Blog

E-mail automatiche: una grande opportunità per le aziende online

email automatiche

Inviare un messaggio automatico all'utente in base al suo comportamento online, è pura fantascienza? No, questo tipo di attività è realtà ed ha un nome. Si chiama email automation

Se sei rimasto alle newsletter o, al massimo, alla possibilità di effettuare un A/B Test, è arrivato il momento di aggiornare le tue competenze di e-mail marketing. Oggi ti parliamo di un ramo molto interessante che permette alle aziente di costruire messaggi mirati e inviarli in modo automatico alla persona giusta,  risparmiando tempo ed energie. 

Quali sono le opportunità offerte dalle e-mail automatiche e quante tipologie ed esempi esistono? Continua a leggere, rispondiamo subito a queste e altre domande.

E-mail Marketing Automation: viaggio nel mondo messaggi automatici

Imposta la tua strategia, pianifica le campagne e mettiti comodo. Ci sei? Benvenuto nel fantastico mondo dell'e-mail marketing automation, dove è possibile inviare il messaggio giusto, al momento giusto, alla persona giusta (in perfetto stile Inbound). Tutto in modo automatico.

Ma andiamo con ordine: cosa si intende con e-mail automation? Si tratta di un'e-mail o un flusso di e-mail pensate per un pubblico preciso e inviate quando questo compie una determinata azione, e in base al suo comportamento online. 

L'esempio più classico è il messaggio di benvenuto inviato quando un utente si registra nell'Area Riservata di un sito web. Questa stringa di testo aiuta a rompere il ghiaccio e permette di iniziare a creare un rapporto più stretto con l'utente. 

Ecco perchè, è meglio non limitarsi ad un "grazie per esserti iscritto" ma si aggiungere ulteriori contenuti che, come ami, possono catturare l'attezione di chi legge. Per esempio, in un'e-mail di questo tipo puoi inserire anche un link alle FAQ del sito o a una guida per gestire al meglio il proprio account. 

Un'e-mail automatica è per sempre.

Cosa significa? Significa che il messaggio e i dettagli ad esso legati (destinatari, tipo di azione e altre regole) si impostano solo una volta; sarà poi il sistema a lavorare in modo autonomo per il resto dell'attività. Naturalmente per gestire questi messaggi è necessario usare un CRM come Hubspot o un software specifico per l'e-mail marketing, come Mailchimp o Mailup.

Il vantaggio è palese: inizialmente occorre impegnarsi per definire la strategia e stabilire i diversi parametri per inviare l'e-mail, ma se si lavora bene, c'è un netto risparmio di tempo ed energie, a tutto vantaggio dell'azienda che vedrà certamente i risultati del lavoro effettuato. Inoltre, questo tipo di attività permette di prendersi cura dei clienti acquisiti, una risorsa inestimabile, che un'azienda deve assolutamente "coccolare" e trattenere in tutti i modi.

Vuoi saperne di più? Leggi anche "Retention Marketing, non dimenticarti dei clienti già acquisiti"

Naturalmente non c'è una regola unica per scegliere il tipo di e-mail automatica da inviare e le sue regole: ogni azienda deve pensare ai propri obiettivi, stabilire le condizioni e le combinazioni giuste e soprattutto monitorare l'andamento dell'attività, per poter modificarla e migliorarla in corsa.

Come ti abbiamo accennato, l'e-mail automation è un mondo tutto da scoprire e sperimentare in azienda. Esistono tante opportunità e tipologie di messaggio da inviare. Le principali sono:

  • Email di benvenuto
  • Promemoria
  • Compleanno
  • Promozione di un evento
  • Workflow
Vediamole nel dettaglio.

E-mail di benvenuto

In questo caso, l'utente probabilmente non è ancora pronto per comprare un tuo prodotto oppure a firmare un contratto con la tua azienda, ma sicuramente è interessato a ciò che fai. E allora perchè perderti questa occasione?

Il benvenuto, così come il ringraziamento, è sicuramente un modo gentile per far sentire la tua presenza e disponibilità. Puoi inviare un'e-mail di questo tipo quando un utente si iscrive alla tua newsletter, mette "partecipo" ad un tuo evento o ad un'area riservata del tuo sito web. Per migliorare l'efficacia puoi anche allegare al messaggio uno sconto o un coupon al messaggio, che ha due valenze: la prima è quella di stimolare l'utente a compiere un ulteriore passo verso la conversione, l'altro è quello di tracciare ancora meglio i risultati della campagne. 

