fbpx

5 consigli per vendere abbigliamento online

Tempo di lettura: 6 min
e-commerce abbigliamento online Hai intenzione di aprire un e-commerce di abbigliamento? Oggi vogliamo aiutarti a creare un progetto davvero efficace, capace di farsi strada tra consumatori esigenti e competitor agguerriti. Sei pronto a creare un e-commerce di successo? Ecco 5 consigli pratici e facili per vendere abbigliamento online!

Abbigliamento online: cinquina perfetta per il tuo e-commerce di moda

Vendere abbigliamento online non è certo una sfida semplice: devi convincere le persone ad acquistare un prodotto senza averlo provato in camerino quindi con tutti i dubbi sulla taglia, sulla vestibilità, sui materiali e così via. Inoltre, devi combattere con una concorrenza sempre più agguerrita: la moda è un settore che, fin da subito, ha trovato fortuna su Internet e ancora cresce di più rispetto alla media degli altri settori. Nel 2016 le vendite online di abbigliamento hanno raggiunto un valore di 3 miliardi di euro con una crescita del 35% rispetto all’anno precedente. La moda si conferma il settore più forte nel nostro Paese, con una incidenza del 17%. (Fonte: Il Sole 24 Ore). Abbigliamento online infografica Tuttavia, solo i negozi che riescono ad essere credibili, affidabili, originali e superare la diffidenza dell’utente, riescono ad avere successo. Ma qual è la ricetta segreta per avere successo con un e-commerce di abbigliamento? Abbiamo individuato almeno 5 elementi che potrebbero aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo. Vediamo subito su cosa devi puntare.

1 – Individua il target

Ormai esistono così tanti negozi di abbigliamento online che trovare la propria nicchia e conquistarla è diventato molto difficile. Sicuramente l’individuazione del cliente-tipo, delle tue Buyer Personas è un passo fondamentale per realizzare il tuo progetto. Solo intercettando il target, capendo quali sono i gusti, il budget di spesa, i luoghi che frequenta e il linguaggio che usa è possibile costruire un negozio di valore. L’abbigliamento oltretutto è uno status symbol: “dimmi come ti vesti e ti dirò chi sei”. Ecco perchè creare uno store che si rivolga ad una fascia specifica di persone è sicuramente un’idea vincente. A tal proposito, vogliamo riportare l’esempio di un e-commerce che, proprio grazie all’individuazione della sua nicchia e alla capacità di soddisfarla è riuscito a diventare uno dei più grandi store al mondo.  Parliamo di EMP, l’e-commerce dei rockettari, degli alternativi, degli anticonformisti. Questo è il punto di raccolta per i consumatori che non trovano niente nelle vie della moda, al supermercato e desiderano vestire le proprie passioni: quelle per le band rock e punk, per le serie tv, ivideogiochi, i fumetti… insomma per tutti coloro che ricercano qualcosa di DIVERSO.  Banner EMP con i prodotti di Star Wars Se vuoi aprire un tuo store online devi sicuramente capire a chi vuoi rivolgerti e creare un’offerta su misura per i tuoi clienti-tipo.

2 – Attento al catalogo!

Dopo aver individuato il tuo target, devi creare un’offerta “che non potrà rifiutare”. 😉 Arriva il momento di pensare al catalogo: ma quanti e quali prodotti inserire? Qui le cose si complicano ed entrano in gioco tante variabili. Per esempio, se hai già un negozio fisico per te sarà molto più facile proporre un catalogo vasto e con categorie differenti; al contrario se inizi da zero, ti consigliamo di optare per pochi prodotti, ma buoni. Meglio gestire BENE un catalogo con pochi prodotti, che perdere il controllo e entrare in pallone con migliaia di articoli da gestire. I cataloghi troppo ampi sono anche più difficili da controllare e spesso una persona non riesce a farlo da sola: per esempio, occorre aggiornare le disponibilità, i prezzi, sconti e promozioni e così via. Inoltre, il catalogo deve essere ben organizzato e usabile dall’utente: occorre suddividere i prodotti per categorie e sottocategorie, inserire filtri e altri elementi che aiutano l’utente a orientarsi. Ecco un esempio di menu con categorie e filtri dall’e-commerce Zalando: Ricerca ecommerce per filtri Se non hai un magazzino a disposizione ricorda che esistono tante alternative: puoi affidarti ad un negozio fisico non di tua proprietà oppure puoi optare per il dropshipping. Leggi anche: come catturare l’attenzione degli utenti nel tuo sito, troverai tanti suggerimenti per organizzare menu e catalogo!

