Capita spesso che ci contattino imprenditori che hanno provato a realizzare annunci pubblicitari sia sui social network sia per i motori di ricerca. A parte qualche raro caso, le loro campagne sono state uno spreco di soldi e non hanno portato alcun risultato. Sfortunatamente, lavoriamo in un settore ancora poco conosciuto e sono ancora tanti quelli che pensano di potersela cavare da soli o, al massimo, chiedere il lavoro ai loro nipoti “bravi con il computer”.

Quella delle pubblicità a pagamento ovvero del Keyword advertising è uno specchio per allodole: sembra che prima o poi tutti cerchino di farli funzionare, senza sapere bene come. Naturalmente non ottengono nulla.

Probabilmente è capitato anche a te, forse. Può anche darsi che non ci hai mai capito niente e solo adesso vuoi cercare di guadagnare in questo tipo di pubblicità a pagamento, chiamata anche Pay per click. Ma per funzionare, una strategia di PPCdeve essere studiata nei minimi dettagli da professionisti.

Campagne pubblicitarie su Google Adwords

AdWords è lo strumento di Google, tramite il quale è possibile elaborare annunci pubblicitari sulla rete di ricerca (Google e siti partner) e sulla rete display (siti di Google o suoi affiliati). Per poter usare proficuamente Google AdWords è necessario conoscerne bene i meccanismi, concentrarsi sulla triade keywords – annunci – landing page e non perdere mai di vista il budget investito.

Google AdWords funziona con il meccanismo delle aste, ovvero tutti gli inserzionisti mettono in competizione i loro annunci relativamente, volta per volta, a una parola chiave. Se, ad esempio, vogliamo che il nostro annuncio compaia quando un potenziale cliente cerca “vendita appartamento Cagliari” dobbiamo puntare un CPC (costo per click) su questa keyword. Sulla base della nostra offerta (ma non solo) viene fatta una classifica degli annunci, che poi si riflette sulla posizione che l’annuncio si trova ad avere nella SERP (Search Engine Result Page, ovvero la pagina che mostra all’utente i risultati della sua ricerca) di Google o dei partner di ricerca.

Pubblicità su Google

Quanto costa fare pubblicità su Google? Dipende.
Dipende da quanto sei pronto ad investire, definendo sia un budget massimo giornaliero sia un costo massimo per click.
Dipende anche da quante sono le ricerche delle parole chiave che ti interessano. Ad esempio “vendita appartamento Cagliari” ha certamente meno ricerche di “hotel a Cagliari”, giusto per restare in ambito Sardegna.
Dipende, infine, da quanti potenziali clienti fanno click sul tuo annuncio, in quanto il nome “costo per click” fa riferimento proprio al fatto che il costo (e quindi quanto dobbiamo a Google) matura solo nel momento in cui qualcuno clicca sull’annuncio.

Google Adwords rimane ancora oggi uno dei migliori strumenti di direct e-marketing, perché permette di intercettare l’interesse/bisogno espresso di un potenziale cliente, e quindi aumentare la possibilità di fare una conversione, ovvero trasformare l’utente in un tuo cliente.

Strogoff è Google Partner!

Cosa significa? Significa che la nostra azienda possiede la qualifica Adwords rilasciata direttamente da Google, dietro sostenimento di un esame di certificazione.

Non solo Google…

Google è usato dal 99% degli utenti per cercare online. Noi ci occupiamo anche dell’1% dei tuoi potenziali clienti. Infatti, le nostre campagne di Keyword ADV si concentrano anche su altri motori di ricerca: Bing ADS e altri servizi di inserzioni pubblicitarie (come Facebook). Questa diversificazione ci permette di raggiungere una fetta ancora più grande del tuo target.

Le opportunità sono tante, devi solo rivolgerti a dei professionisti!