3 esempi di copy persuasivo da usare nei tuoi contenuti

3 esempi di copy persuasivo da usare nei tuoi contenuti

Il copywriting non è una scienza, ma esistono comunque delle formule pensate per rendere la scrittura efficace. Queste permettono di migliorare i testi ma non assicurano il successo matematico. Potremmo paragonare le formule del copy alle previsioni meteo: permettono di acquisire un metodo specifico per ottenere un dato risultato, che comunque non può essere mai assicurato. Allo stesso modo, un metereologo pur avendo tante conoscenze, strumenti e dati a sua disposizione non può avere la certezza di ciò che racconterà il cielo.

Inoltre, i modelli del copy persuasivo non tengono conto del contesto in cui vengono applicati, perciò sono ancora più labili. In questo articolo ti sveleremo tre di queste, con altrettanti esempi pratici, da usare per il tuo business. Ricorda che l’uso di ogni formula deve essere valutato in accordo con i tuoi obiettivi aziendali e le altre peculiarità del tuo progetto. Buona lettura! 

#1 tecnica del copy persuasivo: Opportunità – Beneficio – Fiducia

La prima fase di questa formula è focalizzata sull’Opportunità, che ti permette di connetterti col lettore, attirare il suo interesse. Per acchiapparlo non c’è niente di meglio che una domanda che lo riguarda da vicino: tocca con mano il suo problema, lo fa sentire finalmente riconosciuto. E proprio quando si sente coinvolto e capito, ecco che si descrive il beneficio.

Naturalmente la tecnica di fare una domanda mirata funziona solo se sai qual è il problema o l’esigenza del lettore e hai una soluzione soddisfacente. Il beneficio è come una bella fotografia di Instagram che ti mostra un ricco piatto di spaghetti fumanti proprio quando hai una fame da lupo. Quindi il beneficio è come una sorta di percorso: da una parte c’è il lettore con il suo problema, dall’altra c’è la soluzione tanto agognata. Ci manca solo un ingrediente: bisogna conquistare la sua fiducia. Occorre rassicurarlo e dimostrargli che la tua soluzione è la migliore per lui, la più vantaggiosa tra tutte quelle che può trovare sul mercato.

Facciamo ora un esempio pratico della tecnica di copy persuasivo appena descritta. Immagina di dover vendere uno sciroppo per la tosse per la tua farmacia online e vediamo come puoi creare il copy applicando questa tecnica e incrementando in questo modo le vendite del prodotto.

  1. Cerchi uno sciroppo calmi la tosse e ti faccia dormire serenamente per tutta la notte? (Opportunità)
  2. Pinco Pallino è un farmaco che non ha bisogno di ricetta medica ma ti assicura importanti risultati dopo una sola settimana. (Beneficio)
  3. Altri clienti della farmacia lo hanno già provato: leggi le loro recensioni sul nostro sito online. (Cura)

Ora perchè non provi tu a scrivere un copy utilizzando questa tecnica per acchiappare l’attenzione dei clienti?

#2 tecnica del copy persuasivo: Problema – Soluzione

Questa seconda formula è forse la più conosciuta quando si parla di scrittura per il marketing. In questo caso, il punto di partenza non è l’opportunità ma il problema. Rispetto al precedente esempio quindi cambia il punto di vista. Prima si partiva con un elemento positivo, ora si parte dal disagio, dal cosiddetto sassolino nella scarpa.

Anche in questo caso, per intercettare l’attenzione del lettore occorre utilizzare una domanda contestualizzata. Ecco un esempio in base al precedente: “La tosse secca non ti fa dormire e rimani sveglio tutta la notte?” Oppure “Hai paura di investire il tuo denaro in modo sbagliato?” Esisterebbero tanti esempi diversi tra loro e adatti ad aziende differenze. Ma tutti avrebbero un punto in comune: toccare un problema specifico attraverso una domanda diretta.

Dopo aver fatto emergere il problema, occorre fornire subito la soluzione, senza dimenticare di contestualizzarlo. Per esempio “Molti clienti hanno manifestato il tuo stesso problema, ma hanno trovato una soluzione con lo sciroppo Pinco Pallino. Basta assumerlo almeno una volta al giorno, per una settimana, per calmare subito la tosse e dormire per tutta la notte”.

Questo esempio pratico ha messo in luce come, sfruttando il connubio tra problema e soluzione, sia possibile convincere il potenziale cliente ad acquistare un determinato prodotto.

#3 tecnica del copy persuasivo: la narrazione

Dall’alba dei tempi, le storie e i racconti hanno saputo affascinare l’essere umano, e convincerlo a evitare determinati luoghi (per la presenza di fantomatiche streghe) o darsi spiegazioni per eventi apparentemente irrazionali (l’alternarsi del giorno e della notte). La tecnica narrativa può essere utilizzata con successo anche per convincere le persone ad acquistare presso una determinata azienda, pensiamo per esempio allo storytelling, che oggi rappresenta un importante fattore per costruire un’identità aziendale.

La narrazione può essere utilizzata anche in brevi testi, soprattutto quando si vuole scatenare una sorta di vicinanza emotiva col cliente, una sorta di immedesimazione. Per iniziare, ricorda che in ogni racconto esistono dei personaggi, e nel nostro caso il protagonista sei TU, e di conseguenza il tuo cliente. Scriverlo è più facile che spiegarlo, perciò vediamo nella pratica come potresti sfruttare la narrazione in un testo persuasivo.

“Ogni notte la tosse ti tiene sveglio e non riesci a prendere sonno? Alla fine la mattina sei uno zombie e ti senti privo di forze? Anche io avevo questo problema: una terribile tosse secca mi svegliava in continuazione per settimane e finivo per dormire poco più di un’ora ogni notte. Un giorno, stanco di provare cure e rimedi inutili, mi sono rivolto al mio farmacista di fiducia e gli ho raccontato il mio problema. Lui mi ha consigliato di usare lo sciroppo Pinco Pallino per una settimana. Già dal terzo giorno la situazione era migliorata e finalmente potevo mettermi a letto senza paura di non dormire…”

Come puoi notare, in questo caso TU diventi il protagonista della storia, ma sei solamente il riflesso del tuo cliente. Dopo aver attirato l’attenzione del cliente, potresti spiegare di più sullo sciroppo e invitarlo a provarlo, svelando anche il prezzo basso rispetto all’enorme beneficio.

Queste erano le tre formule per rendere i tuoi testi persuasivi ed efficaci. Ora non ti resta che metterti all’opera per attirare clienti in azienda!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *