fbpx

BLOG

Adwords per arredo bagno: come impostare la campagna

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Fino a vent’anni fa, i modi per promuovere un negozio di arredo bagno non erano tanti e le aziende non osavano varcare i confini del web: i tempi erano ancora precoci e i consumatori diffidenti verso l’e-commerce, in particolar modo quello legato a prodotti importanti e costosi di arredo e design.

I tempi sono mutati, oggi le persone sono maggiormente disposte a fare i propri acquisti online anche quando si tratta di ordinare i propri sanitari o mobili per il bagno. Per tale motivo, le aziende devono essere disposte a mutare il proprio modo di operare, ampliare i canali di comunicazione, andando oltre ai classici cartelloni stradali, brochure o semplici siti vetrina. Occorre espandersi, osare e sperimentare: non solo attraverso i social network, ma anche per esempio con le campagne pubblicitarie Pay Per Click.

In questo ambito, uno dei servizi più efficaci è rappresentato da Google AdWords, la piattaforma web che consente di pubblicare i propri annunci a pagamento all’interno della SERP del famoso motore di ricerca.

AdWords consente di inviare il proprio messaggio ad un target altamente specifico, ovvero a tutte le persone che si connettono ad Internet per acquistare un prodotto di arredo bagno.

In questo articolo desideriamo fare luce su questo servizio, dandoti alcune indicazioni fondamentali per impostare la tua campagna

Adwords per arredo bagno: come impostare la campagna

Investire su una campagna AdWords può essere un’idea vincente per il tuo negozio di arredo bagno, poichè ti permette di ampliare il traffico al tuo sito web o alla tua landing page, e di conseguenza incrementare le conversioni, ovvero la vendita effettiva dei tuoi prodotti.

Il Pay per Click può essere effettuato non solo da chi ha un e-commerce, ma anche da chi desidera aumentare la visibilità del proprio negozio fisico, puntare su una specifica offerta limitata nel tempo o promuovere un evento. Un buon annuncio su AdWords riesce a intercettare l’interesse dell’utente giusto al momento giusto.

Come vedi le prospettive sono buone, tuttavia è molto facile perdersi tra le diverse funzionalità della piattaforma e rischiare di sbagliare alcuni passaggi e realizzare una campagna poco efficace.

Per tale motivo, questo articolo propone gli aspetti da considerare quando si crea e gestisce una campagna con Google.

Iniziamo con le informazioni principali.

Dove appaiono gli annunci?

L’annuncio Google AdWords appare prettamente nella parte superiore della SERP, dove ogni messaggio a pagamento è contrassegnato dall’icona “Ann.” che aiuta a distinguerlo dai risultati organici, derivanti da un’attività SEO.

Gli annunci sono mostrati anche in altri canali gestiti da Google, per esempio:

  • Siti di publisher Google Adsense;
  • Siti partner della Rete Display;
  • Siti Google come Youtube, Finanza e Blogger;

In questi casi, il messaggio può essere posizionato in punti differenti della pagina e questo dipende da tanti aspetti, per esempio influisce il punteggio di qualità attribuito da Google alla campagna, la dimensione del banner o la competitività dell’annuncio.

A proposito di competitor e inserzionisti: il costo per click è legato alla keyword e viene determinato durante un’asta dove ogni inserzionista fa la sua offerta per una particolare parola chiave. Più una parola chiave è competitiva, maggiore sarà il suo costo per click.

Cosa significa “costo per click”? L’inserzionista paga il prezzo concordato ogni volta che l’utente clicca sull’annuncio.

Quando si imposta la campagna si può scegliere di pagare ad ogni click o ad ogni visualizzazione; questo dipende dal proprio obiettivo. Per esempio, se l’obiettivo è quello di aumentare la visibilità e la brand awareness anche una visualizzazione potrebbe avere valore, mentre se lo scopo è quello di aumentare il traffico e le conversioni sicuramente il click è il mezzo più efficace per ottenerlo.

Andiamo avanti e vediamo nel dettaglio come funziona AdWords per arredo bagno: come impostare una campagna?

Arredo bagno: impostare la campagna AdWords

Il successo di una campagna dipende strettamente dalla fase di pianificazione, suddivisa in diversi step.

  1. Impostazione degli obiettivi della campagna;
  2. Studio della nicchia di mercato;
  3. Individuazione delle keyword usate dal target per le ricerche online;
  4. Analisi della concorrenza;
  5. Creazione di landing page pertinenti rispetto all’annuncio;
  6. Impostazione dei parametri per monitorare l’andamento della campagna;
  7. Valutazione dei risultati.

Un punto essenziale per il successo della campagna è quello di orientare l’utente verso una pagina web davvero efficace: è inutile spendere soldi per un annuncio quando la pagina di atterraggio non funziona bene, non è accattivante o, molto banalmente, non ha neanche una Call To Action che trasformi in azione effettiva, la buona intenzione dell’utente.