3 – Cura la presentazione dei prodotti

Ora che hai scelto i prodotti da inserire nel sito, devi combattere contro uno dei tuoi principali antagonisti: il negozio tradizionale, gli scaffali e il camerino! Ebbene sì, in Rete non hai mica tutti queste opportunità, ma con cosa puoi sostituirle? Il segreto è quello di curare le schede prodotto, cercando di mostrare i prodotti in modo più dettagliato possibile in modo da dare l’illusione al tuo cliente di toccarli, annusarli e provarli. Per raggiugnere questo obiettivo ti raccomandiamo di costruire delle schede prodotto da combattimento, dove oltre a descrizioni dettagliate e una tabella delle taglie di riferimento (che non deve mai mancare), ci siano fotografie davvero eccezionali! Oggi è possibile mostrare i prodotti in ogni modo, con foto e video, dove l’articolo è indossato da una modella o un modello. Non limitarti ad una immagine piccola e anonima, ma permetti all’utente di vedere il prodotto in ogni dettaglio. Le foto devono essere dinamiche, muoversi nello spazio. Per esempio esistono delle immagini che si ingrandiscono al passaggio del mouse permettendo all’utente di ingrandire un dettaglio del prodotto oppure le immagini 360°  dove l’oggetto si muove mostrando ogni angolo.  via GIPHY Molti e-commerce hanno compreso l’importanza delle fotografie e preferiscono mettere in risalto il prodotto al centro della scheda prodotto, in risalto rispetto a tutte le informazioni. Questo è il caso dell’e-commerce di calzature Slam Jam, dove ogni scheda prodotto è studiata per far concentrare l’utente sul prodotto. Scheda prodotto e-commerce Slam Jam Questa strategia ha permesso all’e-commerce in questione di aumentare le vendite dell’80%. Per completare l’opera: offri ai tuoi clienti la possibilità di scrivere le recensioni dei prodotti, e creare delle strategie di cross e up selling!

4 – Crea un blog 

Parliamo ora del fattore promozione e marketing, un aspetto cruciale per aumentare la vibilità online. Il primo passo per progredire in tal senso è quello di creare un blog aziendale in cui parli di argomento attinenti al tuo settore. All’interno degli articoli cerca di inserire dei riferimenti ai tuoi prodotti con dei link che rimandino alle schede. E non dimenticare di scrivere in ottica Seo Friendly per permettere al tuo sito di migliorare il posizionamento nei risultati di Google e affini. Il tuo blog potrebbe diventare un punto di riferimento per il tuo target, perciò scegli sempre argomenti attinenti e interessanti per i tuoi potenziali clienti.

5 – Occhio alla multicanalità

Se pensi che per vendere online ti basti aprire un sito web e mettere dentro i prodotti, ti sbagli di grosso. Come per ogni settore, anche in quello dell’abbigliamento, è necessario impegnarsi per trovare nuovi clienti e fidelizzare gli altri. Fai uscire i prodotti dal tuo sito web: sfrutta le potenzialità dei social network, scegliendo con cura quelli da presidiare, sfrutta le newsletter, il Pay Per Clic e, perchè no, anche il caro e vecchio catalogo di carta! Se pensi che il catalogo cartaceo sia una soluzione anacronistica, vogliamo citarti nuovamente l’esempio di Emp, che nonostante abbia un target piuttosto giovane e non convenzionale, invia a chi ne fa richiesta un catalogo cartaceo con tutti i prodotti presenti nell’e-commerce. Si tratta di una soluzione piuttosto dispendiosa per chi ha un piccolo e-commerce e parte da zero, ma a lungo andare si può rivelare un investimento proficuo. Catalogo EMP Ora che hai tutte le informazioni necessarie per vendere abbigliamento online non ti resta che organizzare le attività che ti abbiamo suggerito all’interno di una strategia e un piano editoriale (per i contenuti)! Vuoi apprendere come usare al meglio i social media per promuovere i tuoi prodotti? Allora scarica l’e-book che ho preparato per te!

Vuoi cominciare a Vendere subito Online e Senza Magazzino?

Clicca sul banner QUI SOTTO e scopri come!

  • Riduci al minimo i rischi e massimizza i risultati
  • Impara dai migliori del settore
  • Accedi alle community esclusive ed ottieni supporto costante
  • Se non raggiungi il fatturato minimo hai la garanzia del rimborso!

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print