuo business.

 

Bing ADS VS Google Adwords: quali sono le differenze?

“Cane e gatto, chi l’ha detto che non si può?” Ricordi questa vecchia canzone dello Zecchino D’oro? Potresti fare lo stesso ragionamento per i servizi di PPC: chi ha detto che non si possono utilizzare entrambi con profitto?

Sono validissimi strumenti di marketing online: la piattaforma AdWords è nata prima, quindi risulta più strutturata e completa, permette di raggiungere più persone, ma ha un costo più alto e una maggiore concorrenza; la piattaforma Bing Ads può essere considerata come una sorella minore a caccia di rivalsa, permette di avere buoni risultati con budget minori e meno competitor.

Ecco quali sono le principali differenze:

• Bing Ads, al contrario di AdWords, permette di importare vecchie e nuove campagne pubblicitarie online fatte anche con AdWords tramite lo strumento di importazione e l’inserimento delle proprie credenziali Google.

In questo modo il sistema importerà automaticamente le campagne scelte, dando inoltre la possibilità di correggere eventuali problemi di compatibilità.

È inoltre possibile eseguire l’importazione direttamente da un file CSV/Excel esportato da Google: questa funzionalità consente di risparmiare tanto tempo e poter continuare con un lavoro già avviato, adattandolo alla nuova piattaforma. Su Bing Ads trovi una piccola guida per importare le tue campagne online.

• Per entrambi i servizi, il budget può essere definito su base giornaliera. Ti consigliamo di investire maggiori risorse su AdWords e dedicare un budget più basso a Bing Ads. Infatti, una campagna AdWords è più costosa ma permette di raggiungere un pubblico più ampio.

Mentre il PPC di Bing ha dalla sua parte un CPC minore. Usarle entrambe, dividendo equamente il budget, è la scelta migliore!

• AdWords lavora sulla piattaforma Google, su applicazioni mobile e su siti partner (come Aol), gli annunci creati tramite Bing Ads sono visualizzati su Bing e Yahoo, due motori di ricerca che hanno registrato un incremento significativo nell’ultimo anno.

• Sia con AdWords che con Bing puoi targetizzare in modo dettagliato gli annunci, anche per i dispositivi mobili. AdWords ti consente addirittura di far visualizzare l’annuncio a chi possiede un operatore telefonico specifico.

• Con entrambe le piattaforme è possibile definire un annuncio personalizzato da visualizzare in seguito a una ricerca. Google mette a disposizione due righe di testo, su Bing viene invece utilizzata un’unica linea che può contenere un massimo di 71 caratteri.

• Con Bing puoi raggiungere fasce di mercato che su AdWords sono sature, parliamo in particolare del settore Turismo, B2B, servizi finanziari e shopping. In questi mercati il CPC è nettamente inferiore perchè la concorrenza è minore rispetto ad AdWords.

Perciò Bing permette di colonizzare segmenti di mercato che su AdWords sono già ampiamente sfruttati.

 

Chi vince?

La verità è che questi due servizi non devono essere avversari, ma giocare per vincere nella stessa squadra, la tua. La scelta più giusta è quella di sfruttare i vantaggi da entrambe le piattaforme, tenendo conto delle loro principali differenze.

Avvia le tue campagne su AdWords e importale su Bing Ads, dividendo correttamente il budget tre le due piattaforme. Bing ha costi contenuti, poca concorrenza e introiti minori, AdWords è più costoso ma permette di raggiungere più persone e guadagnare di più.

 

Se vuoi realizzare una campagna su queste piattaforme, chiedici un preventivo.
Ti mostreremo come sfruttare AdWords e Bing Ads per il tuo negozio online!

Vuoi migliorare il tuo business online?
Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

IL METODO STROGOFF

Avviare un e-commerce richiede il coraggio e l’intraprendenza dell’imprenditore, ma anche la competenza e la professionalità di chi dovrà trasformare l’idea in realtà.

Per questo motivo abbiamo ideato un METODO che ci consente di analizzare la tua idea di business e di fornirti tutti gli strumenti per affrontare lo sviluppo digitale della tua azienda.

Chiudi il menu

RIMANI CON NOI?

Iscriviti alla newsletter, e mail dopo mail diventa un vero guru!