Per realizzare un sito web realmente efficace consigliamo di prendere ispirazione dai migliori, per tale motivo abbiamo analizzato i più grandi siti delle aziende di arredo bagno e analizzato gli elementi di successo che possono facilmente essere replicati in altre piattaforme.

AdWords Editor – pronti, partenza, via!

Per impostare la propria campagna occorre registrarsi su AdWords ed entrare nella sezione Editor con il proprio account. La piattaforma offre tre possibilità: duplicare, importare una campagna esistente o crearne una da zero.

Ipotizziamo di voler pubblicizzare diverse tipologie di prodotto di un e-commerce di arredo bagno: sanitari, mobili per il bagno, piatti doccia e così via. A questo punto, può essere utile creare “gruppi di annunci“. Per andare con ordine, consigliamo di seguire la stessa logica di suddivisione delle categorie del sito web. Se, per esempio, si vogliono sponsorizzare prodotti appartenenti a diverse categorie, i gruppi di annunci saranno identificati con i nomi delle diverse categorie. All’interno di ogni gruppo si farà riferimento a prodotti della medesima categoria o sottocategoria.

Ecco perchè è fondamentale impostare le categorie dell’e-commerce di arredo bagno in modo corretto e logico: ad esse sono legati diversi aspetti dell’attività di marketing e vendita.

Un’altra funzionalità di AdWords da prendere in considerazione quando si imposta una campagna è rappresentata dalle estensioni di annuncio: permettono di inserire all’interno dell’annuncio altre informazioni utili per l’utente.

Ecco tre esempi di estensione:

Località: se desideri aumentare la visibilità del tuo negozio fisico, puoi inserire questa estensione e offrire all’utenza interessata ulteriori informazioni circa il tuo punto vendita.

– Recensioni: se il prodotto che vuoi sponsorizzare ha diverse recensioni positive, allora una estensione di questo tipo può essere una forte leva per l’utente.

Callout: questa estensione consente di inserire alcuni dettagli sul prodotto. Può essere una buona idea se proponi un articolo complesso, come una doccia multifunzione.

Scegli l’estensione che potrebbe aumentare i click all’annuncio, ma anche quella determinante per le vendite: individua e seleziona il punto di forza del tuo annuncio.

Definizione delle parole chiave

Parliamo ora del momento più importante dell’impostazione della campagna: l’individuazione e la scelta delle keyword.

Il successo della campagna dipende in gran parte da questa operazione. Occorre svolgere un’analisi delle parole chiave e per farlo occorre affidarsi a diverse soluzioni: lo “Strumento per le parole chiave” presente all’interno di AdWords, e tool esterni come Google Trends o Ubersuggest che offrono una panoramica sulle parole chiave più cercate dagli utenti online e sulle tendenze legate ad un particolare periodo dell’anno.

Ricorda che quando imposti le tue parole chiave devi scegliere la corrispondenza con altri termini ad esse legati: generica, a frase, esatta, inversa. Ogni termine ha un significato preciso che puoi scoprire affidandoti alla pagina ufficiale di Google AdWords Answer.

Infine, per scegliere le migliori parole chiave occorre valutare il punteggio di qualità di ogni keyword, ovvero un voto attribuito dal motore in base a diversi parametri.

Dopo aver selezionato la parola chiave, aver scritto il messaggio, impostato il budget e il limite di tempo in cui la campagna sarà attiva, l’annuncio può essere pubblicato. Fortunatamente Google permette di modificare vari elementi della campagna per renderla sempre più efficace.  Non dimenticare di monitorare costantemente la tua campagna e modificarla a seconda delle tue esigenze.

Segui queste indicazioni e imposta la prima campagna AdWords per il tuo negozio di arredo bagno!

Se hai bisogno di esempi per comprendere, analizzare, progettare e mettere in pratica e per raggiungere con successo risultati reali, scarica il documento pensato per te, è ciò che ti serve ORA! 

{{cta(‘ee03e819-a25a-4eef-813c-9bf7ae8aa4fc’)}}

Luigi Vargiu

Luigi Vargiu

Curioso. Tanto. Forse anche per questo ho scelto di essere imprenditore in un settore in continua evoluzione, sono infatti il CEO di Strogoff ed E-Commerce Strategist. Ho formazione liceale, una laurea in Economia e Commercio, vari corsi di alta formazione in campi trasversali e tanta voglia di imparare da chiunque io incontri. Amo il bello, canto, suono la chitarra e sto imparando a suonare il pianoforte. Ho una famiglia fantastica, che è la mia più grande fonte di consapevolezza e crescita.

Lascia un commento

Chiudi il menu

Newsletter

Non perdere nessun articolo, iscriviti adesso