Promemoria

Il promemoria è un altro input importante che permette agli clienti acquisiti o potenziali di rimanere aggiornati sui più importanti appuntamenti, sulle scadenze o eventi di altro genere. Può essere utile se, magari, hai un'azienda di consulenza aziendale, oppure se sei un meccanico o un medico specialista. Un esempio è quello di ricordare ai tuoi clienti la scadenza per fare un esame o una visita periodica importante. 

Anche in questo caso, per stimolare l'utente a partecipare o effettuare l'azione che gli richiedi puoi inviare un incentivo, che non deve essere per forza uno sconto, ma (per esempio) una lista di vantaggi (miglioramenti della salute, nel caso di visite mediche) che può avere se si presenta all'appuntamento da te inviato. 

Auguri di compleanno, e non solo

Un altro tipo di e-mail automatica molto diffusa è quella inviata al cliente il giorno del suo compleanno. Viene usata soprattutto negli e-commerce B2C di prodotti d'uso comune, come abbigliamento o food. Oltre agli auguri, generalmente si invia anche un coupon di sconto valido per un acquisto, un vero e proprio regalo da scartare e usare per l'occasione.

Come puoi notare, questo tipo di messaggio ha ben diverse opportunità per un'azienda: oltre a rafforzare e migliorare la relazione con il cliente, lo stimola anche a comprare un prodotto.

D'altronde che male c'è a farsi un piccolo regalo per il proprio compleanno? ;-)

Promozione di un evento

La tua impresa B2B organizza spesso corsi, meeting, webinar o altri eventi?  Purtroppo, soprattutto se questi sono gratuiti, molti utenti si iscrivono ma poi mancano all'appello proprio il giorno fatidico. 

I motivi sono tanti: non sono invogliati e stimolati a partecipare, non conoscono i vantaggi, si dimenticano e così via. In questi casi è molto utile inviare a tutti gli iscritti delle e-mail periodiche che sfagiolano e risolvono tali criticità. 

Conoscere i formatori, gli argomenti trattati, o semplicemente avere un continuo scambio o una notifica sicuramente renderà il tuo appuntamento più atteso e seguito. 

Workflow

Concludendo, citiamo i workflow, ovvero i flussi di e-mail. Ma cosa sono esattamente? Beh, qui si scende ancor di più nel dettaglio, perchè le e-mail automatiche non sono uniche, ma vengono inviate in successione in base al comportamento di un utente. Spieghiamo meglio con un esempio: l'utente legge l'articolo del tuo blog aziendale, al termine dell'articolo trova un documento utile (report, guida, infografica, webinar...) da scaricare; ma per ottenerlo deve scrivere la sua e-mail in un form. Lo fa.

Da quel momento in poi, l'utente viene inserito in uno specifico database costruito appositamente per convincerlo e convertirlo. I workflow sono composti generalmente da 4 o 5 email inviate dall'azienda con un delay di qualche giorno. Ogni messaggio permette al mittente di farsi conoscere e mostrare i vantaggi del proprio prodotto o servizio, contemporaneamente l'utente si trova coinvolto sempre di più, messaggio dopo messaggio. Se il workflow funziona, il destinatario alla fine dovrebbe essere portato a rispondere all'invito delle e-mail: chiedere una consulenza, acquistare, partecipare ad un evento a pagamento e così via.

Insomma, in questo caso la strategia si complica, ma diventa sicuamente più interessante e stimolante per chi la crea e pianifica. Non credi? :-)

In ogni caso, a prescindere dal tipo di e-mail automatica che vuoi inviare, ti consigliamo sempre di monitorare tutti i dati importanti come le aperture e i click, in primis, ma anche il tasso di conversione che ti dice chiaramente se la tua strategia sta portando risultati oppure no.

Comprendere, analizzare, progettare e mettere in pratica. Tante attività un solo obiettivo: vendere. Vuoi raggiungere con successo risultati reali? Fatti guidare: scopri subito cosa abbiamo pensato per te. 

Scarica subito il report